aliette impiego

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

aliette impiego

Messaggio Da tommaso il Sab Nov 05, 2016 2:38 pm

sere fa ho avuto la fortuna di assistere ad un convegno bonsai sulle terre e loro impiego;parlava anche di aliette per le nude radici ad ogni trapianto.
Ricordo di aver gia' sentito da voi questo ma in quali altri campi di utilizzo lo usate?

grazie

tommaso

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 14.01.15
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Dav86 il Sab Nov 05, 2016 3:25 pm

Aliette è a base di "Fosetyl alluminio", fungicida sistemico preventivo fogliare/radicale contro vari funghi e batteri da dare su piante con problemi di substrato, con sintomi di asfissia radicale oppure in caso di primavere o estati particolarmente piovose e umide ma farei una precisazione:
"AD OGNI TRAPIANTO" mi sembra un abuso del tutto inutile, in caso di trapianto di piante SOFFERENTI con problemi pregressi...allora ha senso.
Comunque esiste un prodotto molto migliore e più evoluto che è il PREVICUR ENERGY che combina il "Fosetyl alluminio" con un altro principio attivo, il "Propamocarb".

In conclusione, se non hai problemi con le tue piante, non hai nessun motivo per usare un fungicida sistemico, soprattutto se usi substrati validi e areati.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Tiger il Sab Nov 05, 2016 5:16 pm

Aggiungo che esiste anche un altro prodotto che si chiama Swan con lo stesso principio attivo e stesse dosi cambia solo la casa produttrice ( non cito c fare pubblicità gratuita, casa produttrice farmaceutica tedesca). Effettivamente dare tali prodotti sempre nei rinvasi lo trovo una cosa davvero esagerata soprattutto nelle piante sane. C'è da dire poi che con l'uso smodato di certi prodotti si ottiene l'effetto contrario, ovvero l'uccisione dei cosiddetti "funghi buoni" o "batteri buoni" che invece giocano un ruolo importante nella coltivazione e la salute delle piante.

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1630
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Simomonster il Sab Nov 05, 2016 11:01 pm

Ciao 2 curiosità, ma il marciume radicale è più frequente nel periodo vegetativo o quello invernale?
Questi prodotti devono essere utilizzati tutto l'anno come prevenzione?
Per finire una domanda stupida Embarassed : ma sotto la piggia quanto possiamo lasciare i nostri bonsai? Io ho un pino e un ginepro che tengo fuori , considerando che oggi è piovuto a secchiate tutto il giorno e domani idem, che si deve fare?
Grazie 1000

Simomonster

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 15.09.16
Età : 36
Località : Pistoia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Dav86 il Sab Nov 05, 2016 11:26 pm

Simomonster ha scritto:Ciao 2 curiosità, ma il marciume radicale è più frequente nel periodo vegetativo o quello invernale?
Questi prodotti devono essere utilizzati tutto l'anno come prevenzione?
Per finire una domanda stupida Embarassed : ma sotto la piggia quanto possiamo lasciare i nostri bonsai? Io ho un pino e un ginepro che tengo fuori , considerando che oggi è piovuto a secchiate tutto il giorno e domani idem, che si deve fare?
Grazie 1000

Primavera o estate quando c'è un clima caldo umido e poco ventilato oppure in coltivazioni indoor o in serre protette dove non c'è molto ricircolo d'aria ma è molto difficile se non impossibile che prendano il sopravvento questi funghi se il substrato è ossigenato,granuloso, sciolto, areato, drenato come garantiscono akadama, pomice ecc.

In inverno, all'aperto, è praticamente impossibile avere marciume radicale perchè a basse temperature anche le spore dei patogeni sono inattive. (Il più grande problema dell'inverno è il colpo di secco dovuto al gelo che sottrae l'acqua alle radici e le fa seccare appunto ma questo è un discorso diverso non divaghiamo Smile )

Sul discorso pioggia, sinceramente, è assolutamente un toccasana per le piante e a menochè non hai bonsai mooooolto radicati, con il vaso saturo e ormai a rischio pessimo drenaggio, puoi lasciare tranquillamente tutto alla pioggia (nonchè alla neve e al gelo che tempra molto gli alberi nostrani). 
Se hai piante con problemi di substrato pesante puoi mettere un cuneo sotto il vaso o uno spessore che lo mantenga inclinato così scola meglio l'acqua.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Simomonster il Dom Nov 06, 2016 12:01 am

Grazie DAV dei tuoi preziosi consigli

Simomonster

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 15.09.16
Età : 36
Località : Pistoia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Tiger il Dom Nov 06, 2016 11:41 am

