La mia raccolta in natura

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mer Set 02, 2015 1:45 pm

Eccomi qui... tornato dalle ferie in Lucania con qualche altra piantina da far diventare (forse...speriamo Embarassed ) bonsai.

Oltre a qualche altro abete lucano, dei quali ho già parlato qui:
https://bonsai-italia.forumattivo.it/t92-abeti-bianchi-lucani

ho cercato di individuare e prelevare altre specie per diversificare la mia collezione di infanti.

Prima di tutto però qualche foto del terreno dei miei dove ho "prelevato". So che la raccolta in natura è molto delicata e voglio chiarire da subito che non solo si tratta di una nostra proprietà privata, ma che non ho fatto altro che salvare queste piantine da morte certa.

Infatti in questa proprietà le querce autoctone e gli alberi piantati decenni fa si riproducono in quantità esagerata. L' età di mio padre ha molto diradato l'uso del tagliaerba... ma i germogli sarebbero comunque destinati a taglio o estirpazione.

Ecco due foto del "sottobosco"; non so se si vedono ma è pieno di piantine di quercus cerris e abeti vari
La mia raccolta  in natura Raccol10

La mia raccolta  in natura Raccol11

Questo abete grandicello era addirittura sotto il "castello"; ho faticato un bel po' per cercare di salvare qualche radice e l'ho spostato in altra zona per formare il mio "giardino degli dei"

La mia raccolta  in natura Sotto_10
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mer Set 02, 2015 1:49 pm

Ecco le foto dei meli prelevati.

Sono nati da radice e non ricordo come si chiami questo tipo di riproduzione, che è un po' il contrario di quella per propaggine (dove un ramo mette radici)
La mia raccolta  in natura Meli10

Il trauma sulle radici è stato notevole, e ad oggi resistono a stento solo in due.

Prossimamente le foto delle altre piante prelevate!
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Phylla il Mer Set 02, 2015 2:08 pm

Curiosa di vedere anche le altre piante della tua collezione Smile
Phylla
Phylla

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 14.01.15
Località : Brescia

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da stormymonday il Mer Set 02, 2015 2:54 pm

Io le avrei lasciate in terra, segnalandole con un paletto per evitarne lo sfalcio...
stormymonday
stormymonday

Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Prov. Ferrara

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mer Set 02, 2015 3:10 pm

eh ma sono centinaia! Se invece ti riferisci solo ai meli, ho dei dubbi che possano crescere sia per il tipo di espianto sia perchè magari la pianta madre è innestata.

In effetti li ho presi solo perchè erano li a guardarmi...

Invece abeti querce e larici... sono veramente troppi.

Alcuni li lascio crescere per rimpiazzare in futuro i genitori (abbiamo già dovuto tagliarne diversi per l'altezza eccessiva che li aveva resi pericolosi e inadatti al posto).

Gli altri non è il caso di aspettare. Sono piante fittonanti specie i primi anni, più si aspetta più il trauma radicale è elevato.

In particolare (pensavo il contrario) le querce sviluppano un fittone enorme già il primo anno, non sono riuscito ad estrarne nessuna "grandina" e allora le ho prese quasi tutte con la ghianda ancora attaccata.

Con gli abeti va meglio, i larici sono più rari (meno genitori)
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mer Set 02, 2015 9:21 pm

a grande richiesta ecco il Larice!

O almeno credo... dopo aver studiato...

Questa è la pianta madre:
La mia raccolta  in natura Larice10

un vero colosso di 40 anni circa; circa un paio di metri in basso nella foto si vede cosa resta del suo fratellone, colpito parecchi anni fa da un fulmine Crying or Very sad

Tranquilli, mica ho prelevato lui!

I rami, con aghi partenti da microblasti, mi hanno fatto propendere per il larice:
La mia raccolta  in natura Larice11
e così pure i piccoli strobili in maturazione
La mia raccolta  in natura Larice12

Per trovare i "figli" ho dovuto cercare parecchio, forse attecchiscono meno o forse hanno una crescita più lenta... comunque ecco il primo:
La mia raccolta  in natura Larice13

domani metto altre foto. Vi piace? Ho ragione?

richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da stormymonday il Mer Set 02, 2015 9:39 pm

A me piu che larice sembra un cedro...
stormymonday
stormymonday

Messaggi : 355
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Prov. Ferrara

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Dav86 il Mer Set 02, 2015 10:15 pm

Sicuramente è un cedro quell'albero grande! penso un ATLANTICA......
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mer Set 02, 2015 10:53 pm

azz devo studiarmi il cedro! Embarassed

Visto l'intervento di dav in altro 3d, e visto che non l'avevo scritto, preciso che il terreno è sull'Appennino Lucano a ben 1280m di altezza.

Le piante presenti, tranne le querce autoctone e poche altre essenze locali (un sorbo, qualche prugno o prugnolo selvatico), sono state tutte piantate da un lavoratore della forestale che rimboschiva anche il terreno dei miei.

Non mi chiedete se le piante le "prelevava" da qualche scorta della Forestale, sicuramente ricordo che mio padre ne comprava tante.

Quindi... abeti bianchi sicuramente, molto usati per rimboschimenti e poi si sono diffusi in boschi misti.

Quel gigante in casa lo definiamo "pino", io pensavo fosse un larice ma vabbe', anche i cedri sono carini per farne bonsai no?

E il piccolino? Vi sembra un suo discendente o no? Non era proprio sotto di lui ma qualche metro a valle, e potrebbe derivare da altre piante.
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da testudo il Mer Set 02, 2015 11:37 pm

Si Richiurci, anche il piccolo è un cedro Wink
Concordo con l'atlantica...però devo dire che non è facile trovare delle piantine di cedro nate spontaneamente.
Ah è mediamente bonsaizzabile Very Happy

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Giorgioc il Gio Set 03, 2015 6:06 am

Sembra anche a me cedro atlantica. Una caratteristica del larice è di perdere le figlie d'inverno. Quest'albero lo fa?

_________________
La mia raccolta  in natura Bi_gio11
Giorgioc
Giorgioc

Messaggi : 1432
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 58
Località : Montagnana (PD)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Phylla il Gio Set 03, 2015 10:22 am

richiurci ha scritto:a grande richiesta ecco il Larice!

O almeno credo... dopo aver studiato...

Questa è la pianta madre:
La mia raccolta  in natura Larice10

un vero colosso di 40 anni circa; circa un paio di metri in basso nella foto si vede cosa resta del suo fratellone, colpito parecchi anni fa da un fulmine  Crying or Very sad

Tranquilli, mica ho prelevato lui!

I rami, con aghi partenti da microblasti, mi hanno fatto propendere per il larice:
La mia raccolta  in natura Larice11
e così pure i piccoli strobili in maturazione
La mia raccolta  in natura Larice12

Per trovare i "figli" ho dovuto cercare parecchio, forse attecchiscono meno o forse hanno una crescita più lenta... comunque ecco il primo:
La mia raccolta  in natura Larice13

domani metto altre foto. Vi piace? Ho ragione?

Wow, che bello, e com'è maestoso rendeer
Phylla
Phylla

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 14.01.15
Località : Brescia

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Gio Set 03, 2015 3:57 pm

riguardo la caduta degli aghi invernale devo chiedere non ricordo Embarassed

Forse effettivamente non cadono.... quello che ho notato in agosto è che scuotendo i rami ne cadevano tanti, il che farebbe pensare forse a un ricambio graduale ma continuo
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Tiger il Gio Set 03, 2015 7:09 pm

Giorgioc ha scritto:Sembra anche a me cedro atlantica. Una caratteristica del larice è di perdere le figlie d'inverno. Quest'albero lo fa?
Inoltre in autunno gli aghi del larice si colorano di giallo oro prima di cadere.... non puoi sbagliare.
Qui trovi la scheda del cedro:
https://bonsai-italia.forumattivo.it/t13-cedro-del-libano

_________________
La mia raccolta  in natura Inshot18
Tiger
Tiger

Messaggi : 1832
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Gio Set 03, 2015 7:32 pm

si grazie Tiger l'avevo già vista viste le dritte Very Happy

Ok, appena parlato al telefono coi miei.

"macchè cedro è un larice!"

"ma perde gli aghi in inverno?"

"no!"

Ah ecco... diciamo che in quanto a nozioni di botanica siamo indietro di famiglia Laughing Laughing


Ultima modifica di richiurci il Lun Ott 12, 2015 12:21 am, modificato 1 volta
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Tiger il Gio Set 03, 2015 7:38 pm

Non ti preoccupare , perchè molti credono che quando si dice cedro si parli di cedro da frutto (citrus medica) che ha foglie e non aghi, per questo molti non capiscono che la conifera di cui si sta parlando si chiama comunque cedro , ma è tutt'altra cosa Laughing lol!

_________________
La mia raccolta  in natura Inshot18
Tiger
Tiger

Messaggi : 1832
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Gio Set 03, 2015 7:40 pm

esatto..infatti dall'alto della mia recentissima infarinatura glielo ho spiegato Very Happy

mi avete fatto fare un figurone!
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Sab Set 05, 2015 7:28 pm

continuo col report...
Questo trio l'avevo chiamato "bianco rosso e verdone" perchè pensavo si trattasse di un abete bianco, uno rosso e un larice
La mia raccolta  in natura Bianco10

Invece secondo la maggioranza
https://bonsai-italia.forumattivo.it/t916p15-pino-yamadori-che-specie-e#10739
i due più grandi sono abeti bianchi, e il piccolo è appunto un cedro.

Oggi ho fatto un falso rinvaso perchè il vaso era piccolo e con pochissimo terriccio (è strato un prelievo in "overbooking"  Very Happy ), e visto che il cedro era proprio sul bordo e col suo pane radicale ancora ben separato gli ho regalato un monolocale (vasetto) tutto per lui, così tra l'altro potrò metterlo nell'ultimo angolino libero a sud.
Ecco qualche altro prelievo: querce e cedri
La mia raccolta  in natura Querci10

purtroppo un cedro carino, che in foto mi sembra in fondo a dx, sta già perdendo gli aghi. Forse soffrono di più l'espianto (anche perchè era uno dei più grandini quindi con più radici).

Querce e abeti
La mia raccolta  in natura Querci11
querce, abeti e cedri
La mia raccolta  in natura Querce10

a parte quello già fatto, mi consigliate di fare falsi rinvasi? I contenitori piccoli e inadatti mi spingerebbero a farne, ma la probabilità che un bel numero passi a miglior vita mi spinge ad aspettare e rinvasare in primavera solo quelli ancora vivi.

Che ne dite?


,,,,,,,,,,,,,,,,,,


Ultima modifica di richiurci il Gio Dic 31, 2015 4:43 pm, modificato 1 volta
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Lun Ott 12, 2015 12:26 am

oggi ho raccolto in zona Pessano (MI) un po' di ghiande.

Sembrano non essere delle querce più diffuse localmente (le Farnie) ma dalla ghianda "pelosa" e dalle foglie mi sembrano anche queste Quercus Cerris, confermate?
La mia raccolta  in natura Querce11
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Dav86 il Lun Ott 12, 2015 1:17 am

yes, cerro!
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mar Ago 23, 2016 1:47 pm

aggiornamento e novità 2016!

Incredibilmente... molte delle piante raccolte l'anno scorso sono ancora vive: diversi cedri, gli abeti e anche i due meli.

La moria maggiore, stranamente, tra le querce; però hanno germogliato molte delle ghiande raccolte qui a Pessano, non saranno lucane ma sempre cerri sono.

Ora vi chiedo ancora un paio di identificazioni..eh si perchè non volevo raccogliere altre piantuzze, ma poi ho ceduto...

Perchè questa mi è sembrata proprio un biancospino:
La mia raccolta  in natura Bianco10

che ne dite? Ho preso un abbaglio o biancospino? La cosa che non mi convince sono le foglie piccole, circa 2-3cm di lunghezza mentre il biancospino qui al parco le ha più grandi. Esiste una varietà "selvatica"?

Altro prelievo... erano di fianco al biancospino, al momento pensavo ancora cedro ma non hanno i ciuffetti e mi sembra una qualche varietà di pino...
La mia raccolta  in natura Pini10

che ne pensate?
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da leizer il Mar Ago 23, 2016 5:34 pm

Sembra biancospino sì il primo, i secondi è presto per dirlo...
leizer
leizer

Messaggi : 586
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 32
Località : Udine

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Mar Ago 23, 2016 8:17 pm

ma esistono varietà diverse di biancospino? Perchè li in montagna (1200-1400m) ne ho visti diversi anche nel bosco, tutti con foglie piccole, mentre qui in pianura foglie più grandi.

E' solo un fatto di clima o cosa? Considera che era all'ombra di una grande quercia, quindi niente luce diretta...
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da orsobruno il Ven Ago 26, 2016 10:48 am

Ciao, non credo che si tratti di varieta`diverse di biancospino ma di condizioni diverse di crescita . In pianura le piante in generale trovano condizioni di crescita piu` " ricche " rispetto a quelle che vivono in luoghi piu`" poveri " condizionandone lo sviluppo . Anche io ho trovato alcuni veri araki di biancospini con foglioline piu` piccole di un`unghia ma questi sono meraviglie che solo la natura sa fare .

orsobruno

Messaggi : 115
Data d'iscrizione : 29.01.15
Località : Romania

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da richiurci il Ven Ago 26, 2016 11:08 am

per ora mi limito a mettere i link trovati digitando "varietà biancospino".

Sembra che oltre a quello comune c'è quello "selvatico", e considerata la distanza geografica (l'ho preso sull'appennino lucano) non è da escludere che si tratti di una varietà diversa.

https://it.wikipedia.org/wiki/Crataegus_monogyna

http://www.giardinaggio.it/giardino/piante-da-giardino/biancospino.asp

http://www.piantevivai.com/arbusti/crataegus-biancospino.html

http://www.giardinaggio.org/alberi/alberi-latifolie/biancospino.asp

http://www.migratoria.it/forum/piante-da-pastura/6105-biancospino-selvatico-crataegus-oxyacantha.html

e poi ovviamente l ascheda di tiger:
https://bonsai-italia.forumattivo.it/t7-biancospino


Se sopravvive vedremo se si "padanizza" Laughing Laughing

per ora le foglie piccole sembrano molto adatta per farne un bonsai
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

La mia raccolta  in natura Empty Re: La mia raccolta in natura

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.