Ficus Retusa "Perronius"

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Ven Feb 03, 2017 1:16 pm

si esatto...quando dicevo "sta benone" intendevo che emetteva nuovi getti e rigogliosi.

Ma la chioma è sempre stata poca cosa rispetto al tronco (anche dopo le capitozzature) e le radici.

E' per questo che vedo un nesso col tronco intrecciato, vi assicuro tutte le talee ricavate dalla pianta madre se la passano meglio, nonostante abbiano vasi più piccoli e stesse condizioni di coltivazione (o peggiori)


avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Forcellone il Ven Feb 03, 2017 2:58 pm

richiurci ha scritto:
.....nonostante abbiano vasi più piccoli e stesse condizioni di coltivazione (o peggiori)

Peggiori?.... scratch
Perché continuare a coltivare delle piante in situazioni a loro non ottimali, oltretutto se poi si si rende conto? scratch
Se si va avanti in questo modo troppa strada c'è da fare prima di affrontare il bonsai. confused

Salutoni, alla prossima. Sleep
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Ven Feb 03, 2017 3:12 pm

Peggiori nel senso che sono talmente tante che le ho coltivate in situazioni varie, tutte meno "curate" di Perronius:

- un paio le ho tenute fuori tutto l'inverno 2015 (che non fu molto freddo) in serra fredda...

- con altre ci ho fatto il "boschetto" in ufficio, quindi tutto l'anno al chiuso, pochissima terra, per giunta alcuni messi direttamente su piccola roccia interrata

- anche la talea "bridge" ricavata dall'ultima curva eliminata dal tronco sta benone

Per non parlare delle altre piante che mediamente se la passano molto meglio e sono essenze più ostiche del ficus..

Che vi devo dire, già nella foto di fine maggio 2015 si vede una delle radici parzialmente aperta, saranno miei errori di coltivazione ma non riesco a capire quali a parte le capitozzature, alle quali comunque aveva reagito bene.

Forse si era abituata allo stress e quando l'ho lasciata in pace è andata in depressione scratch
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Muschio il Ven Feb 03, 2017 3:51 pm

in realtà' il motivo per cui le altre piante stanno bene e' perche' hai dato loro meno "attenzioni" Rolling Eyes
sinceramente, il ficus e' indistruttibile e questa pianta l'hai uccisa un pò alla volta, come fai a domandarti dove hai sbagliato e come sia potuto succedere? Laughing

Muschio

Messaggi : 515
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Ven Feb 03, 2017 4:07 pm

la butto nel giardino condominiale Twisted Evil

A dire la verità... non posso dire di essere pentito, ci ho fatto tanta pratica e se consideriamo cosa detto nel 3d recente sulla "sofferenza"... beh lei non soffre e da una pianta ne ho ricavate tante, quindi il bilancio "vitale" è positivo per come la vedo io.

Le uniche attenzioni fuori dai canoni sono state le capitozzature, ma io sono uno pratico e visto che la pianta, inizialmente carina, era andata in sofferenza da subito... ho agito in maniera forte ma inevitabile. Per il resto progressivamente ho applicato i vostri consigli, dal metterla fuori il più possibile...basta mensola coi LED... rinvaso in substrato più drenante... concimazioni...

Se ricordate era talmente alta da non poterla mettere neanche sotto la finestra in inverno! Da "nuova" colpiva l'attenzione ma quei 90 cm erano tanti per il pane radicale che aveva... e poche foglie a "tirare" la linfa...
Insomma da ignorante ci vedevo anche una certa forzatura biologica.

Vabbe' vediamo se si riprende, di sicuro la lascerò in pace sperando che non diventi la pace eterna...
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Muschio il Ven Feb 03, 2017 6:03 pm

capitozzare una pianta già in sofferenza e' tutt'altro che inevitabile, è darle il colpo di grazia Shocked
se come dici non "sei pentito", e quindi pensi di aver agito correttamente nel complesso, perdona la franchezza ma vuol dire che da questa pianta non hai imparato molto...
in due anni hai fatto pratica di come far radicare talee di ficus ma visto l'epilogo, non hai imparato ne a coltivarlo ne tanto meno hai avuto modo di mettere in pratica nessuna tecnica bonsai.