Con l'uso di materiali drenanti (in purezza) come akadama pomice bardula e' praticamente impossibile  avere problemi fungini radicali (marciumi). Ricordiamoci che i vasi devono essere forniti di fori di scolo e nel caso in cui si usino substrati " composti" ( ovvero con aggiunta di t.u. O peggio ancora in piante commerciali con terreni argillosi) controllare che i fori e le retine non siano occlusi.
Bisogna ricordarsi , prima dell'uso di materiali anche drenanti, di setacciarli e lavarli per togliere quelle parti troppo fini e polverose che una volta dentro il vaso potrebbero trasformarsi in fanghiglia e rallentare il corretto defluire dell'acqua e lo scambio di ossigeno. Inoltre per finire c'è da ricordare che ci sono piante + " tolleranti" al contatto con l'acqua, ad esempio le piante come i ficus o altre piante di origine tropicale( o ancora di più i tassodium )che riescono a vivere, anche meglio, se le radici hanno la possibilità di avere un certo tasso di umidità ( umidità non ristagno) quasi costante nel terreno ( anche se questo è un po' un discorso a parte).
Nei periodi invernali sotto una certa temperatura (10 gradi circa) tutto o quasi si ferma per poi risvegliarsi ai primi tepori primaverili per questo si sospende la somministrazioni di certi prodotti come ad esempio concimi, acidi umici ecc, anche se alcuni prodotti come l'aliette, lo si può somministrare per prevenzione a febbraio proprio per anticipare lo sviluppo di spore prima del risveglio e del nuovo proliferare dentro il vaso.

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1630
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da tommaso il Dom Nov 06, 2016 7:32 pm

con Tiger e Dav concordo, non si hanno problemi di ristagno se si lavora bene.....ma volevo parlare di Ariette che era il quesito sollevato
Dicevate che usato per tutte le piante al momento del rinvaso è praticamente fuori luogo ed anche qui posso concordare....ma chiarisco, avevo omesso un dettaglio
Il maestro ha specificato che il prodotto seve ad immergere le radici una volta lavate, DI OGNI TIPO DI ESSENZA, ma solo per 4 minuti e poi, messa in posizione ancora lavata  quindi è un leggero contatto, che danno sara'?  e poi 3 grammi in un litro....
I numeri della persona una quantita' infinita di rinvasi 400 ogni anno senza problemi...le credenziali sono buone ...naturalmente laureato in agronomia  esperienza  trentennale ....gliela diamo un po' di fiducia?

tommaso

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 14.01.15
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Dav86 il Dom Nov 06, 2016 8:03 pm

Ma nessuno mette in dubbio gli studi, le conoscenze e l'esperienza degli altri, ci mancherebbe!
Se hai avuto una spiegazione esaustiva e vuoi seguire queste indicazioni di usare Aliette come preventivo con ogni pianta ad ogni rinvaso fai pure, ovvio che non fa male, non è un veleno Smile ma probabilmente è superfluo se come detto, si coltivano con le giuste accortezze (sole, ventilazione, drenaggio ecc).

Non mi riferisco a questo caso dell'Aliette che è comprovato come efficacia, ma confrontandosi un po' in giro...tra internet e realtà...c'è gente che ogni settimana bombarda le piante con mille prodotti completamente inutili a volte, magari fuori stagione senza tener conto delle temperature e pensando che un prodotto risolve i problemi senza considerare magari che ci sono errori nei fondamentali della coltivazione...c'è molto marketing dietro anche...

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da tommaso il Lun Nov 07, 2016 8:20 am

ok, ci siamo.
Vorrei concludere che per trasmetterci il dovuto rispetto alle piantine, il maestro sottolineava che noi dando il giusto concime non SAPPIAMO SE LEI DESIDERI ASSUMERLO e, aggiungo io, vedi l'importanza delle microcellule del pomice CHE LO CEDONO GRADUALMENTE

salute a tutti

tommaso

Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 14.01.15
Località : milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Forcellone il Lun Nov 07, 2016 9:35 am

Un prodotto si dovrebbe utilizzare se c'è il problema riscontrato, altrimenti non ha senso.
Non è normalissimo dire "se male non fa possiamo", all'ora usiamoli tutti.
Diciamo anche che alcuni prodotti possono incidere "negativamente" sulla crescita e sviluppo di una pianta, per cui non si può dare senza problema di tutto. Poi ci sono sempre possibili incompatibilità.

Il prodotto in questione serve per marciume radicale, diciamo anche che spesso il sospetto di marciume radicale è anche sbagliato, è più una coltivazione errata per vari motivi a far sospettare il marciume radicale, per cui non viene neppure usato correttamente.
In caso di "vero marciume radicale" si dovrebbe usare questo prodotto e non è neanche detto che la pianta si salvi, è molto raro.

Finisco, il fatto che lui utilizzi "Aliette al rinvaso su piante sane" da tanti anni, non vuol dire nulla, ....... io come molti altri del forum non lo usiamo (400 rinvasi l'anno lui + di 1.000 noi).cheers cheers

Ciao.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1836
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Forcellone il Lun Nov 07, 2016 9:38 am

tommaso ha scritto:ok, ci siamo.
Vorrei concludere che per trasmetterci il dovuto rispetto alle piantine, il maestro sottolineava che noi dando il giusto concime non SAPPIAMO SE LEI DESIDERI ASSUMERLO e, aggiungo io, vedi l'importanza delle microcellule del pomice CHE LO CEDONO GRADUALMENTE

salute a tutti

Questo è un discorso differente, non vedo il problema..... il tutto rientra nel famoso argomento "eccessi e carenze" di alcuni elementi. Wink
avatar
Forcellone

Messaggi : 1836
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da francobet il Dom Nov 13, 2016 8:10 pm

senza togliere nulla al maestro, avrei qualche dubbio su " TUTTE LE PIANTE", con rinvaso a radice nuda.
io comunque non lo uso.
e non rinvaso a radice nuda, pini, ginepri, querce faggi...

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1329
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da francobet il Dom Nov 13, 2016 8:15 pm

a volte, quando si tengono lezioni o convegni, è sempre meglio capire chi sono gli spettatori, o meglio, il grado di esperienza che hanno.
se è "misto", sempre meglio fare qualche precisazione.

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1329
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da richiurci il Gio Mag 04, 2017 3:56 pm

ciao a tutti, ripesco questo 3d per una domanda "urgente".

Domani visto che sarò in zona passerò da un vivaio per un sacco di pomice. guardando il suo shop online vedo che ha anche l' Aliette, 150g a 12€.

Non so so è un buon prezzo mi visto che solo li...

Il mio problema, nonostante stia progressivamente selezionando le essenze più adatte alla mia "mensola", e che alcune piante da seme sono abbastanza soggette a mal bianco.
In particolare Aceri e Albicocchi, forse anche a causa delle lunghe piogge

Niente di drammatico, tra l'altro alcune sembrano "predisposte" perchè più attaccate di altre nelle stesse condizioni di coltivazione.

dare il rameico è un po' scomodo e forse è tardi.

L'Aliette è indicato anche per il mal bianco? Si può dare senza rinvaso?

In alternativa hanno anche Thiocur forte, descritto come forte, sistemico e specifico per oidio. Lo conoscete?

E un po' OT ma visto che ci sono...
Il confidor, insetticida sistemico, può essermi utili per alcune piante (melograni) molto soggette a afidi? Cocì eviterei spray...
avatar
richiurci

Messaggi : 978
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Forcellone il Mar Mag 09, 2017 10:25 am

richiurci ha scritto:
L'Aliette è indicato anche per il mal bianco?
No, ci sono prodotti specifici.

richiurci ha scritto:
In alternativa hanno anche Thiocur forte, descritto come forte, sistemico e specifico per oidio. Lo conoscete?
Non lo usoma se è indicatonon veod il problema, va provato per capire se c'è di meglio.

richiurci ha scritto:
Il confidor, insetticida sistemico, può essermi utili per alcune piante (melograni) molto soggette a afidi?
Si. Lo potresti trovare in varie versioni. Io uso il 200SL.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1836
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da richiurci il Mar Mag 09, 2017 10:30 am

Grazie Forcellone.

Nel frattempo ho preso sia Aliette che Confidor.
Trattamento preventivo (è bastato 1l) con Aliette ad alcune piantine d seme, anche perchè un albicocco in paticolare aveva perso quasi tutte le foglie.

Se ho capito bene il trattamento va ripetuto dopo un paio di settimane giusto?

CREDO, non sono sicuro, sia dovuto al periodo di piogge, comunque sono curioso di vedere se riesco a prevenire su prunus e derivati.

Il confidor è proprio il 200SL, posso darlo se e quando gli afidi attaccheranno o va dato in anticipo?
avatar
richiurci

Messaggi : 978
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Forcellone il Mar Mag 09, 2017 11:55 am

Nel bugiardino del Confidor indicano un certo numero di trattamenti l'anno, se ricordo bene un paio.
E' un prodotto molto discusso per cui non voglio aprire discorsi "pericolosi".
Leggi cosa indicano e attieniti alle loro indicazioni.

Se ho capito bene vuoi fare prevenzione. Anche questo aspetto è delicato.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1836
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da francobet il Mar Mag 09, 2017 1:57 pm

l'importante è non usarlo durante la fioritura, per evitare "problemi" con insetti impollinatori.

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1329
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da richiurci il Mar Mag 09, 2017 6:11 pm

No chiariamo, solo Aliette l'ho dato "preventivamente" e solo su piante che non fioriscono...anche perchè a dire il vero per ora tra le mie fiorisce solo il calamondino.

Il Confidor l'ho preso per evitare il solito spray che davo ogni tanto evitando il calamondino e i suoi fiori, volevo solo capire se è NECESSARIO darlo preventivamente o , come preferirei, si può darlo solo in caso di attacco massiccio.

Ma è OT magari c'è qualche 3d specifico...
avatar
richiurci

Messaggi : 978
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Forcellone il Gio Mag 11, 2017 10:32 am

Con quanto scrivi capisco che non hai molto chiara la situazione in generale, come anche i prodotti da usare.
Il discorso lo vedo in modo differente e precisare bene il tutto vuole spazio.
Con poche righe.
Non usiamo la parola prevenzione in modo errato.
Prima di tutto serve capire se ci sono i requisiti ottimali ad una pianta per vivere decentemente.
Non ha molto senso fare prevenzione perché la pianta non è coltivata bene o perchè non ci sono le condizioni ottimali alle sue esigenze.
Come non ha senso preoccuparsi e fare prevenzione per problemi che non abbiamo mai avuto e forse mai ci verranno.

Il modo di fare prevenzione o cura ecc. con le piante la possiamo vedere come per noi umani.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1836
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da richiurci il Ven Mag 12, 2017 1:16 pm

A chi lo dici, io ho subito anni di iniezioni mensili di penicillina (molto dolorosa) come "prevenzione", perchè ero un po' fragilino.. e mio padre pediatra coi figli andava in ansia...

Siccome se ne parla tanto e bene e ho avuto l'occasione ho voluto prenderla e provarla.

Nel mio caso alcune piantine da seme sembrano effettivamente più sensibili di altre della stessa specie, credo che un minimo di resistenza "genetica" in più o in meno ce l'abbiano anche loro.

Poi visto il clima di questi giorni ho voluto provare un po' di prevenzione, gli anni scorsi alcuni aceri da semi andavano inevitabilmente in sofferenza; ho aumentato la percentuale di pomice in occasione dei rinvasi comunque
avatar
richiurci

Messaggi : 978
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Forcellone il Ven Mag 12, 2017 9:01 pm

Ci sono persone anche esperte che usano questri prodotti regolarmente per prevenzione. Seguono il clima e le stagioni, non si può dire che sia errato, ma sono punti di vista.

È anche vero che alcuni prodotti riportano indicazioni di somministrazioni con una certa regolarità. Vedi tu come vuoi fare è un domani tiri le somme.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1836
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da richiurci il Sab Mag 13, 2017 12:53 am

dunque per ora ho fatto così: poichè il foglietto era poco chiaro leggendo in giro ho trovato circa 3g/litro.

Il misurino non mi convinceva e infatti 3g sono un cucchiaino (nè raso nè colmo) e uno strato minimo nel misurino... userò il cucchiaino.

Con 1l ho bagnato le mie 5-6 piante più soggette a muffe e oidio (avevo già innaffiato con acqua normale)

Ora non so bene, ho letto di ridarlo dopo un paio di settimane vi risulta?

Essendo solo una prevenzione di prova non vorrei darlo per tutto l'anno, limitarmi a due applicazioni e magari ripetere in caso di malessere delle piante. Che ne dite?
avatar
richiurci

Messaggi : 978
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Dav86 il Sab Mag 13, 2017 12:09 pm

Per l'oidio l'Aliette non serve a nulla, ci va un fungicida SPECIFICO o lo ZOLFO, non generico, tipo il FOLICUR della Bayer sempre che sia ancora di libera vendita...

Per sospetti problemi radicali, IN PREVENZIONE, non dopo ma PRIMA di vedere la pianta ormai compromessa, molto molto molto meglio dell'Aliette il PREVICUR ENERGY che unisce il fosetyl (dell'Aliette) al propamocarb.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2192
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: aliette impiego

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum