Evoluzione di un Pino pentaphilla

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Lun Mag 25, 2015 3:15 pm

Volevo condividere con voi l'evoluzione di questo pino pentaphilla ... pianta di poche pretese.
Alcuni giorni fa mi è capitata sotto mano una foto che scattai quando l'avevo acquistato nel giugno 2012 e mi sono reso conto di quanto fosse maturato.
Avendolo sempre sotto gli occhi ed essendo a crescita abbastanza lenta, non me ne ero reso conto .... sono come i figli Very Happy

Giugno 2012
Evoluzione di un Pino pentaphilla Img_2710

Oggi
Evoluzione di un Pino pentaphilla Fullsi14

Evoluzione di un Pino pentaphilla Img_2610

Evoluzione di un Pino pentaphilla Img_2611

Le prossime tappe saranno il rinvaso e la sistemazione del nebari Wink
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Forcellone il Lun Mag 25, 2015 5:54 pm

Bello e ottima coltivazione, complimenti.

_________________
Evoluzione di un Pino pentaphilla Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2784
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Dav86 il Lun Mag 25, 2015 9:37 pm

bello!! molto bene Smile
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da scarboc il Mar Mag 26, 2015 10:40 am

Bello davvero cyclops

_________________
Evoluzione di un Pino pentaphilla Inshot21
scarboc
scarboc

Messaggi : 1676
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Mar Mag 26, 2015 11:00 am

Grazie cheers
In questi anni mi sono dedicato alla sua coltivazione, inoltre l'ho filata più volte e abbassata un po' con la sostituzione dell'apice.
Non so se sia arrivato il momento del suo rinvaso, io vorrei attendere ancora un paio di anni, in quanto il terreno risulta ancora abbastanza drenante. Più che altro vorrei iniziare a sistemare il nebari, ma non voglio avere fretta Wink ... d'altronde con le conifere è meglio non rischiare.
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da scarboc il Mar Mag 26, 2015 11:34 am

Ecco a me verrebbe l'asia anche solo a dover tagliare un ramettino, figurati sostituire l'apice!
Si vede che l'hai seguita bene questa pianta, vai avanti ad essere prudente che evidentemente è il metodo giusto visti i risultati.
I coltivatori di conifere li ho sempre ammirati, bravo.

_________________
Evoluzione di un Pino pentaphilla Inshot21
scarboc
scarboc

Messaggi : 1676
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Mar Mag 26, 2015 12:03 pm

scarboc ha scritto:Ecco a me verrebbe l'asia anche solo a dover tagliare un ramettino, figurati sostituire l'apice!
Si vede che l'hai seguita bene questa pianta, vai avanti ad essere prudente che evidentemente è il metodo giusto visti i risultati.
I coltivatori di conifere li ho sempre ammirati, bravo.
Hai ragione le conifere non perdonano! pale
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Muschio il Mer Mag 27, 2015 9:08 am

complimenti sembra davvero che abbia gradito questi anni di coltivazione!
visto il risultato, sarebbe interessante qualche dettaglio sulla coltivazione, concimazione, interventi e tempistiche ecc.. sempre se ne hai voglia ma credo possa interessare molti neofiti come me! Laughing

Muschio

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da MirkoB il Mer Mag 27, 2015 10:52 am

Muschio ha scritto:complimenti sembra davvero che abbia gradito questi anni di coltivazione!
visto il risultato, sarebbe interessante qualche dettaglio sulla coltivazione, concimazione, interventi e tempistiche ecc.. sempre se ne hai voglia ma credo possa interessare molti neofiti come me! Laughing

Effettivamente, visti i risultati qualche consiglio ce lo potresti proprio dare! Cool
MirkoB
MirkoB

Messaggi : 584
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 29
Località : San Mauro Torinese

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Mer Mag 27, 2015 2:33 pm

Muschio ha scritto:complimenti sembra davvero che abbia gradito questi anni di coltivazione!
visto il risultato, sarebbe interessante qualche dettaglio sulla coltivazione, concimazione, interventi e tempistiche ecc.. sempre se ne hai voglia ma credo possa interessare molti neofiti come me! Laughing
Premetto che anche io mi ritengo un neofita Wink .....comunque nella coltivazione di questo pino penso che sia stata determinante la sua esposizione in pieno sole a cielo aperto, giovando della rugiada mattutina.
Quanto alle concimazioni, non l'ho mai "spinto", limitandomi ad utilizzare concimi con titolazione abbastanza bassa.
Importanti sono anche il substrato e le innaffiature, quanto al primo, fortunatamente al momento dell'acquisto la pianta non ha necessitato di un rinvaso,  mentre per le innaffiature vale sempre la solita regola, bagnare quando il terreno è completamente asciutto.
Infine, immagino che i buoni risultati dipendano anche dalla notevole formazione di micorrize (si notano quasi in superficie oltre che nei fori di scolo del vaso).
Rispetto alle potature e alla legatura, sono operazioni che ho sempre eseguito in autunno, facendo attenzione a non danneggiare le nuove gemme. Il filo in particolare lo applico intorno a Novembre e lo rimuovo dopo che inizia ad incidere (questo dipende molto dal vigore della pianta, normalmente lo rimuovo tra Agosto/Settembre).
Per la pulizia degli aghi vecchi in realtà ho adottato una pratica non molto condivisa. In genere ho letto che la pulizia dovrebbe intervenire in autunno, tuttavia, ho sperimentato la pulizia durante il periodo estivo, subito dopo la completa formazione dei nuovi aghi, questo consentirebbe alla parte interna della pianta di ricevere più luce e aria, favorendo la formazione di gemme regresse a discapito della perdita di linfa (che nel mio caso devo dire che è stata sempre minima). Comunque ho visto dei buoni risultati con la formazione di nuove gemme; magari quest'anno potrei rimandare questo intervento in autunno per verificare se ci sono delle differenze.
Infine, annualmente procedo con la pinzatura delle candele, partendo da quelle più vigorose presenti nell'apice.
Non sono certo che tutto questo sia corretto. Attendo come sempre conferma dai più esperti Wink.
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Tiger il Mer Mag 27, 2015 7:36 pm

Differenza notevole, non c'è che dire; mi piacciono molto i penta ma per il momento rimango al thumbergii Wink

_________________
Evoluzione di un Pino pentaphilla Inshot18
Tiger
Tiger

Messaggi : 1832
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da daniele il Mer Mag 27, 2015 8:03 pm

Si, veramente un'ottima evoluzione; si vedono cure assidue e competenti.
Io di pini me ne intendo meno che zero (fino a qualche tempo fa non mi piacevano nemmeno....)
Per me, l'anno prossimo potresti anche toglierti la soddisfazione di vederlo in vaso bonsai, ve lo meritate Very Happy
Effettivamente, l'unico neo che vedo è una disposizione di radici non molto convincente, ma non credo proprio che con i pini si possa fare come con le latifoglie: una bella margotta e via!
daniele
daniele

Messaggi : 656
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 70
Località : SAN DONA' DI PIAVE - VE

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Muschio il Gio Mag 28, 2015 9:00 am

Luigi80 ha scritto:
Non sono certo che tutto questo sia corretto. Attendo come sempre conferma dai più esperti Wink.
grazie per i dettagli, se non e' corretto il modo con cui hai operato allora hai sbagliato molto bene Laughing

Muschio

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Ospite il Gio Mag 28, 2015 9:14 am

bel lavoretto.... anche se non vado matto per queste specie di pini devo dire che stai facendo un ottimo lavoro

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Gio Mag 28, 2015 2:11 pm

daniele ha scritto:Si, veramente un'ottima evoluzione; si vedono cure assidue e competenti.
Io di pini me ne intendo meno che zero (fino a qualche tempo fa non mi piacevano nemmeno....)
Per me, l'anno prossimo potresti anche toglierti la soddisfazione di vederlo in vaso bonsai, ve lo meritate Very Happy
Effettivamente, l'unico neo che vedo è una disposizione di radici non molto convincente, ma non credo proprio che con i pini si possa fare come con le latifoglie: una bella margotta e via!

Grazie mille a tutti:D.
Per il vaso bonsai non so se avrò il coraggio, considerando che ho ancora poca esperienza con i rinvasi sulle conifere ... però mi piacerebbe pensare sin d'ora che vaso potrebbe essere più adatto a questa pianta.
Io avevo pensato ad un vaso un po' altino, considerando il ramo più lungo che scende al di sotto della base, tipo questo:
Evoluzione di un Pino pentaphilla Thumbg10
però sono abbastanza incerto sulla forma.
Se ci sono consigli sono bene accetti Wink
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Dav86 il Gio Mag 28, 2015 2:29 pm

beh prima o poi il rinvaso sarà necessario....potresti anche aumentare il contenitore senza disturbare più di tanto le radici, data la lentezza di crescita del pentaphylla...

per il nebari non mi preoccuperei più di tanto perchè oltre a non essere fondamentale su un pino, è molto difficile cambiare le cose, a meno che uno azzardi una margotta con annessi lunghi tempi per avere risultati e magari rischi inutili....potresti però applicare un bel cerchio di sfagno intero a 360° ben pressato e compattato....potrebbe favorire l'emissione di radici basali negli anni!
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Gio Mag 28, 2015 2:49 pm

In realtà pensavo innanzitutto di eliminare le due radicone che si vedono, solo se in occasione del rinvaso dovessero risultare con poche radici sottostanti.
La margotta invece sarei portato ad escluderla a priori su un pino.
Inoltre vorrei capire se ci sono ulteriori radici basali che possono tornarmi utili, visto che già ne ho notata qualcuna spostando un po' il terreno.
Quindi riterrei che prima di decidere il da farsi, dovrò necessariamente rendermi conto della situazione al momento del rinvaso  Wink.
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Muschio il Gio Mag 28, 2015 2:51 pm

a me personalmente  il primo ramo enorme non piace e la tua pianta guadagnerebbe in naturalezza se alleggerita nella parte bassa..
Quando vedo pini e azalee di altissimo livello con primi rami enormi e lunghissimi non capisco davvero il gusto estetico che c'e' dietro questa scelta, saro' malato io ma ci vedo sempre qualcosa di fallico Suspect ...

Muschio

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Gio Mag 28, 2015 3:08 pm

Muschio ha scritto:a me personalmente  il primo ramo enorme non piace e la tua pianta guadagnerebbe in naturalezza se alleggerita nella parte bassa..
Quando vedo pini e azalee  di altissimo livello con primi rami enormi e lunghissimi non capisco davvero il gusto estetico che c'e' dietro questa scelta, saro' malato io ma ci vedo sempre qualcosa di fallico Suspect ...
Devo dire che su quel ramo ci ho ragionato molto ... mantenerlo o no?
Alla fine ho deciso in senso affermativo (almeno per adesso), in quanto ritengo che conferisca carattere e personalità alla pianta, che altrimenti risulterebbe anonima, con l'attuale impostazione.
Immagino che si tratti di semplice gusto personale Wink
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Gigio il Gio Mag 28, 2015 9:50 pm

Sono d'accordo con te..quel ramo conferisce personalità alla pianta! Se lo tagliassi avresti un bonsai uguale ad altri mille! A me piace cosi e ti faccio i complimenti per la pianta! Molto bella!
Gigio
Gigio

Messaggi : 571
Data d'iscrizione : 12.01.15

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da frantore il Gio Mag 28, 2015 10:28 pm

Hai fatto un ottimo lavoro, non c'è dubbio.

Luigi80 ha scritto:
Muschio ha scritto:a me personalmente  il primo ramo enorme non piace e la tua pianta guadagnerebbe in naturalezza se alleggerita nella parte bassa..
Devo dire che su quel ramo ci ho ragionato molto ... mantenerlo o no?
Penso che le perplessità nascano da una sorta di impostazione...ibrida per così dire:
- il primo ramo anche se diritto è rivolto in basso, dando quindi un'idea di prostrato;
- il resto della pianta ha la classica impostazione dello stile eretto, tra il formale e l'informale.
Secondo me così non può rimanere: se elimini il primo ramo è vero che rientra in uno stile "solito", ma comunque col tempo uscirà una pianta degna di nota.
Se lasci il ramo prostrato allora dovresti reimpostare la parte posteriore e indirizzarla verso di esso, per enfatizzare il senso "drammatico".
Ecco, direi che attualmente vi è disarmonia tra la stabilità che denota la parte superiore e lo slancio del primo ramo.
frantore
frantore

Messaggi : 805
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Sardegna Centro-orientale

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da richiurci il Gio Mag 28, 2015 11:44 pm

bella pianta, ma anche a me il primo ramo non piace molto, non ho parlato perchè non ne capisco ma mi sembra sproporzionato, troppo lungo, pensavo l'avessi lasciato per farlo ingrossare più in fretta.

Le radici.. ma non ce ne sono altre da far affiorare?

Scusa Luigi considera il mio intervento per quello che è, la curiosità di un principiante totale!
richiurci
richiurci

Messaggi : 1024
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 55
Località : Pessano (MI)

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da daniele il Ven Mag 29, 2015 10:24 am

Premetto che il primo ramo mi piace, ma è sempre questioni di gusti, forse, togliendolo, la pianta diventerebbe banale Very Happy
Per poco che me ne intenda di pini, mi sa che l'eliminazione delle radicione potrebbe essere fatale per la pianta, soprassiedi.
Ed iscriverti a un qualche club? Credo che a Roma ci sia solo l'imbarazzo della scelta....
Senz'altro troveresti qualcuno in grado di consigliarti per il meglio Very Happy
daniele
daniele

Messaggi : 656
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 70
Località : SAN DONA' DI PIAVE - VE

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Ven Mag 29, 2015 10:59 am

frantore ha scritto:Hai fatto un ottimo lavoro, non c'è dubbio.

Luigi80 ha scritto:
Muschio ha scritto:a me personalmente  il primo ramo enorme non piace e la tua pianta guadagnerebbe in naturalezza se alleggerita nella parte bassa..
Devo dire che su quel ramo ci ho ragionato molto ... mantenerlo o no?
Penso che le perplessità nascano da una sorta di impostazione...ibrida per così dire:
- il primo ramo anche se diritto è rivolto in basso, dando quindi un'idea di prostrato;
- il resto della pianta ha la classica impostazione dello stile eretto, tra il formale e l'informale.
Secondo me così non può rimanere: se elimini il primo ramo è vero che rientra in uno stile "solito", ma comunque col tempo uscirà una pianta degna di nota.
Se lasci il ramo prostrato allora dovresti reimpostare la parte posteriore e indirizzarla verso di esso, per enfatizzare il senso "drammatico".
Ecco, direi che attualmente vi è disarmonia tra la stabilità che denota la parte superiore e lo slancio del primo ramo.
Giuste osservazioni Wink , tuttavia io avrei in mente più una semicascata stile Gaito-Kengai, caratterizzato da un ramo lungo sporgente su un dirupo:
Evoluzione di un Pino pentaphilla Img_2710
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Luigi80 il Ven Mag 29, 2015 11:08 am

richiurci ha scritto:bella pianta, ma anche a me il primo ramo non piace molto, non ho parlato perchè non ne capisco ma mi sembra sproporzionato, troppo lungo, pensavo l'avessi lasciato per farlo ingrossare più in fretta.

Le radici.. ma non ce ne sono altre da far affiorare?
Alcune radici utili le ho già adocchiate Wink
richiurci ha scritto:Scusa Luigi considera il mio intervento per quello che è, la curiosità di un principiante totale!
Scusa di che.... mi piace il confronto Wink

daniele ha scritto:Premetto che il primo ramo mi piace, ma è sempre questioni di gusti, forse, togliendolo, la pianta diventerebbe banale Very Happy
Per poco che me ne intenda di pini, mi sa che l'eliminazione delle radicione potrebbe essere fatale per la pianta, soprassiedi.
Ed iscriverti a un qualche club? Credo che a Roma ci sia solo l'imbarazzo della scelta....
Senz'altro troveresti qualcuno in grado di consigliarti per il meglio Very Happy
Purtroppo i miei impegni lavorativi attualmente mi impediscono di partecipare ad un club Crying or Very sad
Per il radicone in caso me lo tengo  Wink
Luigi80
Luigi80

Messaggi : 224
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Evoluzione di un Pino pentaphilla Empty Re: Evoluzione di un Pino pentaphilla

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.