Punto della situazione e consigli

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mer Ago 12, 2020 6:34 pm

Ciao a tutti aprile/maggio ho seminato vari tipi di semi con la speranza di un giorno avere dei bonsai .
Ho piantato il tamarindo
Pino
Albero di Giuda
Glicine
Melograno

Ora vorrei dei consigli su come va la situazione, secondo voi che siete più esperti in base alle foto Punto della situazione e consigli  A525e110
Punto della situazione e consigli  1048aa10
Punto della situazione e consigli  9de94410Punto della situazione e consigli  56d8e310
Punto della situazione e consigli  77dffe10
Punto della situazione e consigli  48549510

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mer Ago 12, 2020 6:38 pm

Questo è il glicine è da qualche giorno sembra ci siano dei mini insetti ( dalle foto potete vederli) che fanno ragnatele e girovagano su tutte le piantine !!! Cosa dovrei fare?
Idem l albero di Giuda non ha insetti ma ha le foglie a macchie cosa può essere e come posso risolvere ?

Grazie a tutti in anticipo Punto della situazione e consigli  E22bd110
Punto della situazione e consigli  53171910
Punto della situazione e consigli  F24e3310

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da darioc il Mer Ago 12, 2020 7:11 pm

Ciao, le piante nel complesso sono abbastanza in salute.
Il glicine e probabilmente anche l’albero di Giuda hanno un attacco di ragnetto, dovresti procurarti un acaricida e trattare quanto prima, in teoria ne dovresti trovare anche senza patentino.
L’unica altra cosa è che il pino non è pino... Non so di preciso cosa sia però, potrebbe sembrare tamerice

darioc

Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 19.07.15
Località : Mogliano Veneto (TV)

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 12, 2020 8:38 pm

Concordo.
Usa subito un acaricida e metti le piante colpite in zone più umide. Magari un sotto vaso con acqua... senza che il vaso la tocchi.
Gli acari odiano l'umidità. Al contrario si trovano benissimo con il caldo secco.

_________________
Punto della situazione e consigli  Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mer Ago 12, 2020 10:02 pm

Grazie ad entrambi ho usato ieri il demetrina flow è un altro prodotto preso in un vivaio con gente esperta !!! Però sembra non aver fatto effetto ...
Comunque provvedo subito a mettere le piante in zone più umide

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da darioc il Gio Ago 13, 2020 12:02 am

Beh, tu hai dato un insetticida mentre servirebbe un acaricida quindi già questo non è bene. Io uso etoxazolo
Comunque tieni presente che le foglie nuove cresceranno verdi ma quelle vecchie che ormai hanno subito il danno resteranno macchiate

darioc

Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 19.07.15
Località : Mogliano Veneto (TV)

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Gio Ago 13, 2020 6:16 am

Ok grazie mille!! Comunque ci vorrà ancora 1 anno o due anni prima di poterci lavorare su queste piantine vero?

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Gio Ago 13, 2020 7:42 am

Confermo di nuovo che ormai le foglie rovinate non tornano nuove e forse neppure usciranno altre foglie per la stagione in corso.

Il nuovo anno dai a scopo preventivo di nuovo un acaricida al glicine altrimenti riavrai il problema, è molto colpito ma sono forti come piante non dovresti avere altri problemi.

I pini mi sembrano proprio Tamereci, ti consiglio di fare delle talee se hai piante del genere dalle tue parti. Prendono senza problemi, trova un albero e prendi ramo molto forte e taglia, ne avrai quante ne vuoi, prova con varie sezioni. Ti fioriranno già l'anno successivo. Il lavoro va fatto dalla primavera a giugno circa, ora siamo un pochino avanti e non te le consiglio molto, poi vedi tu siamo al limite del periodo più indicato. Ci sono "persone esperte" .. come "essenze più indicate" che si possino fare anche in inverno con periodi più lunghi di radicazione e con piccole attenzioni in più per avere una riuscita.
Vai con le legnose e con materiali idonei e avrai più riuscita.
Tieni presente i periodi migliori per avere una percentuale alta di attecchimento, se poi non vengono prova di nuovo in primavera massimo giugno ed avrai di sicuro i risultati sperati.

Lavorarci x il bonsai?... calcola che più le tocchi e più le freni…. dipende da cosa vuoi farci un lontano domani.

Mi sembra che l'albero di giuda ha solo pomice nel terriccio o sbaglio? Le altre hanno un mix?
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Gio Ago 13, 2020 11:28 am

L albero di Giuda si ho provato ha utilizzare solo akadama mentre le altre è un misto di 70 akadama 30 terriccio drenante

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Gio Ago 13, 2020 1:03 pm

Calcola che ora le piantine hanno Dai 4/5 mesi come in foto e ora penso sia presto per fare qualsiasi tipo di laboro anche se ho notato che il tamarindo il ramo ( tronco) è marrone e già abbastanza duro !!’ Per le altre non so!
Sul tamarindo potrei fare quella che lavoro? Tipo rinvaso piegare il tronco o altro?

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Gio Ago 13, 2020 1:56 pm

Dan89 ha scritto:L albero di Giuda si ho provato ha utilizzare solo akadama mentre le altre è un misto di 70 akadama 30 terriccio drenante
Meglio un mix. Si nota la differenza di vigoria.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Gio Ago 13, 2020 2:03 pm

Dan89 ha scritto:Calcola che ora le piantine hanno Dai 4/5 mesi come in foto e ora penso sia presto per fare qualsiasi tipo di laboro anche se ho notato che il tamarindo il ramo ( tronco) è marrone e già abbastanza duro !!’ Per le altre non so!
Sul tamarindo potrei fare quella che lavoro? Tipo rinvaso piegare il tronco o altro?
Rinvasi no, li fai tutti inizio primavera prima che escano le nuove foglie. Recupera la pomice e scarta il resto con un setaccio da 2mm. Rimetti il materiale fino che hai scartato... t.u. o humus o stallatico sciolto.. non so cosa hai usato.
Elimina il fittone e accorcia le radici lunghe, va vista la situazione al momento.
Se vuoi provare a piegare già il tronco puoi farlo... vai per gradi e se serve anche nel tempo, per non spezzare nulla. Ma dovresti avere e sapere le basi per fare una prima impostazione.
Si fa anche con una giusta potatura al rinvaso correggendo l'inclinazione della pianta. Ci sono vari modi di fare... come quello di farle crescere per anni senza far nulla.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Gio Ago 13, 2020 5:27 pm

Ok però glicine albero di Giuda tamerici e melograno sono ancora piccoli per lavorarci.
per il tamarindo non so Per lavorarci ora dopo 4 mesi mi sembra presto e dovrei separarli tutti se aspetto la prossima primavera Riesco a fare tutto no?!

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da darioc il Gio Ago 13, 2020 7:11 pm

Diciamo che il vantaggio principale di partire da seme a fronte di tempi molto più lunghi è poter intervenire molto presto, quando le piante sono ancora molto giovani e malleabili e poterle impostare come vogliamo fin nel più piccolo dettaglio. In particolare è importante intervenire presto per impostare correttamente il nebari cioè le radici e la prima parte del tronco che molto presto diventano rigidi e poi non si può più intervenire.
Lo sfittonamento si fa molto presto, ti segnalo questo topic che spiega tutto molto bene 
https://bonsai-italia.forumattivo.it/t309-sfittonamento-di-giovani-piantine-ove-possibile

Per la prima parte del tronco è necessario applicare filo e fare delle pieghe, senza esagerare e fare cos’è troppo contorte, per evitare che il primo tratto sia completamente dritto, il che va bene solo per fare boschetti, eretto formale e scopa rovesciata come stili. 
Puoi agire in realtà anche prima di averle messe in vasi singoli o aspettare la prossima primavera.
È presto per farlo su tamerici e albero di Giuda, per gli altri usando un filo abbastanza sottile lo puoi fare già tranquillamente.
Entrambe le operazioni prima si fanno meglio è, il in genere rinvaso già a giugno dello stesso anno se ho tempo

Dopo questi due primi passi bisognerà far ingrossare il tronco con coltivazione mirata in vaso ampio singolo potendo

darioc

Messaggi : 156
Data d'iscrizione : 19.07.15
Località : Mogliano Veneto (TV)

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Ven Ago 14, 2020 1:31 pm

Spesso si leggono procedure lontane tra loro, è normale se non si conosce bene la materia, se non è chiaro cosa vogliamo ottenere un domani. Un pittore quando poggia il pennello sulla tela sa già cosa dovrà disegnare, piccole correzioni fanno parte del lavoro.

Un esempio classico che spesso capita in questi casi con piantine giovani tipo da seme o da vivaio.
C’è chi dice che la pianta si lavora subito, altri assolutamente no, va in campo e si lascia crescere senza toccare nulla per anni.
Ok, tutto perfetto oppure tutto sbagliato. Ma nessuno spiega le differenze, non si tiene presente cosa si vuole ottenere e tanto altro, spazzi, conoscenza ecc.
Le due strade possono portare a risultati finali differenti, il tempo impiegato, possibili pregi e difetti dei vari percorsi.
L'argomento ha bisogno di molto spazio… e purtroppo si finisce anche con il toccare altre tematiche, anche delicate … provo.
La primissima cosa è quella di seminare “molti” semi avendo lo spazio, vuoi anche per fare lavori differenti. La cosa come vale anche per le talee.
Fare il Bonsai partendo da un materiale “giovane” la prima cosa da tenere ben presente è che ci vuole tanto tempo. Come l’esperienza è fondamentale e se non cominci mai l’avrai, gli errori si fanno e servono, basta che capisci dove sbagli e non li ripeti.
Di norma un principiante fa subito un grosso errore dovuto alla fretta e al “prurito“ che si ha per le mani. In molti toccano e stuzzicano in continuazione la piantina, troppe “cure” diventano una tortura per una giovane piantina che vuole solo crescere.
Per un esperto è differente, già solo il fatto di avere altre piante da curare in collezione, come piante in formazione più avanzate o Bonsai maturi, questo non va a toccare in continuazione le piantine, in certi casi volendo non ha neppure il tempo per farlo. Sa bene cosa fare e le lascia in pace e questo le fa vivere tranquillamente. Chi ha le centraline addirittura se le dimentica, dopo tanto tempo scopre con stupore le varie novità.
Chi non è addentrato spesso fa errori e poi molla tutto. “Ciao al Bonsai”. La stessa cosa accade con i Bonsai “commerciali”, che hanno reso il Bonsai “discutibile” sotto certi aspetti.
Il "bonsaista inesperto" vuole mettere le mani sulle piante e lavorarle. Con quello che ha vuole fare e “lavorare”. Se ha solo una pianta su questa passa il suo tempo, se ne ha due idem… alla fine fa diverse cose sbagliate e le piante non sopportano tutte queste lavorazioni spesso negative e fatte fuori dai periodi ottimali. Non avendo esperienza è normale fare errori uno dietro l'altro. Per le giovani piantine diventa una vera tortura.
Sono anche certe vendite ingannevoli a trarre i meno esperti nella “rete”, come…. la vendita di semi bonsai con i quali avrai il tuo bel Bonsai con pochi euro. Non esistono semi Bonsai e che ci vorranno 50 anni non lo dicono? Il kit del "bravo bonsaista" ti fa spendere un pochino di € e non serve a nulla, ci trovi i tuoi semini, un sacchetto di torba e un vasetto di plastica e magari una forbicina, il tutto non è assolutamente indicato allo scopo, soldi buttati e idem per il tempo. Fai prima se ti mangi un frutto ed hai i tuoi semi, vai in giro e prendi i semi che vuoi “nella stagione adatta”, facile a costo zero. Volendo puoi comprare i semi di piante poco comune, oppure chiedere i semi nei forum.

La semina è una procedura indicata principalmente a chi ha già una sua collezione dove sarà già impegnato con le mani nelle varie lavorazioni e avrà dal lavoro tanta soddisfazione un lontano domani. Il Bonsai, anche in questo modo semplice ed economico appaga l’animo in vari modi e durante l’anno gli occhi con le varie stagioni. Siamo coscienti e con i piedi a terra, non abbiamo tra le mani un Bonsai.
Un esperto sa bene che non è facile trovare un "Bonsai perfetto", anche partendo da materiale raccolto e lavorato molto bene, spesso i difetti sono sempre presenti anche se nascosti bene.
Una buona soluzione è fare tutto partendo da zero. Vuoi anche considerare la soddisfazione? Questa spesso paga più di tutte le altre cose.
Se non hai le mani che ti formicolano e vuoi un bonsai senza difetti si può provare a partire dal semplice seme, potrebbe essere una soluzione da giocarsi per non parlare un domani della bella soddisfazione. Ma se lo metti in campo non sarà così facile, avrai una pianta simile o anche peggio di una raccolta in natura, anche se lo lavori di tanto in tanto.

Alle domande tipo: quando inizio i lavori e quali faccio?
Dipende.
Se metti mani subito o dopo mesi o anni potresti avere dei risultati diversi. Soprattutto le dimensioni e le ferite da potatura saranno differenti. Ci sono altri aspetti importanti della coltivazione da valutare, di solito un principiante fa molti errori banali, non ha neppure i mezzi idonei, alla fine si pregiudica tutto.

Divido le piantine?
Se hai spazio è la cosa migliore, altrimenti le puoi anche tenere insieme per anni. Crescono meno e non sarà mai un problema dividere le radici, è normale che è sempre meglio rinvasate ugualmente tutti gli anni.

Filo il tronco?
Dipende.
Ho visto che mi trovo meglio al principio con il potare …. piuttosto che filare. La filatura in certi casi la faccio in seguito. Se fili ora senza potare avrai un tronco molto cilindrico e non conico come è di norma nel Bonsai. Magari potrebbe essere indicato per alcuni stili. Se in primavera poti basso e rinvasi ottieni diversi risultati. In n solo anno se la pianta cresce liberamente non va da nessuna parte, per cui:
1) rinvasando selezioni le radici ed elimini subito il fittone, la pianta giovane risponde molto bene senza un minimo di incertezza e sofferenza, ovvio va fatto prima che si svegli e inizi a vegetare;
2) al suo risveglio avrà in più, un nuovo terriccio, spazio ed aria per le radici dove possono crescere in salute e ramificare maggiormente.
2) stimoli le nuove cacciate ed avrai nuovi rami da selezionare, la pianta lavora molto e si rinforza restando compatta;
3) Se vuoi fare delle curve al tronco modifichi l'inclinazione nel vaso della pianta e dai origine alla prima curva del tronco. Il ramo più alto darà seguito al prolungamento del tronco. (E ovvio che si deve sapere dove tagliate lasciano una gemma per tale scopo).
4) il tronco inizia a prendere forma e soprattutto la conicità anno dopo anno.

Ci sono varie tecniche secondo le essenze. Coni pini di pochi mesi è possibile addirittura procedere subito delle talee, è l'unico modo per avere una buona ramificazione delle radici e se cerchi un pino con doppio tronco "padre/figlio" potresti ottenere anche questo risultato.
Non ci sono strade corrette o sbagliate, sono solo modi differenti di procedere che possono dare risulti differenti nel tempo, dipende da noi cosa vogliamo, come anche solo sperimentare cose nuove che spesso diverte moltissimo e si fa esperienza che non guasta mai. Per cui trovo che sia un gran bene provarle tutte se è possibile. Come anche seminare, fare talee o margotte, raccogliere piante se si ha la possibilità ed è difficile trovare materiale valido. Avere la possibilità di coltivare giovani piantine o grandi più avanzate, Bonsai già fatti che vanno solo coltivati o sistemati.
"Sperimentare" non vuol dire giocare con la natura e fare cose “strane”, spesso è un termine usato male nel Bonsai. Nei forum capita spesso di leggere “sperimentare” e poi si capisce che si fanno procedure al limite o meglio vedere fino a che punto riesce a vivere una pianta…. Questo non è sperimentare ma perdere del tempo e non solo.

Se poi vogliamo anche vedere sotto il lato economico nel mondo Bonsai, è ovvio, accade in tutti i settori, chi ha più soldi da investire, spazio, tempo e conoscenza si può sbizzarrire…. Chi lo fa di mestiere di sicuro può avere molto.
Spesso in rete si dice che chi fa bonsai deve puntare a poche piante e di valore…. ma che cazzata. Chi stabilisce il numero corretto e il valore appropriato? E’ soggettiva la questione. Un Bonsai maturo che merita detto termine ha un costo a partire di almeno un numero con tre zeri, ma non hai la soddisfazione di averlo realizzato da te. Sarai bravo a coltivarlo se lo curi tu, ok, nel tempo lo farai diventare anche più bello. E’ una pianta tua, l’hai comprata, nessuno te la toglie, ma non lo vedrei come vanto in termini di bravura più di tanto. Ne vorrei alcune in questo modo, non lo nego, anche con un prezzo 4 zeri.
Ogni uno fa bonsai come meglio crede e può. E' normale che questi parametri come molti altri sono molto personali per ogni uno di noi. Se conosci il mestiere sai cose è e cosa non è un vero Bonsai.
Ogni persona fa Bonsai come meglio crede…. una cosa è importante ….. stare sereno e farlo con piacere, ricevere dal Bonsai un senso di benessere e non altre cose materiali, come un valore economico o vincere una gara. E’ normale che se avviene anche questo fa di certo piacere, ma non deve essere fondamentale. Personalmente chi fa Bonsai per arrivare "primo" o per far soldi ci può stare, non dico che si sbagliato pensarla in questo modo, ma non lo condivido.
Spesso leggo in rete, (ci sono anche dei video di persone considerate esperte…. o meglio alcune si ritengono tali da soli), comunque dicono: "chi ha belle piante le fa vedere … chi non mostra le proprie piante è perché sono brutte…. (Altra grande cazzatona da primi della classe).
Ci sono Bonsaisti che non tengono alle competizioni, non vogliono mettere in mostre le proprie piante e neppure la loro faccia. Anche se è vero che in oriente il Bonsai era utilizzato come oggetto per accogliere le persone nelle proprie case e che i Bonsai hanno anche un significato ben specifico, non solo estetico, cosa che da noi Occidentali non esiste proprio e forse mai lo capiremo, … Una delle prime frasi che ho sentito dire del Bonsai… non è un oggetto da portare in giro e mostrare alla gente, ma solo poche persone possono godere della loro bellezza visitando i luoghi dove sono coltivati, i proprietari, gli amici, i parenti e le persone care… mi fermo che è già una palla lunghissima.

_________________
Punto della situazione e consigli  Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

A Arianna piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Ven Ago 14, 2020 4:53 pm

Ho trovato questo come acaricida può andare? Me l ha consigliato la
Persona addetta Punto della situazione e consigli  Image21
Punto della situazione e consigli  Image23
Punto della situazione e consigli  Image22

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Sab Ago 15, 2020 8:08 am

Non ho questo prodotto tra quelli che uso ma va bene da quanto ho letto. Per cui si è ok, la marca è nota nel settore. Leggi sempre il bugiardino per un corretto utilizzo e fai attenzione a tutti questi prodotti. Sono pericolosi e dannosi se usati male.

Funziona anche con la Tignola, buono a sapersi.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mar Ago 18, 2020 7:19 pm

Ho una domanda ma ora se io volessi provare a dare una mini impostazione ad esempio il glicine( se guarisce )e il tamarindo Come posso fare che sono nello stesso vaso?? Non è periodo di rinvasi quindi non saprei!!!
E dopo una sciocchezza se prendo due piantine Che si possono lavorare ( mettendo che non muoiano) e le “Intreccio “ è una follia o c è chi l ha fatto? In poche parole due piantine nello stesso vaso intrecciate al tronco tra di loro

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 19, 2020 7:54 am

I rinvasi si fanno inizio della primavera per non correre rischi inutili.
Al rinvaso puoi decidere di fare anche le potature ma dipende dalla specie e da cosa hai per le mani. Ovvio che una pianta giovane avrà ben poco da tagliare, sia come radici che come rami.

Per comodità si preferisce separare e curare le varie piantine una in ogni vaso, anche in base a quante piantine si hanno e la conoscenza sulla specie si interviene in vari modi per avere risultati differenti. Un esperto di solito non semina tre semi ma fa cassette e le lavora quasi in batteria. Nel tempo fa selezione di casa ha per le mani e le più interessanti le porta avanti, poi dipende da cosa ci si vuole fare. (Spesso alcuni venditori Italiani vendono le piatine di pochi mesi in un unico vaso).

La tua strada con il glicine e simili al momento è coltivarli e farli crescere ed avere più materiale "rami" che ti possa ispirare. Ora devi farle stare in salute e mandarle in riposo invernale. In primavere rinvasi una pianta in un vaso e levi il fittone. In particolare con il glicine si fanno bonsai di grandi dimensioni. Tra circa 7/8 anni forse inizierà anche a fiorire.

L'intrecci che dici si fanno, ma non nel bonsai, o meglio, ci sono diverse tecniche:
Nel bonsai:
1) di questo non so il nome della tecnica, per far prima si uniscono più piante per fare una sola e nel tempo si eliminano gli apici o si usano come rami. Spesso vendono degli olmi ottenuti con la fusione di tre o 4 piante.
2) oppure il Kaede la fusione di tante piantine.

Nel giardinaggio comune: si uniscono e intrecciano varie specie per da vita ad un casotto disordinato bruttissimo orrendo "per me Very Happy ". Oppure si fanno delle trecce, di solito si usano i ficus. Anche questo non mi gusta.

Tu volendo puoi fare una cosa "particolare" con il glicine.
Serve tempo è ovvio, serve in tutte le pratiche con le piante, nel bonsai ancora di più.
Il glicine cresce velocemente e in modo contorto su tondini di ferro pieno. Se un domani infili nel vaso un tondino di ferro il glicine ci si attorciglia e lo devi lasciare crescere. La tecnica non so se ha un nome, io ora non lo ricordo, la usano i coltivatori di questa essenza per farli fare più tozzi velocemente, il tondino poi rimane all'interno e non si vedrà più.

_________________
Punto della situazione e consigli  Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mer Ago 19, 2020 8:01 am

Ok allora aspetterò la prossima primavera !!! Abitando a Bergamo in inverno sarà meglio portarle in casa o comprare una mini serra( non ho molti vasi per ora) e lasciarli fuori? Calcola che il sole c è dalla mattina fino alle 2 del pomeriggio sul lato dove tengo le piantine !!! Cosa mi consigli ?

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 19, 2020 11:20 am

Un leggero riparo puoi farlo, ma non so bene dalle tue parti come sei messo, di sicuro fa più freddo che da me.

Le mini serre sono una fregatura se prendono il sole diretto, avrai l'effetto opposto a quello sperato, è come in auto in inverno se la parcheggi al sole. internamente farà troppo caldo. Potresti stare attento ad aprire e chiudere all'occorrenza, alla fine è peggio.

_________________
Punto della situazione e consigli  Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mer Ago 19, 2020 6:16 pm

In casa soffrono ? La luce riuscirei lo stesso a farla prendere

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 19, 2020 7:31 pm

Si, tutte.

Da qualche parte troverai che il melograno vive anche in casa, (bonsai da interno Evil or Very Mad ). In realtà sopravvie malissimo e poi alla fine lo perdi.

_________________
Punto della situazione e consigli  Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Dan89 il Mer Ago 19, 2020 10:40 pm

Be allora dove bisogna tenerle? Grazie scusa il disturbo

Dan89

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 17.04.20

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Forcellone il Gio Ago 20, 2020 8:32 am

Fuori.
Solo se la temperatura si avvicina allo 0 e dura x giorni trova un posto riparato.
Ci sono diverse condizioni climatiche e varie soluzioni senza che le metti in casa. Non so come sei messo. Un riparo di emergenza si trova... un telo.. una scatola un tavolino... io spesso li sposto di soli 2 metri in giardino ed è sufficiente .. un muro esposto in modo differente... uso molto una veranda, tutte ammucchiate in un angolo.

_________________
Punto della situazione e consigli  Inshot12
Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
Principi fondamentali del bonsai cheers Non regole Embarassed
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2782
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Punto della situazione e consigli  Empty Re: Punto della situazione e consigli

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.