GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE

Andare in basso

GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Empty GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE

Messaggio Da Tiger il Gio Gen 25, 2018 9:13 pm

GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE.
da Giulietto » 15 lug 2005, 12:00

In questo articolo mi rivolgo in particolare ai neofiti mostrando gli attrezzi del mestiere con alcune spiegazioni su l'uso, il perchè della loro fattura e come sopperire alla loro mancanza. 

Tronchesi Sferiche
Questo attrezzo come tutti tronchesi che vi mostrerò è lungo cica 210mm. 
Serve a fare un taglio molto scavato che permetterà alla pianta di cicatrizzare senza che si creino quei rigonfiamenti molto antiestetici. Praticamente è una rifinitrice del taglio, si lascia un piccolo moncherino che poi verrà tagliato con questa in maniera frontale con le lame aderenti alla attaccatura del ramo sul tronco.
Per chi ha poche piante può in mancanza scavare il taglio in profondità con una piccola sgorbia.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-010


Tronchesi Concave
Ci sono anche tronchesi con lame arquate, ma quello con le lame rette è un attrezzo insostituibile mentre quello con le lame arquate è una via di mezzo tra il retto lo sferico, piuttosto costoso e sconsigliabile a chi ha poca pratica e poche piante.
Dimensioni 210mm. sconsiglio vivamente a tutti di comprare quelli da 180 mm perchè a mio avviso troppo piccole o quelli cinesi per questioni di acciaio e tenuta del filo
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-011


Forbice per radici:
Come vedete hanno una lama e filo di grosso spessore per poter resistere con facilità alla terra e ai sassi che invitabilmente troviamo nella terra. 
E' un attrezzo sostituibile con un forbice robusta.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-012



Forbice per potatura, foglie e rametti.
Questa forbice bisogna che sia sempre molto affilata e la struttura, come vedete, è allungata, questo per permettevi di entrare tra la vegetazione senza che la mano danneggi altri rametti. 
Sostituibile con qualsiasi forbice ben affilata e lunga di manici.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-013


Tronchese taglia filo 
Questo tronchese ha una notevole capacità di taglio, la particolarità sta nei lunghi manici e la fine delle lame. 
I manici consentono una forte leva mentre le punte piatte evitano di ferire il ramo al momento del taglio. 
Sostituibile con un qualsiasi tronchese da ferro, importante però è arrotondare o appiattire le punte delle lame.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Tronch10



Pinza per Jin
Questa pinza permette di afferrare il lembi del legno per effettuare jin con la tecnica a strappo. 
Molto valida anche per correggere le piegature del filo di grosse dimensioni. 
Ha una forte e precisa presa, sostituibile ma con una pinza altretanto forte sia di presa che di leva.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Pinza_10



Rastrellino
Serve per pulire il terreno e, diciamo così, pettinare le radici, la parte inferiore è costituita da una paletta utile per applicare certi cicatrizzanti e altri lavoretti.
Sono sostituibili con una forchetta con i denti allargati e piegati mentre per paletta possimao usare un vecchio coltello da ristorante non tagliente.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-014



Filo
Il filo specifico da bonsai lo possiamo trovare in allumini e in rame e di vari diametri, ma vediamo più nel dettaglio quali sono, le caratteristiche che differenziano i due materiali.
Il filo di alluminio lo si riconosce dal colore cromato chiaro, molto duttile, più facile nell'utilizzo, e reperibile ad un prezzo basso.
Il filo di rame ha un colore brunito, meno malleabile dell'alluminio, però più adatto a reggere una posizione, a differenza dell' alluminio non è riutilizzabile.
Tutti e due li possiamo trovare di diversi diametri per adattarsi al meglio sul ramo che vogliamo trattare.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-015



Spazzole e spazzolini
Questi spazzolini servono per ripulire tronco e rami dal muschio o da vecchia corteccia come nei ginepri, ne esistono di varie misure e materiali. 
Nella foto quello verde è in nylon, è molto morbido e facilmente sostituibile con uno spazzolino da denti. 
Duello al centro è in ottone, molto valido ma difficile da sostituire se non con quelli in acciaio che sono molto rigidi e quindi vanno usati con estrema delicatezza. 
L'ultimo è uno scavolino tipo quelli per le canne da fucile, forse reperibile nelle armerie, non so. 
E' molto utile per lavorare nelle giunture dei rami dato che ti permette di girargli intorno con molta facilità, ne esistono di varie misure.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Attrez10


Sgorbie e scalpelli
Queste lame sono fatte,tranne quello con il manico in legno, per scavare il troco o ramo per ottenere jin e shari tirando verso l'operatore, quelle con le lame arrotondate permettono di creare quelle scanalature che spesso si vedono negli esemplari importanti. 
Quello con il manico di legno è invece un comune scalpello o meglio una sgorbia da falegname, ne esistono di tutte le dimensioni e forme, la differenza tra loro è che la sgorbia si usa spingendo mentre quelli giapponesi tirando. 
Non sembra ma questo fatto è molto importante.
N.B: ATTENZIONE: 
L'uso di questi attrezzi è molto pericoloso quindi quando operate non mettete mai la mano davanti la lama ma sempre dietro al loro verso di taglio.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Attrez11
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-016


Cicatrizzante
Fondamentale per la salute delle vostre piante. Ve ne sono molti in commercio ma non tutti sono validi per vari motivi come colore, rigidità, mancanza di ormoni o di antifungini e durata. 
Consiglio vivamente quello giapponese, vedi foto, ce ne sono di 2 tipi, uno per latifoglie e uno per conifere anche se sul mercato spesso se ne trova solo uno che è comunque validissimo per ambo le specie.
Per utilizzarlo bagnatevi i polpastrelli della mano con cui lavorate meglio altrimenti come il pongo vi resta attaccato alle dita senza aderire sulla pianta, per l'applicazione è d'obbligo che la parte da coprire sia perfettamente asciutta altrimenti non si attacca.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-017


Le pinzette sono molto utili per pulire l'interno della pianta come il pino dagli aghi secchi senza danneggiarne il resto della vegetazione. 
Il bastoncino per quanto umile è della massima utilità nei rinvasi: aiuta a togliere la terra lungo i bordi del vaso,serve per eliminare la terra dal pane radicale districando contemporaneamente le radici mentre quando lo abbiamo invasato ci serve per inserire la nuova terra nella profondità del vaso e sotto la pianta dove normalmente la terra scarseggia. 
Si usa il bastoncino senza fare pressione con le mani dato che questa operazione porterebbe all'impaccamento del terricci mentre con l'attrezzo gli manteniamo la giusta sofficità e areazione.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Nuovo-10


Piegarami
Utilissimo a chi lavora piante di grosse dimensioni, è lungo circa 70cm per poter affettuale una forte leva. 
Di solito si agisce in due persone in quanto uno piega e l'altro fissa il ramo ad un forte ancoraggio. 
Ve ne sono di varie misure ma difficilmente reperibili. Vedendo la foto magari ve lo potete fare oppure rivolgervi ad un amico o fabbro
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE _110


Raffia
Fondamentale per proteggere la corteccia delle parti che vogliamo piegare sia delle piante con corteccia giovane che vecchia. 
Deve essere quella naturale, color paglia, non prendete quella sintetica. Va precedentemente bagnata per un'ora circa in ammollo quindi la si avvolge saldamente e strettamente su tutta la parte da piegare e nel verso con cui applicherete il filo poi, si applica il filo.
Vi posto una foto di un ginepro dove se ne vede l'applicazione.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-018




Martinetto e Tiranti 
Questo attrezzo è molto utile per la piegatura di grossi rami e in punti precisi, se ne trovano in commercio ma si possono anche fare in casa con l'utilizzo di barre filettate e staffe rigide di ferro comune, importante è la proporzione con lo sforzo e che quindi non sia la barra a piegarsi. 
Considerando la notevole pressione che si esercita sulla pianta sarà fondamentale proteggere molto i punti in cui appoggia l'attrezzo e consiglio di non effetuare mai pieghe in una volta sola ma distribuirle nel tempo tipo ogni 30 giorni si tira un po' di più.
Questa regola tenetela valida anche per le forti piegature fatte con il filo, lavoriamo con il vivo quindi concediamo sempre dei periodi di ripresa e adattabilità alla pianta.
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-019
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE 2014-020



Galanti Roberto (Giulietto)

_________________
GLI ATREZZI, LORO USO E SOSTITUZIONE Inshot18
Tiger
Tiger

Messaggi : 1837
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.