Muschio

Messaggi : 515
Data d'iscrizione : 18.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da cosisal il Ven Feb 03, 2017 9:31 pm

io penso che il problema principale sia la collocazione in casa ed una latitudine decisamente non adatta...insomma i ficus sono tropicali a milano e senza una bella veranda grande, luminosa ed esposta a sud dove tenerli..è difficile...poi se ci mettiamo capitozzature, vasi non adatti ecc..la conclusione è inevitabile...

lo so che la smania di fare a volte è tanta...ma la cosa più saggia sarebbe stata orientarsi su altro accantonando il progetto...

non per fare il saputello ma io me ne guardo di prendere un abete, col mio clima non arriverebbe ad agosto...mentre i ficus (mio malgrado) prosperano fin troppo...
avatar
cosisal

Messaggi : 898
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Tiger il Ven Feb 03, 2017 9:33 pm

richiurci ha scritto:
Sicuramente ho esagerato con le capitozzature, ma avevo esigenza di accorciarla era un vero e proprio palo... ma l'illuminazione LED l'avevo eliminata quasi da subito, spostata fuori il più possibile, rinvaso fatto nel periodo indicato nella scheda di Tiger (Aprile-maggio, fatto a fine maggio perchè nel 2015 c'era stato un freddo tardivo)

Più volte ho detto che le schede vogliono essere e devono essere un punto di riferimento e non prese alla lettera e quello che c'è scritto e che viene scritto sulle lavorazioni nella sezione didattica o W.I.P. (Work In Progress) si riferisce a piante in buono stato di salute.
Sin dall'inizio, quando ci si avvicina all'arte del bonsai, sarebbe buona regola effettuare una operazione alla volta, in modo da lasciare tempo alla pianta di riprendersi e al principiante di capire le reazioni della pianta alle lavorazioni. Se si rinvasa si salta un anno per potare, se si pota non si rinvasa, ecc. ecc.ecc.
Ti è andata molto bene fino ad un certo punto perchè avevi tra le mani una pianta moolto tollerante ma ciò nonostante a lungo andare anche una pianta forte può arrivare al collasso.
E poi nel rinvaso va sempre sempre legata la pianta al vaso, non importa se c'è o non c'è vento, qualsiasi spostamento o leggera vibrazione può provocare dannni ai peli dei capillari che servono a cercare i nutrienti alla pianta.
Qui sei intervenuto con delle tecniche diciamo "avanzate" quando ancora manca di sapere l' A B C della coltivazione.

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1631
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Ven Feb 03, 2017 11:38 pm

Vero Tiger, e infatti con altre piante meno robuste ho capito e ci sono andato più cauto.

Ma ricordo come era 2 anni fa:


- Un tronco lunghissimo e senza nessuna conicità perchè ottenuto intrecciando 3 o 4 tronchi filiformi, e con una sequenza infinita di tornanti

- radici "ginseng" non enormi ma comunque brutte da un punto di vista bonsai

- innesti tangenti alle curve e di altra specie rispetto al tronco

Infatti molti mi dicevano giustamente che non era un bonsai e non sarebbe stato facile farlo diventare.

L'altezza, vista l'inutilità della luce artificiale, era per la mia situazione ingestibile... il rinvaso invece l'ho fatto perchè il substrato era ormai asfittico e mi sembrava urgente...

Ora...riguardiamo due degli ultimi "figli" di Perronius...


A sx il ficus "bridge", l'ultima talea dal tronco... ha sofferto insieme alla madre fino all'estate 2016, ora sta benone nonostante la poca luce.

Le altre due...è morta quella a sx, ma era un innesto microcarpa su retusa, di quelli "tangenti", e sono risultati un po' meno forti dei getti spontanei retusa (forse per l'innesto)
Il retusa puro a dx sta anche lui benone.

Ora è vero che la pianta madre l'ho stressata in maniera inaccettabile per un bonsai, ma non vi sembra strano che le piante separate da quelle radici "ginseng" se la passino molto meglio?

In genere i ginseng non sono ricavati intrecciando tronchi, per esempio
http://bonsai-italia.forumattivo.it/t1513-separazione-ficus-ginseng#21901

Senza polemica, vorrei solo capire meglio cosa è successo.
Riguardo la smania e la fretta è già molto diminuita, come consigliato ho molto ampliato la mia "collezione" in modo da non sfogare la mia voglia di fare solo su una pianta e, anche se per voi sono "piante" senza valore bonsai, mi sto divertendo molto e credo anche di aver imparato qualcosa.


avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da scarboc il Sab Feb 04, 2017 1:07 pm

Guarda non penso proprio che il problema siano le radici ginseng, il mio ginseng sta benissimo nonostante l'inverno.
Mi dispiace unirmi al coro degli altri ma hai fatto molti errori di coltivazione; però non eutanasizzarlo dai, prova a salvarlo, non ti costa niente.
Imbustalo e vedi cosa succede, tanto perso per perso...
E ti assicuro che anche un ginseng può diventare una pianta carina, se vuoi ti faccio vedere il mio che non è di certo un masterone, ma ci sono affezionatissima e a me piace, magari ti fa cambiare idea.

_________________
avatar
scarboc

Messaggi : 1575
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Dav86 il Sab Feb 04, 2017 1:16 pm

Abbiamo fatto una bella e interessante discussione sulla "sofferenza" delle piante.

Tempo sprecato se non si imparano umilmente le tecniche BASILARI e FONDAMENTALI di coltivazione ed esigenze delle nostre care e amate piante.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2196
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Sab Feb 04, 2017 3:40 pm

Scarboc voglio tranquillizzarti, nessuna eutanasia, in fondo per ora tutto c'è stato tranne che accanimento terapeutico...
Erano solo pensieri ad alta voce, comunque le radici ginseng proprio non mi piacciono, mi ricordano Alien...metti foto del tuo che magari mi ricredo.

Ben diverso il ficus presentato di recente da GiorgioC, ecco spero di ottenere negli anni qualcosa di simile dalle talee, una in particolare. Niente radicione, niente tronchi "a biscia" (copyright Stevebonsai Very Happy )


Ora non resta che lasciarlo in pace e magari imbustarlo, anche se il gran secco è finito e con le piogge di questi giorni l'aria è più adatta alle tropicali.
Se non si riprenderà con vigore probabilmente farò un falso rinvaso in ciotola ampia e lo terrò su un ripiano esterno dove un collega tiene varie piante, la maggior parte miei regali ;-)

Credo aprirò un nuovo 3d sui "figli di Perronius", sempre che sia gradito. Perchè io incasso bene le critiche, ma comincio a pensare di causare fastidio e non è mia intenzione...
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Forcellone il Sab Feb 04, 2017 7:04 pm

Chiedi e fai di testa tua.
Ti diciamo che sbagli e prosegui.
Ora vuoi capire perchè le tue piante vanno male chi più e chi meno.....

Io le tale e di rami importanti dei miei ficus le lascio in pace per un paio di anni. Mi limito al minimo..cacciate di un metro e più, passato il periodo di fortificazione gli faccio di tutto e di inverno prendono anche il gelo.... tutto ok.
Se tu come vedi due foglie nuove le vuoi lavorare avrai sempre problemi. Figuriamoci con altre piante più delicate ....
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Sab Feb 04, 2017 7:39 pm

Ma infatti le talee non le ho toccate e stanno benissimo...

Però da questo coro di critiche con pochi consigli mi sembra di capire che la date per spacciata...quasi quasi reagisco di orgoglio e provo a riprenderla per i capelli... anche se non mi piace più molto, preferisco gli eredi.

A mio avviso esagerate col moralismo, bisogna anche tollerare, su un forum, chi non può o non riesce a seguire alla lettere tutte le tecniche e i consigli.

Da un ficus ne ho ricavati tanti ed alcuni carini, in due anni. Per me e per quanto poco sapevo di piante è un successo, i punti di vista possono essere diversi ...

avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Giorgioc il Sab Feb 04, 2017 7:59 pm

Non le hai toccate...
Si sono messe il filo da sole?

Pochi consigli?
E quando mai ne segui uno?

Esagerare con il moralismo?
Mi trattengo da scrivere dove sto per mandarti

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da cosisal il Sab Feb 04, 2017 8:36 pm

dai ragazzi...il nostro amico Richi lo sappiamo che è esuberante, e sinceramente movimenta anche un pò il forum...
Certe volte è normale che saltino un pò i nervi, perchè di solito prima le fa le cose e poi chiede i consigli...però dai è troppo simpatico..non ci si riesce mandarlo a quel paese Very Happy
avatar
cosisal

Messaggi : 898
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Giorgioc il Sab Feb 04, 2017 8:58 pm

Hai ragione Cosisal.
Il forum langue a favore di Facebook.
Sono però convinto che un forum sia ancora il luogo più indicato (in rete) per approfondire le conoscenze.
Quindi... Grazie Richiurci per movimentare il forum.

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Stealbybonsai il Dom Feb 05, 2017 7:28 am

richiurci ha scritto:

Niente radicione, niente tronchi "a biscia" (copyright Stevebonsai  Very Happy  )

Urca... pure il copyright ho adesso... Laughing Laughing Laughing Laughing
avatar
Stealbybonsai

Messaggi : 750
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 23
Località : prov. Como

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Dom Feb 05, 2017 10:47 am

Chiedo scusa per il fatto che scateno troppo spesso polemiche... non è mia intenzione anche se svegliano il forum Embarassed

I motivi sono vari, il principale forse è che di fatto quelli che io chiamo bonsai non lo sono per niente agli occhi di un esperto come è Giorgio e tutti voi.
Ma... a parte l'opportunità di aprire una sezione per i profani come avevo chiesto tempo fa, io credo che molti arrivino ai bonsai dopo un periodo simile al mio, iniziale, di tecniche applicate male (per inesperienza) a piante di poco valore.

Riguardo il mio non seguire i consigli, faccio solo presente che non sempre si può avere una idea chiara di cosa succede al di là del filo telefonico... vicende personali e/o esigenze logistiche.

Per esempio...riguardo il rinvaso, che da alcuni commenti deduco aver sbagliato, in aprile l'avevo preannunciato e nessuno mi aveva detto che fosse tardi o troppo presto... non pretendo risposte su tutto ma mi sembrava urgente farlo e l'ho fatto....

L'accorciamento drastico era proprio una necessità e non solo una preferenza estetica, è solo grazie ad esso che posso posizionare il malato vicino alle finestre e sulla mensola a sbalzo...

Io ho scritto chiaramente tempo fa che per ora non ho modo di seguire corsi, ed il forum è la mia principale fonte di informazioni. A volte forse inconsciamente mischio informazioni relative a piante diverse...

Per esempio la filatura di una delle talee (una sola): a parte il desiderio di provare la tecnica, nel post sul mio ulivo da 5 euro mi è stato chiesto come mai non l'avessi ancora filato. Anche altrove avevo letto consigli sulla filatura di piante giovanissime per dare movimento al tronco.
Quindi ho filato quella talea che veniva su che sembrava tirata col filo a piombo. Quel filo l'ho tolto già mesi fa perchè iniziava a segnare il tronco, e quella piantina ora ha un tronco un po' movimentato e sta benissimo nonostante l'inverno e le mie cure.

Forse non sembra così, ma io leggo e rileggo cosa mi scrivete, a volte faccio di testa mia (qualche eccesso tipicamente) ma globalmente i vostri consigli hanno influenzato eccome quello che faccio.
Dal terriccio ed inerti usati (ieri ero in box a setacciare e lavare pomice), al tipo di vasi, ai concimi, prossimamenti sfittonamenti o filature... non sottovalutate l'influenza di cosa scrivete sul mio comportamento, a volte si nota più l'errore delle cose giuste (anche perchè delle cose giuste si tende a parlar meno)

Forse dovrei aprire un 3d sui miei hobbies, le mie manie e quello che combino oltre al bonsai, potrei chiamarlo "Richiurci: un caso clinico" e magari capireste che ne combino di ogni, ho ben altri problemi che come tratto i "bonsai" Very Happy

Grazie a tutti per i consigli e le ramanzine, di cuore.
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da scarboc il Dom Feb 05, 2017 12:18 pm

richiurci ha scritto:
L'accorciamento drastico era proprio una necessità e non solo una preferenza estetica, è solo grazie ad esso che posso posizionare il malato vicino alle finestre e sulla mensola a sbalzo...
... beh però qua il problema stava a monte: se so di non poter gestire una pianta per questioni di spazio semplicemente non la compro, non è che la taglio in due tongue
Dai, comunque sono contenta che non fai la puntura al ficus; ecco il mio scarrafone, foto di questa mattina.
La chioma è disastrosa, ma nel complesso ai miei occhi appare come una pianta carina (non so come cavolo girarla...) (lo faccio io, Giorgio)




particolare del piedone


_________________
avatar
scarboc

Messaggi : 1575
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Giorgioc il Dom Feb 05, 2017 12:52 pm

Questa di Scarboc è una pianta in buona salute su cui è possbile intervenire, ad esempio con una filatura per dare direzione ai rami, a mio parere troppo verticali ora. Apri un thread dedicato però, non inquiniamo questo, dove peraltro mi propongo di non scrivere più

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da scarboc il Dom Feb 05, 2017 1:01 pm

Ma grazie Giorgio, ho postato questo ficus a Richi solo per mostrare come anche una piantaccia denigrata come il ficus ginseng possa diventare una gradevole pianta d'appartamento senza doverla buttare nell'umido, non avrei chiesto consigli.
Però adesso che mi dici che si può migliorare apro un thread Wink

_________________
avatar
scarboc

Messaggi : 1575
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da richiurci il Dom Feb 05, 2017 1:10 pm

Scarboc, brevemente ti ricordo che non l'ho comprata io, ma era un regalo...

Mai comprerei una pianta col tronco "a biscia", sono ovunque ma quando le vedo mi viene il nervoso, le mettono sugli scaffali "bonsai" ma possono colpire solo chi non conosce i bonsai.

Per come la vedo io, forse ho capito male, siccome ginseng non è una varietà ma solo un modo di far ingrossare le radici... il tuo non è "ginseng"!

E non è affatto male, avesse emesso radici e ingrossato il tronco così Perronius l'avrei trattato molto diversamente.

Il mio è un obbrobrio da grande distribuzione, anche se l'avranno pagato caro, la tua no.

Riguardo i tanti "figli di "... un paio solo sono con tronco retusa e ancora innesto microcarpa.

Bene, uno se la passa bene (mi dicono) perchè in appartamento più luminoso del mio, l'altro è incredibile, non ha perso foglie anzi ne ha cacciate di nuove nonostante avessi detto al proprietario che messo li avrebbe sofferto molto.

Sapete dove la tiene? In una officina con le finestre più vicine a 10 m circa, unica luce da lampade "neon".

Mi sto convincendo che alcune luci artificiali vanno benone...altrimenti non mi spiego il fatto...
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Dav86 il Dom Feb 05, 2017 1:37 pm

scarboc ha scritto:Ma grazie Giorgio, ho postato questo ficus a Richi solo per mostrare come anche una piantaccia denigrata come il ficus ginseng possa diventare una gradevole pianta d'appartamento senza doverla buttare nell'umido, non avrei chiesto consigli.
Però adesso che mi dici che si può migliorare apro un thread Wink

Fallo e anche io ti scrivo come procedo di solito col ficus, così non creiamo confusione Smile

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2196
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da scarboc il Dom Feb 05, 2017 1:52 pm

richiurci ha scritto:Scarboc, brevemente ti ricordo che non l'ho comprata io, ma era un regalo..
Urca, mi era sfuggito, allora chiedo scusa Embarassed

_________________
avatar
scarboc

Messaggi : 1575
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ficus Retusa "Perronius"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum