Faggio: solito problema

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Dom Ago 23, 2015 11:25 pm

Salve a tutti, mi chiamo Alessandro e scrivo da Napoli e seguo da anni questo bellissimo forum limitandomi alla sola lettura.

Adesso però voglio intervenire per chiedervi un parere su questo mio faggio che è da tre anni con me: puntualmente, ad agosto, interviene qualcosa a defogliarlo; le foglie cominciano a rovinarsi (sia dai bordi che dalle venature) fino a divenire color bronzo, seccare e cadere. La pianta resta spoglia fino alla primavera successiva.

Fino ad agosto il faggio vegeta alla grande, mostrando una vitalità incredibile e lasciandomi illudere che in autunno riuscirò a vederla finalmente nella sua veste dorata (cosa mai accaduta fin ora Sad ).

Ipotizzando un problema fungino le ho dato vari prodotti ma senza risultati eclatanti.

Il suo substrato è 60% pomice, 40% terreno di faggeta.

Ecco delle foto:

url=http://www.servimg.com/view/19303381/9][/url]

url=http://www.servimg.com/view/19303381/10][/url]

url=http://www.servimg.com/view/19303381/11][/url]

Avete qualche dritta da darmi? Sad

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Forcellone il Lun Ago 24, 2015 8:37 am

Napoli è una località caldina, non sei in montagna.

Servono altre info, mi sembra che bagni le foglie.
L'esposizione?

Più info dai e più facile capire.

Al volo, mi sembra che il tuo problema è legato al caldo estivo in particolare il gran caldo di Agosto e da una coltivazione da migliorare se è possibile. Considera il tipo di pianta dove vive.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1698
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Lun Ago 24, 2015 9:19 am

Forcellone ha scritto:Napoli è una località caldina, non sei in montagna.

Servono altre info, mi sembra che bagni le foglie.
L'esposizione?

Più info dai e più facile capire.

Al volo, mi sembra che il tuo problema è legato al caldo estivo in particolare il gran caldo di Agosto e da una coltivazione da migliorare se è possibile. Considera il tipo di pianta dove vive.


Ciao Forcellone, grazie della risposta e hai ragione, Napoli non è il top per un faggio ma ne ho altri due che vanno alla grande e vorrei capire la natura del problema.
Non bagno le foglie regolarmente, in pratica solo quando faccio dei trattamenti ( le macchie che vedi sulle foglie non sono di calcare, ma di un rameico).
La pianta in questi mesi ha preso sole al primo mattino, poi ombra. Ho creduto che fosse una bruciatura, ma il problema è continuato anche quando il faggio è stato messo all'ombra sempre.
È anche vero che il substrato non è tutto inerte, c' è del terriccio di faggeta ma mi son fatto l' idea che i faggi amino un terreno un po' pesante, che trattenga più umidità.
Convinto di un problema fungineo le ho dato un bel po' di cose (infatti temo di averla intossicata eheh): aliette, un rameico, uno a base di dodina e il Flint di Bayer.
Ah una cosa che ho notato è che i sintomi sono comparsi prima nella parte della chioma più esposta al sole del mattino, questo credo dovrebbe deporre a sfavore di un problema fungineo. Ma allora perché sta continuando a rovinarsi anche all'ombra?

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Forcellone il Lun Ago 24, 2015 11:41 am

Non coltivo faggi, per cui non so aiutarti con certezza.

Forse hai dato un pochino troppi prodotti senza essere certo di cosa ha la pianta. Se non sai non dare nulla.
Non so se c'è "compatibilità" con i vari prodotti che hai usato, dovrei andare a leggere cosa dicono, ma penso che comunque sei intervenuto con i vari prodotti rispettando cosa dicono sul bugiardino ed in tempi differenti.

Se hai altri faggi e se la passano benone con la stessa coltivazione e terriccio, non darei la colpa a queste cose, ci deve essere dell'altro che non va con questa pianta. Anche a me capita di avere problemi con una pianta e le altre identiche vanno bennone.
Forse si ha un problema radicale dovuto al tipo di vaso diverso da altri, oppure semplicemente se è poggiato su un ripiano che fa da "tappo" e rimane acqua nel vaso stesso.

Hai notato nei rinvasi precedenti se le radici di questo sono buone?

Aspetta chi coltiva faggi e magari sa di problemi simili.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1698
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Lun Ago 24, 2015 12:39 pm

Forcellone ha scritto:Non coltivo faggi, per cui non so aiutarti con certezza.

Forse hai dato un pochino troppi prodotti senza essere certo di cosa ha la pianta. Se non sai non dare nulla.
Non so se c'è "compatibilità" con i vari prodotti che hai usato, dovrei andare a leggere cosa dicono, ma penso che comunque sei intervenuto con i vari prodotti rispettando cosa dicono sul bugiardino ed in tempi differenti.

Se hai altri faggi e se la passano benone con la stessa coltivazione e terriccio, non darei la colpa a queste cose, ci deve essere dell'altro che non va con questa pianta. Anche a me capita di avere problemi con una pianta e le altre identiche vanno bennone.
Forse si ha un problema radicale dovuto al tipo di vaso diverso da altri, oppure semplicemente se è poggiato su un ripiano che fa da "tappo" e rimane acqua nel vaso stesso.

Hai notato nei rinvasi precedenti se le radici di questo sono buone?

Aspetta chi coltiva faggi e magari sa di problemi simili.

Si, ovviamente i funghicidi sono stati dati in tempi diversi e con dosi da foglio illustrativo: è circa un mese che la cosa va avanti e giusto ieri mi sono procurato il prodotto a base di dodina (che dicono essere un principio attivo molto efficace).
La pianta è stata rinvasata la scorsa primavera e le radici erano OK....

Grazie comunque Wink

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da francobet il Ven Ago 28, 2015 4:35 pm

Io ne ho vari di faggi, fra cui uno grosso appena "arrivato".
Non ho grossi problemi, escluso l'atropurpureum, pero' i abito in montagna a 800m.
I faggi, per vivere bene, devono sentire una escursione termica fra il giorno e la notte, li fa soffrire l'afa ma ti assicuro che amano i sole!!!!
Se vedi da me dove vivono.....
Li fa soffrire i problemi da me elencati sopra; quindi, se hai un clima non adatto, ti consigli di ombreggiarli un po'.
Se gli altri stanno bene, forse in questo c'e' anche un altro prolema.
Il terreno, io uso, escluso il boschetto, pomice60, lapillo10, torba acida15 e kanuma 15 circa...... A fare le miscele vado un po'ad occhio) a volte aggiungo akadama e togliendo pomice

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da francobet il Ven Ago 28, 2015 4:37 pm

Io concimo ogni 7gg circa, variando sempre il prodotto, agosto compreso ( quest'anno ogni 10 gg in luglio ).
Sempre concimi bilanciati e assolutamente non chimici spinti,

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Ven Ago 28, 2015 11:10 pm

francobet ha scritto:Io ne ho vari di faggi, fra cui uno grosso appena "arrivato".
Non ho grossi problemi, escluso l'atropurpureum, pero' i abito in montagna a 800m.
I faggi, per vivere bene, devono sentire una escursione termica fra il giorno e la notte, li fa soffrire l'afa ma ti assicuro che amano i sole!!!!
Se vedi da me dove vivono.....
Li fa soffrire i problemi da me elencati sopra; quindi, se hai un clima non adatto, ti consigli di ombreggiarli un po'.
Se gli altri stanno bene, forse in questo c'e' anche un altro prolema.
Il terreno, io uso, escluso il boschetto, pomice60, lapillo10, torba acida15 e kanuma 15 circa...... A fare le miscele vado un po'ad occhio) a volte aggiungo akadama e togliendo pomice

Ciao Franco, grazie per la risposta Very Happy
Per le temperature hai ragione: sebbene da me in piena estate, di giorno, si sta più freschi e ventilati rispetto a molte località del nord, quello che manca è proprio l'escursione termica.
Ho anche pensato che il problema fosse nel terriccio di faggeta che aggiungo alla miscela...magari in vaso non è l'ideale perché chissà quante schifezze ci sono che in condizioni di spazio limitato prendono il sopravvento.
Ad ogni modo, come da copione, il problema si è espanso a tutta la chioma e tra poco la pianta sarà defogliata.... che senso di impotenza!
A pensare che ha superato brillantemente un mese di luglio spaventosamente caldo a dispetto di un agosto in cui l'aria è stata più fresca. pale

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Muschio il Lun Ago 31, 2015 10:01 am

quest'anno ho preso un piccolo faggio da vivaio come pianta-test per vedere se e' una specie coltivabile qui in balcone a roma..
è esposto a sud in pieno sole, riparato solo nel periodo più' caldo in cui ho tirato giu' la tenda , non l'ho seguito quotidianamente ma viene innaffiato con irrigazione automatica.
in sostanza ho avuto gli stessi tuoi sintomi, ora e' in ripresa.. ho dato un antifungineo qualche tempo fa ma immagino che con questa specie sara' un problema di ogni estate Evil or Very Mad

Muschio

Messaggi : 510
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da nicola76(decimo) il Lun Ago 31, 2015 1:00 pm

Ciao io al quarto anno di coltivazione ho ancora problemi di bruciature alle foglie con i faggi esposti ad est sole del mattino...in pianura padana...è vero che anche quest'anno sono riuscito a mantenere un po' di più l'esposizione rispetto allo scorso ma a metà giugno non c è stato verso. .ho dovuto riporli a nord come gli altri anni...cosa che prima anticipavo addirittura a maggio...il primo anno ho bruciato tutte le foglie

nicola76(decimo)

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 24.06.15
Età : 41
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Lun Ago 31, 2015 2:31 pm

Caspita,quindi potrei provare con zero sole già ad inizio stagione....
Però la cosa strana è che la cosa è continuata anche all ombra.
Se lo vedeste ora...fa schifo, mezzo secco.
Mah, dovrò rassegnarmi a fare questo ogni anno?!

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da nicola76(decimo) il Mar Set 01, 2015 4:46 pm

Come ti dicevo i miei all ombra da giugno eppure presentano lo stesso bruciature fogliari....non come nella tua foto ma foglie verdi brillanti con i margini scottati.

nicola76(decimo)

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 24.06.15
Età : 41
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Muschio il Mar Set 01, 2015 7:39 pm

Quello che mi chiedo, e' se valga la pena coltivare faggi larici abeti e altre specie di montagna in pianura, nel mio caso in città..
Date per scontate tutte le rogne e le precauzioni dei mesi più' caldi,  partendo da materiali grezzi con un tronco e nebari già' sviluppato, sul lungo periodo si svilupperanno e cresceranno in modo da poter costruire una chioma credibile e un bel bonsai? e una pianta con una ramificazione già' sviluppata, e' destinata a peggiorare negli anni o può comunque progredire anche se più lentamente?

Muschio

Messaggi : 510
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Mar Set 01, 2015 9:24 pm

Muschio ha scritto:Quello che mi chiedo, e' se valga la pena coltivare faggi larici abeti e altre specie di montagna in pianura, nel mio caso in città..
Date per scontate tutte le rogne e le precauzioni dei mesi più' caldi,  partendo da materiali grezzi con un tronco e nebari già' sviluppato, sul lungo periodo si svilupperanno e cresceranno in modo da poter costruire una chioma credibile e un bel bonsai? e una pianta con una ramificazione già' sviluppata, e' destinata a peggiorare negli anni o può comunque progredire anche se più lentamente?

Mah, Muschio, è un bel quesito il tuo, però parlando di esperienze sul campo, posso dirti che i miei faggi si comportano in modo molto soddisfacente, con un vigore e dei foglioloni molto belli.
Poi qualcosa va storto (vedi sopra) sempre ad agosto, che da me, in genere, non è neanche caldo come luglio.
Comunque propendo per un problema fungineo.
Mi sconsigliereste inerte puro su Fagus sylvatica?

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Dav86 il Mar Set 01, 2015 9:28 pm

Muschio ha scritto:Quello che mi chiedo, e' se valga la pena coltivare faggi larici abeti e altre specie di montagna in pianura, nel mio caso in città..
Date per scontate tutte le rogne e le precauzioni dei mesi più' caldi,  partendo da materiali grezzi con un tronco e nebari già' sviluppato, sul lungo periodo si svilupperanno e cresceranno in modo da poter costruire una chioma credibile e un bel bonsai? e una pianta con una ramificazione già' sviluppata, e' destinata a peggiorare negli anni o può comunque progredire anche se più lentamente?

dipende Smile in città, su un balcone, nel tuo clima....poche specie vivono bene, mediterranee e tropicali su tutte ovviamente e poi anche arbusti e piante rustiche da pianura.

faggi larici e abeti....ovviamente....soffrono sempre un po'.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2093
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Dav86 il Mar Set 01, 2015 9:30 pm

testudo ha scritto:
Mi sconsigliereste inerte puro su Fagus sylvatica?

il faggio vive benissimo in pomice/akadama, se vuoi usare del terriccio non più di un 15-20%, sono piante di bosco, amano l'umidità costante ma allo stesso tempo un perfetto drenaggio.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2093
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da nicola76(decimo) il Mar Set 01, 2015 9:54 pm

Muschio ha scritto:Quello che mi chiedo, e' se valga la pena coltivare faggi larici abeti e altre specie di montagna in pianura, nel mio caso in città..
Date per scontate tutte le rogne e le precauzioni dei mesi più' caldi,  partendo da materiali grezzi con un tronco e nebari già' sviluppato, sul lungo periodo si svilupperanno e cresceranno in modo da poter costruire una chioma credibile e un bel bonsai? e una pianta con una ramificazione già' sviluppata, e' destinata a peggiorare negli anni o può comunque progredire anche se più lentamente?

Io per le mie esperienze nella calda e umida pianura padana (questo anno almeno perché l ultima estate calda è stata quella del 2011) distinguerei : faggi una cosa,abeti un'altra, larici tutt'altra cosa ancora...
Faggi e abeti pur non trovandosi nelle condizioni ambientali favorevoli(ambiente alpino) campano piuttosto bene....un larice è cosa tosta (ricreare giusto irraggiamento solare e giusta escursione termica giorno/notte è già un' operazione ingegnosa) certamente vengono ricreate condizioni di minima sofferenza fino a che la pianta non si abitua"prendendo il clima"...ma suppongo mai del tutto poi...un estate come questa con30gradi di notte poi...

nicola76(decimo)

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 24.06.15
Età : 41
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Mar Set 01, 2015 11:17 pm

Dav86 ha scritto:
testudo ha scritto:
Mi sconsigliereste inerte puro su Fagus sylvatica?

il faggio vive benissimo in pomice/akadama, se vuoi usare del terriccio non più di un 15-20%, sono piante di bosco, amano l'umidità costante ma allo stesso tempo un perfetto drenaggio.

Si ma io sono a Napoli Dav, in zona ventilata oltretutto Shocked
Che poi ho confrontato le temperature di quest'estate di alcune citta del nord e quelle delle mie parti: in pratica ha fatto più caldo su. Come ho già scritto, è l'escursione giorno notte e un inverno rigido che mi mancano. Crying or Very sad

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Dav86 il Mar Set 01, 2015 11:45 pm

per la coltivazione bonsai i "terricci organici" sono controproducenti, si usano in una percentuale "minima", la minoranza di persone che li usa ancora.
prova...se ti trovi bene con più organico che granulare, buon per te Smile
il terriccio a me, per la mia esperienza, ha fatto solo danni e io vivo in una valle ventilatissima alpina con estati roventi (inspiegabilmente roventi a volte, tipo quest'anno) e inverni freddi e ventilati, bagno sempre molto e con il terriccio è sempre un terno al lotto tenere un apparato radicale SANO....per non parlare poi del discorso miniaturizzazione...equilibrio, spesso sono pre-concimati va beh si va fuoritema qui.

concludo: attenzione a "credere" che il terriccio organico mantenga così tanta umidità in più rispetto ai substrati granulosi, anche questi ultimi all'apparenza sembrano asciugare in fretta ma sono "microporosi"...ricordiamocelo Smile rilasciano l'acqua lentamente..........non è una differenza significativa da far cambiare l'esito della coltivazione, a mio parere.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2093
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da nicola76(decimo) il Dom Giu 05, 2016 10:21 pm

Rispolvero questo post dove se non sbaglio a memoria si ipotizzava un problema di esposizione ai raggi solari.
Ebbene dopo aver fatto i conti all'epoca con bruciature alle foglie e conseguente riduzione sul finire dello scorso settembre un faggio è stato pesantemente attaccato da cocciniglia suppongo... bestioline bianche cotonose con delle creste che si vedevano a occhio nudo molto mobili tra l'altro....niente a che vedere con i soliti scudetti appiccicati...lasciavano anche del particolato bianco sulla pagina inferiore delle foglie.
Bene senza farmi prendere dal panico ho pulito manualmente le foglie e trattate una sola volta con Flortis oleosan anticocciniglia...poi non ci ho più pensato.
Fino a 7 giorni fa quando ho visto le prime 2 foglie dello stesso faggio ripresentare il problema.... giù di nuovo di oleosan.... senonché l'altro giorno mi accorgo che le foglie sono davvero malmesse tutte accartocciate come in carenza d'acqua.... oggi ho defogliato a zero purtroppo le foglie erano inservibili.... chiedo risulta essere così tanto velenoso e nocivo l olio minerale?
Non ho mai fatto tanti trattamenti con l olio ma non è sicuramente la prima volta che lo faccio sul verde...anche ad altre essenze meli e forse un olmo....sono sempre stato fortunato oppure qualcosa è andato storto?
Il faggio l'ho visto messo male....ho già fatto stampare l'epigrafe.... Crying or Very sad

nicola76(decimo)

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 24.06.15
Età : 41
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da testudo il Dom Giu 05, 2016 10:42 pm

Ovviamente dopo il trattamento la pianta è stata messa in ombra, giusto?
Comunque i faggi soffrono davvero molto il caldo: un olio minerale, anche se diluito, aumenta di sicuro un po' la temperatura sulla superficie fogliare...

testudo

Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 20.01.15
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da nicola76(decimo) il Dom Giu 05, 2016 10:59 pm

Era all'ombra da un po'....e lo è tuttora.... l'unico dubbio che mi viene è quello di aver spruzzato Calypso della Bayer qualche ora dopo o forse il giorno dopo vuoi vedere che hanno reagito e soffocato la pianta....di sicuro qualcosa ho combinato....le altre piante trattate solo con l aficida sono apposto....le diluizioni sono giuste ne sono sicuro!....mah....mai nemmeno pensato di defogliare un faggio.... spero si riprenda se non avvelenato del tutto.

nicola76(decimo)

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 24.06.15
Età : 41
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Dav86 il Dom Giu 05, 2016 11:20 pm

phyllaphis fagi, afide lanuginoso del faggio Smile colpisce ogni anno puntuale i germogli terminali del mio faggio pendulo in giardino e allora lo poto eliminando gli ultimi 20 cm apicali.
non è cocciniglia quindi serve un insetticida aficida potente non un olio.

dopo una defogliazione (accidentale o voluta che sia) METTETE LE PIANTE AL SOLE, l'ombra NON stimola le gemme, che tra l'altro sono in periodo giusto per schiudersi e forse entro l'inverno ti lignifica anche i nuovi getti, di solito il faggio vegeta una sola volta l'anno ma se parliamo di pianta giovane non secolare o particolarmente vetusta non ci sono problemi.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2093
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da nicola76(decimo) il Dom Giu 05, 2016 11:30 pm

Ho sempre avuto timore a defogliare e mettere al sole....mi fido e provo! What a Face ...sperem...

nicola76(decimo)

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 24.06.15
Età : 41
Località : Venezia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Giorgioc il Lun Giu 06, 2016 6:56 am

Non so se sia una buona idea defogliazione il faggio. A meno che le foglie fossero al 100% ko io le avrei lasciate.
Il faggio al contrario delle querce non rigermoglia facilmente

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1290
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 55
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Faggio: solito problema

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum