itoigawa e kaizuka suquame secche

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da ivano il Mer Mar 18, 2015 2:27 pm

salve ho un problemino, ho delle piantine di itoigawa e kaizuca che hanno un colore verde spento e non verde intenso  e le squame sono un po secche, mi devo preoccupare?
Nelle foto potete notare la differenza di colore tra le piantine che avevo gia a casa e quella che ho acquistato da un vivaio in questi giorni
http://www.servimg.com/view/19174921/1
http://www.servimg.com/view/19174921/2


Ultima modifica di ivano il Mer Mar 18, 2015 2:34 pm, modificato 2 volte

ivano

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.03.15
Località : battipaglia (SA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Mer Mar 18, 2015 2:32 pm

non si vedono le foto
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Mer Mar 18, 2015 3:39 pm

In effetti il colore è differente ma le tue non mi sembrano sofferenti, non ho comunque un occhio particolarmente esperto con le conifere e qualcuno più esperto ti saprà dire se preoccuparti o meno...intanto da quanto ne so io il fatto che la pianta non abbia vegetazione ad ago è un bene ma ovviamente non è il solo modo con cui la pianta comunica il suo malessere.
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da frantore il Mer Mar 18, 2015 8:26 pm

Il colore diverso può dipendere dal fatto che siano varietà diverse, oppure perchè coltivate in ambienti differenti o con concimazione differente.
Quoto Salvo, la vegetazione va bene, non mi sembra che quel seccume sia diffuso...
avatar
frantore

Messaggi : 790
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Sardegna Centro-orientale

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da Tiger il Gio Mar 19, 2015 7:46 pm

Sembrerebbero ok anche per me, casomai un occhi di riguardo all'irrigazione. Il ginepro ama i terrni molto asciutti quindi vacci piano con le annaffiature, e poi aggiungo tienili sempre in pieno sole.

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1635
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da ivano il Gio Mar 19, 2015 11:17 pm

secondo me il problema di queste piantine potrebbe essere proprio l'acqua, avvolte per la paura del troppo secco do troppa acqua, infatti il kaizuka aveva fatto qualche puntina secca.
Da dire che le piantine spente hanno preso poco sole l'anno scorso, essendo collocate sul balcone hanno avuto a disposizione 4 o 5 ore al giorno di sole diretto, mentre quella verde intenso arrivatami in questi giorni avra fatto soleggio diretto tulla la scorsa stagione.

ivano

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.03.15
Località : battipaglia (SA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Ven Mar 20, 2015 8:24 am

Tiger ha scritto:Sembrerebbero ok anche per me, casomai un occhi di riguardo all'irrigazione. Il ginepro ama i terrni molto asciutti quindi vacci piano con le annaffiature, e poi aggiungo tienili sempre in pieno sole.
Ne approfitto per chiedere delucidazioni che sicuramente saranno d'aiuto anche al forum.
Io non so se sto facendo bene ad annaffiare 1-2 giorni dopo che il terreno è asciutto, ieri sera ad esempio facevo fatica ad infilare lo stecchino (quello lungo per spiedini) per quant'era secco il terreno dei ginepri...ed ho constatato che era secco non solo in superficie ma anche nel centro del vaso...in questi casi secondo voi la pianta preferisce avere dell'acqua oppure gradisce starsene con le radici al secco (ma vero secco) anche 3-4 giorni?
Perchè se è così dirado ancora di più le annaffiature fino a portarle ad una settimana, mentre ieri sera ho avuto paura più che altro del sole di oggi ed ho innaffiato.
Parlo di un substrato da vivaio in un vaso da coltivazione, con un vaso bonsai ed della pomice forse non innaffiare per una settimana è esagerato...ma queste essenze le conosco pochissimo e vorrei dei consigli.
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da scarboc il Ven Mar 20, 2015 11:19 am

Da quel che ne so io le radici non devono MAI rimanere al secco totale, rischi lo stress idrico.
Tant'è che quando si rinvasa a radice nuda si tende sempre a irrorare continuamente le radici con uno spruzzino o avvolgerle momentaneamente in stracci bagnati.
Per cui conifere o no, le radici al centro non dovrebbero mai mancare di umidità.

_________________
avatar
scarboc

Messaggi : 1575
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Ven Mar 20, 2015 11:25 am

che poi è la stessa cosa che penso io ma allora quando si dice che l'essenza ama starsene al secco che si intende?
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da scarboc il Ven Mar 20, 2015 11:41 am

Hum...non ho mai sentito il detto, però ci sono piante che in effetti non amano avere le radici fradice.
Nel senso, sai anche tu la differenza di innaffiature e substrato fra un olivo e un acero palmato; probabilmente ci si riferisce alla resistenza alla siccità di determinate essenze, però in vaso io non farei mai l'esperimento di lasciare a "secco" qualcuno.
Comunque attendiamo chi coltiva ginepri (io ne ho solo uno in giardino che non fa testo).

_________________
avatar
scarboc

Messaggi : 1575
Data d'iscrizione : 10.01.15
Località : provincia di Cremona

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da frantore il Ven Mar 20, 2015 11:51 am

cosisal ha scritto:che poi è la stessa cosa che penso io ma allora quando si dice che l'essenza ama starsene al secco che si intende?
Vabbè, ma non sono mica cactus.
Si deve intendere che a livello radicale ci deve essere una sorta di patina di aria umida, faccio l'esempio per l'aria che respiriamo: in pieno deserto l'aria ha umidità relativa molto bassa, viceversa in una foresta tropicale.
Se l'aria nel vaso perde il minimo di UR per troppo tempo, allora le piante possono andare in sofferenza per il secco.
avatar
frantore

Messaggi : 790
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Sardegna Centro-orientale

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Ven Mar 20, 2015 12:00 pm

ok chiarissimo...adeguo le innaffiature al caldo che ha già iniziato a rompere e poi controllerò più spesso il substrato per trovare la giusta tempistica...vi ringrazio e mi scuso con l'amico Ivano per aver "inquinato" il suo post con questi argomenti, ma spero che queste informazioni servano anche per i suoi ginepri!
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da Tiger il Ven Mar 20, 2015 9:50 pm

2 sono i fattori principali da tenere in considerazione.
Il Substrato e l'ambiente.
Un conto se si usa inerte al 100% tipo pomice e un conto se si usano miscele composte da inerti con aggiunta di terricci, che questi ultimi, possono mantenere una certa umidità + o - costante.
Poi l'ambiente in cui si vive se + o - umido.
Poi ne aggiungerei un terzo di fattore, che è l'esposizione;
Una pianta coltivata con un tipo di substrato e esposta in ambiente differente avrà bisogno di cure generalmente simili ma mai uguali.
Una pianta che viene messa in vaso esposta al sole avrà esigenze e modi di reazione diverse se coltivata in un terrazzo , in un campo o in un giardino, ecc. ecc.
Se chiederai come si coltiva una pianta a 100 persone ognuno ti dirà una sua opinione ricetta diversa.
L'anno scorso è stato un'estate pessima (almeno qui in toscana)solo 2 giorni di pieno sole a giugno e poi basta, chi aveva le conifere si è visto le piante con una vegetazione brutta e piante praticamente ferme.
Io ho varie conifere tra cui un piccolo ginepro chinensis che nonostante fosse messo in pomice pure l'ho dovuto mettere sotto ad una terrazza al riparo dalle piogge perchè mi andava in sofferenza.
Che substrato hai per il tuo ginepro?

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1635
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Ven Mar 20, 2015 10:27 pm

Sono d'accordissimo con te Tiger, la situazione ambientale è parte integrante del mondo in cui il bonsai vive e non si può prescindere da questo aspetto.

I miei sono ancora in terriccio da vivaio molto compatto che faccio fatica a bagnare per bene...sono su un balcone con vaso nero di plastica e di sole ne prendono una quantità spropositata essendo esposte a SE.

Cambierò vasi e li metterò in inerte ma cercherò di non far mancare una parte di organico che mi garantisce una certa umidità anche d'estate...mi consolava un pò il fatto che i ginepri fossero piante che sopportano bene il secco, ma a questo punto sono un pò confuso e faccio fatica a capire anche le reazioni delle piante che sono molto meno evidenti rispetto ad una latifoglia...

Al momento però sono riuscito a decifrare quello che mi comunica il cipressino che abbassa leggermente la cresta quando l'akadama risulta troppo secca... Very Happy
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da Tiger il Ven Mar 20, 2015 10:51 pm

Bisogna imparare a capire quello che ci dicono le piante, ci vuole tempo e pazienza, ma se si impara dopo tutto diventa + semplice.
Ti ho fatto quel discorso perchè io ho (tra i tanti) un ginepro in vaso con terreno da campo e pomice (yamadori) che solitamente è in terrazza, esposizione SE e in estate sta in pieno sole dalle 9 della mattina fino alle 8 di sera e 2 anni fa che c'era molto sole lo annaffiavo ogni 4 giorni (e vedessi come gli piaceva) l'unica eccezione era una piccola nebulizzata alla chioma (leggera leggera) la mattina presto alle 6.
Invece l'anno scorso come dicevo è stata tutta un'altra cosa.
Sicuramente hai un substrato non adatto (l'esposizione è ottima invece) compatto così devi stare attento quando annaffi che bagni bene le radici (questo è il vero problema), inoltre se veramente compatto come dici rischi oltre a colpi di secco anche l'asfissia radicale.

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1635
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da cosisal il Sab Mar 21, 2015 6:53 am

si il terreno è molto compatto, ho deciso infatti di rinvasarli tutti e due....ma nonostante siano di un bel verde brillante (che mi fa capire che stanno bene) al momento non mi stanno dando segnali di ripresa aspetterò un altro pò per procedere...
avatar
cosisal

Messaggi : 901
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da ivano il Mar Mar 24, 2015 9:52 pm

cosisal ha scritto:ok chiarissimo...adeguo le innaffiature al caldo che ha già iniziato a rompere e poi controllerò più spesso il substrato per trovare la giusta tempistica...vi ringrazio e mi scuso con l'amico Ivano per aver "inquinato" il suo post con questi argomenti, ma spero che queste informazioni servano anche per i suoi ginepri!
Non sono intervenuto prima ma ho seguito attetamete i vari interventi, fino ad oggi anche io ho avuto parecchie difficoltà nel capire quando dare a bere ai miei ginepri e qualche volta ho fatto danno.
Leggendo attentamente ho capio anche che i miei ginepri necessitano di una locazione diversa, in quanto esposti male prendono solo 4 o 5 0re di sole diretto al giorno, ma in quest'ultimo periodo vivo in città e le mie piantine stanno sul balcone tra i palazzi.

ivano

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.03.15
Località : battipaglia (SA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da Tiger il Mer Mar 25, 2015 9:41 am

Quando si vive in città e in condominio delle volte risulta difficile la coltivazione di alcune piante perchè quando si acquistano non si tiene conto di alcuni fattori importanti alla coltivazione.
Uno di questi fattori è l'esposizione per l'appunto.
Chiaro che una volta che si viene in possesso di piante bisogna cercare di trovargli un posto adatto.
Chi abita in campagna o in piccoli condomini non troppo "accerchiati" da altri palazzi è facilitato in questo.
Poi ci sono quelli che presi dalla "Bonsaite acuta" (malattia pericolosissima:twisted: ) decidono addirittura di cambiare casa per poter coltivare al meglio le proprie piante.
Sarebbe buona cosa prima di comprare una pianta rivolgersi nella scelta di piante autoctone o comunque che non richiedano cose specifiche nella coltivazione, anche perchè se la pianta non si adatta al posto in cui sarà collocata durante la coltivazione si rischia uno stress continuo alla pianta e nonostante gli sforzi che andremo a fare non otterremo mai il massimo nella coltivazione, rallentando inoltre i tempi di lavorazione.

_________________
avatar
Tiger

Messaggi : 1635
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 42
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da ivano il Sab Apr 04, 2015 12:05 pm

Ho notato che c'è una polverina bianca alla base delle squame che sembra un po' unta, mi devo preoccupare?

ivano

Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 05.03.15
Località : battipaglia (SA)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da frantore il Sab Apr 04, 2015 8:49 pm

potrebbe essere cocciniglia ma metti foto...
avatar
frantore

Messaggi : 790
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Sardegna Centro-orientale

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: itoigawa e kaizuka suquame secche

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum