L'"Olivastrino del Re"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:25 am

[Post di GIUGNO 2008]

Ciao! Vi faccio vedere un altro bonsai! Very Happy E' un Olivastro sardo, me l'ha regalato Stefano (il Re di olea) ad Aprile (grazie infinite, Stefano! Embarassed ); Cool oth_4 banana_xx è lui che l'ha raccolto, impostato e messo in vaso! 😉 E' stata anche fatta una prima lavorazione del secco. love Eccolo qui:



Io per ora mi sono limitata ad ammirare le sue fogliette minuscole incerto_xx love



ad annaffiarlo, coccolarlo, e a togliere i polloni che sono spuntati abbondanti e in continuazione, anche dal bordo tra parte viva e legna secca Exclamation :



Veramente pochi giorni fa ho anche fatto un piccolo danno: oth_12 eh, sono curiosa e devo sempre andare a toccare tutto, io, e siccome ho visto un pezzo di legna secca di un foro passante che presentava delle crepe (e nella foto precedente si vedono), sono andata a toccare e... mi è rimasto in mano! Embarassed oth_11 Ecco i "prima e dopo":





Comunque sia adesso avevo un paio di dubbi:
1 si può usare tranquillamente il rame per filare i rametti dell'Olivastro? Io sapevo di sì, ero convinta, anche perchè l'ho sempre visto sui forum, ma mi hanno fatto venire il dubbio...
2 voi come vi comportate con la legna secca dell'Olivastro? Io per ora non ho trattato con nulla, e si stanno formando delle macchie più scure, tipo la muffa dei muri, forse qui si vede un po':

Mi chiedevo se bisogna pulire in qualche modo, se è meglio passare il liquido jin, o se va bene lasciarlo al naturale, per adesso.

Grazie dei vostri pareri! Very Happy
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:27 am

AGGIORNAMENTO MARZO 2009

Un po' di giorni fà ho rinvasato l'Olivastrino. Very Happy

Mentre sulla chioma piano piano, col filo e con le potature, cerco di infoltire soprattutto l'apice e formare delle masse vegetatve un po' più definite, ho deciso che devo cominciare a fare qualcosa pure per la base, perchè quella rientranza a livello del terreno che dà l'aspetto di una pera Laughing , come già notato da tutti, non è il massimo... oth_1

Allora, seguendo alla fine il consiglio dato per primo da Giuseppe, questo è il mio piano: quest'anno ho rinvasato in ciotola alzando decisamente il livello del terreno ma senza potare le radici; in questo modo la pianta per quest'anno non perderà vigore, quindi crescerà, si infittirà e si rinforzerà e potrò lavorare bene sulla chioma; nel frattempo la parte di tronco interrata diventerà zona rizogena per l'anno prossimo e emetterà radici spontaneamente o comunque una margotta o altra tecnica per far spuntare le radici da lì (che farei l'anno prossimo) avrà un maggior successo. daidai_xx

Ecco come si presentava l'apparato radicale al momento del rinvaso: a parte le due radici che si vedono ai lati, il grosso delle radici proviene dal "piano di sotto" :mrgreen: ; vorrei invece nel tempo, come già detto, far spuntare tutte le radici dal punto di massima circonferenza ed eliminare tutta la parte di sotto... daidai_xx Per ora ho interrato fino circa al livello della linea rossa (come sempre mi piacerebbe sentire le vostre opinioni, tanto ancora è tutto reversibile):

avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:29 am

AGGIORNAMENTO GIUGNO 2009

Qualche giorno fa ho deciso di dare una sistemata all'Olivastro! Very Happy
Dopo il rinvaso di Marzo l'ho lasciato crescere indisturbato, e ora si presentava come una palla di gettate nuove belle lunghe e alla rinfusa cosa?_xx (e poi i polloni dal tronco li ho tolti in continuazione, altrimenti era irriconoscibile penso! :mrgreen: ). Mannaggia a me non ho fatto foto del "prima" oth_1 , però ne ho fatta una del "durante", ovvero qui avevo già cimato quasi tutto e sistemato col filo tutta la parte inferiore della pianta, ma immaginate che prima era tutta come la parte alta in questa foto:



Ed eccolo a lavoro ultimato:



Foto al sole (non si capisce granchè ma è la più realistica! :mrgreen: ):



Mi piacerebbe sentire un po' i vostri pareri su quello che ho combinato Embarassed e capire se c'è da correggere qualcosa e come! daidai_xx

Allora vi spiego: ho cimato un po' tutti i getti nelle zone in cui i primari e secondari mi sembrano già giusti così stimolo l'infittimento, mentre ho lasciato senza cimare alcuni getti in cima che sono fini, in particolare quello che deve formare il nuovo apice: quello lo farò crescere in lunghezza così si ingrossa pure, come già abbiamo detto precedentemente. Una piegata col filo però l'ho data a tutti, anche a quello in apice (lasciando libera la punta), perchè prenda da subito la piega. Very Happy

Fin qui penso ci siamo... però le pieghe che ho fatto... vanno bene secondo voi? Embarassed Due sono le cose su cui vorrei discutere:

Prima questione: l'impostazione generale può andare? Dalle foto non si vedono bene, ma dal vivo si vedono più separate e distinte le masse vegetative che ho cercato di fare: c'è il primo palco in basso a destra, un secondo a sinistra, e il terzo è sul retro e dà una bella profondità, ma in foto non si vede per niente! oth_1 Poi sopra però è tutta una cupola, ma ancora ho pochi rametti fini, non sapevo manco come metterli... Rolling Eyes Vi posto le foto dei 4 lati e da sopra:

fronte:


lato destro:


retro:


lato sinistro:


dall'alto:


Mi piacerebbe sapere secondo voi che c'è da fare in futuro o se c'è da spostare qualcosa già adesso, dài ditemi! Very Happy (che poi un po' s'è spostato anche da solo! oth_1 L'avevo filata con terreno un po' asciutto, però dopo che ho annaffiato, il giorno dopo, qualche ramo si è tirato più su di dove l'avevo messo! Mad )


Seconda questione: l'apice! oth_10 Avevo in mente le parole di Giuseppe dell'inizio del topic che disse all'epoca: "ridagli un apice a sta pianta". Però non sapevo proprio come fare! Sad I rami principali più grossi sono due, uno va a destra e uno a sinistra. Allora ho preso il getto lungo e dritto che si vede in alto nella prima foto e l'ho filato e l'ho piegato un po' a spirale, tipo scala a chiocciola ma stringendo il diametro salendo verso l'alto... Metto due foto più da vicino:





Nella foto dall'alto si vedrebbe pure, ma io lo vedo perchè so qual è il rametto...
Insomma che dite? Può andar bene così? Lo devo spostare, piegare diversamente? O non va bene per fare l'apice? confido nelle vostre osservazioni, che io sono piena di dubbi... oth_10 Grazie in anticipo, e scusate come sempre la lungaggine! :mrgreen:
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:31 am

Ecco lo schema della ramificazione (solo alcuni rametti, i più grossi, ovviamente. In giallino ho segnato il legno secco esposto dalla capitozzatura):



L'unico modo per non avere più il "riporto" è tagliare quel ramo che parte da sinistra e va orizzontalmente verso destra, il che vuol dire tagliare via tutta la cupola di vegetazione apicale, compreso il rametto con cui sto cercando di fare l'apice... Rolling Eyes Voi che fareste? Mi piacerebbe sentire la maggioranza che farebbe, toglierebbe il difetto per un progetto a lungo termine, o punterebbe a un disegno già presentabile fra meno tempo ma con questo difetto? daidai_xx
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:32 am

AGGIORNAMENTO SETTEMBRE 2009

Allora, quest'estate ho dovuto cimarlo più volte, fa in continuo nuovi getti che crescono vigorosi, che forza! Very Happy Eccolo com'è ora:



Sono tre mesi abbondanti che l'ho filato, e credo sia il momento di togliere il filo, in quanto sta incidendo parecchio i rami in vari punti:







Che ne dite?

Qua ho un dubbio:



Questo è un unico filo che va a U su due rametti: ha inciso solo la parte in curva, evidenziata dalle frecce, mentre sui rametti no. Io penso che se tolgo tutto il filo questi due rametti se ne vanno subito dove gli pare! :mrgreen: Che dite, può essere una soluzione togliere solo le due spire che hanno inciso, e lasciare il resto del filo sui due rametti? Embarassed
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:35 am

AGGIORNAMENTO APRILE 2010

Dopo che l'autunno scorso ho tolto tutto il filo, ho lasciato l'Olivastrino in pace per tutto l'inverno. A fine inverno ha cominciato a muoversi e ha ricominciato a vegetare con sempre maggior vigore, tanto che a metà Marzo aveva già allungato diversi getti nuovi e già ho dovuto (o ho potuto, a seconda dei punti di vista :mrgreen: ) cimarlo per mantenerlo compatto. Mannaggia mi sono scordata di fare una foto del prima oth_1 , ma ecco una foto del dopo cimatura di metà Marzo:



Altra cosa: poche settimane fa ho deciso di togliere il vecchio mastice dalle vecchie potature che già c'era quando ho ricevuto questa pianta. Ho scoperto che sotto a un paio di queste, il legno è secco e duro, tipo qui all'interno di questo buco:



In altre due cicatrici però, sotto al mastice ho trovato del legno farinoso, friabile... :? Ecco la cicatrice più importante delle due:



Allora ho tolto questo legno marcito che si sgretolava, scavando fin dove ho trovato legno duro e compatto, e inoltre ho rifilato i bordi fino a scoprire il cambio:



Infine ho ricoperto, questa volta solo i bordi, con il mastice, usando però non mastice da innesti ma il mastice giapponese:



Spero che così il bordo venga più naturale, una cosa simile dovrò fare anche per il famoso stacco netto tra il tronco e il legno secco lavorato...

Infine, come vi avevo già detto, avevo in mente questa primavera di fare una potatura abbastanza decisa... invece per ora ho fatto solo questa cimatura e ho messo solo un paio di fili piccolini giusto in apice... Anche se non sono del tutto convinta, ho deciso per ora di rimandare la potatura più drastica perchè ora vorrei occuparmi dell'apparato radicale. Rolling Eyes

Ho scavato un po' per vedere come stanno le cose, e ho scoperto che, a parte una timida radichetta piccoletta, non sono spuntate spontaneamente nuove radici dal punto di massima circonferenza Sad . Vorrà dire che dovrò facilitare e stimolare io questo processo come già avevamo previsto! Rolling Eyes Ho deciso di operare a giorni: tirerò fuori la pianta e metterò un filo per strozzare il "fittone" appena sotto la cipolla, e farò qualche incisione sulla circonferenza per stimolare la formazione di radici da lì (riprendo questa vecchia foto dove vi ho segnato in rosso il filo di strozzatura e in blu le incisioni che vorrei fare):



Che ne dite, procedo? daidai_xx
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:37 am

AGGIORNAMENTO MAGGIO 2010

Vi mostro semplicemente la strozzatura del "fittone" che però ho fatto ormai un mese fa (ho aspettato tutto questo tempo per postarla perchè prima volevo essere sicura che la pianta si fosse ripresa bene... Rolling Eyes ):

questa è la situazione che ho trovato tirando fuori la pianta:



Come vedete, sulla sinistra c'è una grossa radice al punto giusto, è una di quelle che c'erano già, visibile anche nella foto dell'anno scorso (visibile a pag 2), e devo dire che è cresciuta parecchio e ha molti capillari. Very Happy Dietro a questa ce n'è un'altra un po' più piccola, non visibile nella foto, cresciuta un po' anche quella. Invece nella foto dell'anno scorso si vedeva bene che ce n'era una terza... che ora non c'è più! Shocked Sparita! Era lì dove nella foto qui sopra c'è quel piccolo monconcino alla base della "pera" sulla destra! Sad Vi assicuro che non mi si è rotta, non c'era proprio! Chissà che fine ha fatto... oth_1

cambo ha scritto:Io avrei tagliato sopra il fittone lasciando quelle radici utili(che non sono neanche poche)
Eh sì cambo, credo che tu abbia proprio ragione, sono forse un po' troppo prudente... Embarassed Se avessi ritrovato le tre radici forse avrei deciso di fare come hai detto, ma avendone ritrovate solo due e stando entrambe dalla stessa parte, non mi sono fidata troppo (magari avrebbero preso il sopravvento e la parte opposta avrebbe potuto avere un ritiro di linfa, cosa che potrebbe comunque succedere anche ora, che dite?... oth_10) e così ho fatto la strozzatura come avevo deciso:



Ho fatto anche delle incisioni tutto intorno al diametro massimo.

Con mia sorpresa, devo dire che la pianta si è subito risentita... Sad forse ho stretto troppo la strozzatura... tant'è che ha afflosciato tutte le foglie. Allora l'ho imbustata e si è subito ripresa, ma ho dovuto tenerla imbustata molto tempo prima di constatare la ripresa. Per questo ho aspettato ad aggiornare, devo dire che sono stata abbastanza in pensiero... Rolling Eyes Praticamente l'ho sbustata completamente solo pochi giorni fa, e per fortuna ora sta benissimo, le foglie le ha recuperate praticamente tutte come se non fosse successo nulla, e già sta allungando di nuovo i getti nuovi! Very Happy
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:40 am

AGGIORNAMENTO MAGGIO 2010

Vi mostro semplicemente la strozzatura del "fittone" che però ho fatto ormai un mese fa (ho aspettato tutto questo tempo per postarla perchè prima volevo essere sicura che la pianta si fosse ripresa bene... Rolling Eyes ):

questa è la situazione che ho trovato tirando fuori la pianta:



Come vedete, sulla sinistra c'è una grossa radice al punto giusto, è una di quelle che c'erano già, visibile anche nella foto dell'anno scorso (visibile a pag 2), e devo dire che è cresciuta parecchio e ha molti capillari. Very Happy Dietro a questa ce n'è un'altra un po' più piccola, non visibile nella foto, cresciuta un po' anche quella. Invece nella foto dell'anno scorso si vedeva bene che ce n'era una terza... che ora non c'è più! Shocked Sparita! Era lì dove nella foto qui sopra c'è quel piccolo monconcino alla base della "pera" sulla destra! Sad Vi assicuro che non mi si è rotta, non c'era proprio! Chissà che fine ha fatto... oth_1

cambo ha scritto:Io avrei tagliato sopra il fittone lasciando quelle radici utili(che non sono neanche poche)
Eh sì cambo, credo che tu abbia proprio ragione, sono forse un po' troppo prudente... Embarassed Se avessi ritrovato le tre radici forse avrei deciso di fare come hai detto, ma avendone ritrovate solo due e stando entrambe dalla stessa parte, non mi sono fidata troppo (magari avrebbero preso il sopravvento e la parte opposta avrebbe potuto avere un ritiro di linfa, cosa che potrebbe comunque succedere anche ora, che dite?... oth_10) e così ho fatto la strozzatura come avevo deciso:



Ho fatto anche delle incisioni tutto intorno al diametro massimo.

Con mia sorpresa, devo dire che la pianta si è subito risentita... Sad forse ho stretto troppo la strozzatura... tant'è che ha afflosciato tutte le foglie. Allora l'ho imbustata e si è subito ripresa, ma ho dovuto tenerla imbustata molto tempo prima di constatare la ripresa. Per questo ho aspettato ad aggiornare, devo dire che sono stata abbastanza in pensiero... Rolling Eyes Praticamente l'ho sbustata completamente solo pochi giorni fa, e per fortuna ora sta benissimo, le foglie le ha recuperate praticamente tutte come se non fosse successo nulla, e già sta allungando di nuovo i getti nuovi! Very Happy
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:42 am

AGGIORNAMENTO APRILE 2011

Come avevo detto, sono andata avanti con il piano previsto, ovvero potatura decisa per fare arretrare: un paio di settimane fa ho potato il massimo che potevo lasciando solo un paio di foglie su ogni rametto:



Ora che si vede bene lo "scheletro" di questa pianta c'è qualcosa che non mi convince, ma non so cosa fare...  Embarassed

Ah poi ho una notizia negativa: ero troppo curiosa e allora ho scavato delicatamente intorno alla base per vedere se fossero spuntate delle radici dai tagli che avevo fatto l'anno scorso: macchè...  Crying or Very sad
Giusto per ricordarlo, l'anno scorso, oltre alla strozzatura del fittone, avevo fatto dei tagli lungo la circonferenza massima, togliendo striscette di corteccia, come per fare una margotta, però lasciando in pratica diversi ponti. Avevo anche messo sfagno tutto intorno alla base della pianta per tenere più umido... Mmmmh, mi sa che ha troppo ragione cambo  Embarassed , se non faccio una margotta come si deve, non radicherà mai dove voglio io!  Evil or Very Mad
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:43 am

AGOSTO 2011

stormymonday ha scritto:Come procede la pianta?
La pianta procede bene, nel senso che è in salute e cresce in continuazione. Questa è una foto di un paio di settimane fa, dopo l'ennesima cimatura: in verità ho fatto anche delle potature a dei rami grossetti per fare cambi d'apice, perchè erano troppo grossi, in particolare ho ridotto molto il palco basso sulla destra, anche se in foto forse non si nota.



stormymonday ha scritto:Mi interessa molto l'esito della strozzatura...
Per quella dobbiamo aspettare... Rolling Eyes Come avevo già detto, non credo che abbia emesso nuove radici dai punti scortecciati, forse avrei dovuto interrare di più la pianta oltre che non lasciare alcun ponte di corteccia. La strozzatura però dovrà strozzare prima o poi il palco di radici basso, quindi dovrà emettere per forza radici da sopra, almeno è quello che spero, però ancora è passato troppo poco tempo secondo me, non credo che il fittone sia stato ancora strozzato. oth_10 Come suggerito da GoJu, tirerò fuori la pianta l'anno prossimo e vedremo come procede, per ora quindi aspettiamo e basta. Vi terrò aggiornati, ovviamente. 😉
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:44 am

AGGIORNAMENTO MARZO-APRILE 2012

Rieccoci qua! La settimana scorsa ho fatto il rinvaso di questa pianta, dopo due anni dal precedente rinvaso con strozzatura del fittone. Così si presentava:



Non ero molto fiduciosa che la strozzatura avesse funzionato, come vi avevo detto, e purtroppo non mi sbagliavo: nonostante avessi stretto parecchio il filo della strozzatura, in due anni il fittone non si è strozzato granchè, il filo ci ha fatto un solco profondo appena un mm circa (forse ci doveva stare molto di più) e le radici al di sotto della strozzatura le ho trovate tutte sane e funzionali. Sad Inoltre non ha cacciato nuove radici da sopra alla strozzatura, come si sperava, se non qualche piccolo timido capillare. Inoltre ho trovato la zona vicino alla parte secca di un non rassicurante colore nero... :? Ecco le foto:





Ho dovuto decidere sul momento cosa fare, un'opzione era quella di rinvasare lasciando la strozzatura ancora per un altro paio d'anni... ma io ho scelto un'altra opzione. Rolling Eyes Ho fatto esattamente quello che disse GoJu l'anno scorso:

GoJu ha scritto:L'anno prossimo controlli e se non ha radicato tagli a raso il fittone (hai l'altra radice che non è niente male)

E così ho preso un seghetto e ZAC! daidai_xx



Le radici rimaste non le ho toccate, e ho rinvasato questa volta in pomice fine al 100% (infatti il precedente substrato con pomice più grossa e la presenza di un po' di TU, non mi piaceva moltissimo):

avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:50 am

GoJu ha scritto:In futuro potrai metterlo in un vaso adeguato alle dimensioni chioma-tronco.
Certamente, ma ora mi sembrava prematuro... spero di aver fatto bene. Embarassed

GoJu ha scritto:Sul taglio hai messo qualcosa o l'hai lasciato nudo?
No, non l'ho lasciato nudo, ci ho messo il mastice per innesti, quello che fa la pellicola gommosa-plasticosa che uso ormai da anni sui tagli grossi delle radici di tutte le piante. 😉

Andrea Lubrano ha scritto: oth_10 ...non ti voglio gufare
Ecco, allora non farlo!!! Evil or Very Mad :mrgreen:
A parte gli scherzi, io sono tranquilla, per me come dicono GoJu e Giorgio non è stato affatto un intervento tanto invasivo, considerando essenza-clima-periodo. Rolling Eyes Non vorrei ora gufarmela da sola denti_xx ma conosco questa pianta e gli altri olivi-olivastri che ho, e ormai ho una teoria convalidata dall'esperienza: qui a Roma, gli olivi-olivastri, durante la Settimana Santa (ovvero più o meno in quel periodo, la prima luna di primavera) sono immortali, ci puoi fare qualsiasi cosa! (Speriamo che non mi faccia lo scherzo di smentirmi proprio questa volta... ziiitto oth_9 Laughing ).

giorgioc ha scritto:Avrei suggerito anch'io una margotta. Ma ormai..
Eh sì Giorgio, l'ho detto, se l'avessi fatta subito quando lo suggerì cambo a quest'ora sta pianta era già in vaso bonsai... Embarassed Sad

giorgioc ha scritto:Chiedo ai più esperti se non suggerirrbbero defogliazione ed imbustamento in sacchetto nero, pee stimolare ad una nuova e forzata vegetazione?
A questo proposito devo dire quello che non ho detto perchè mi sembrava ovvio: dopo il rinvaso l'ho imbustata, però in busta trasparente. 😉 E' imbustata da una settimana, ogni tanto apro la busta, ultimamente la apro per periodi sempre più lunghi (anche un paio d'ore nei momenti più umidi della giornata), e per ora ovviamente non ha fatto una piega, neanche un leggero assottigliamento delle foglie. Very Happy
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 12:59 am

AGGIORNAMENTO FEBBRAIO 2013

Allora, aggiornamento: dopo il rinvaso dello scorso anno con taglio netto del fittone la pianta si è comportata benissimo, sempre stata in perfetta salute e ha allungato moltissimo i rami che ho lasciato andare, quindi deduco e spero che abbia fatto anche tante radici. Very Happy

Quest'anno quindi vorrei lasciarla ancora nella ciotola e dedicarmi alla rifinitura della ramificazione, ma anche della linea di separazione tra parte viva e legno secco che, come avete giustamente notato, è pietosa. Sad Intanto una foto:



Ora vi evidenzio la parte viva e le linee di confine con il secco:



La linea gialla mi va bene, è naturale e leggermente arrotondata, diciamo lievemente "tubolarizzata". Ma la linea blu è veramente innaturale, la vorrei sistemare, è dritta e piatta. Rolling Eyes Come mi consigliate di agire? Non vorrei ridurla troppo altrimenti la parte viva mi appare controconica... cosa?_xx Non so che fare, consigli?
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 1:00 am

stormymonday ha scritto:Per spezzare un poco la linea blu, potresti approfittare di qualche pollone, (con un pò di fortuna ne spunta qualcuno nel posto giusto), lo lasci ingrossare e lignificare quanto basta, poi ovviamente lo elimini, creando un moncone, o meglio, un bozzo, o qualcosa insomma che riesca a spezzare la linea troppo dritta.
Grazie dell'intervento. Very Happy Mmmmmh, non so, non mi convince... penso sia più semplice ed efficace rifilare semplicemente il taglio in modo più irregolare. oth_10

Comunque avrei dovuto fare degli interventi in questa stagione vegetativa, e invece non ho fatto nulla, e sapete perchè? Perchè studiando un po' la pianta, a primavera, mi è balenata in mente un'idea che si è fatta sempre più insistente, e cioè di cambiare completamente fronte! Shocked E così non ho fatto potature o legature visto che non ero sicura di mantenere il fronte attuale, ma nemmeno ho fatto un primo lavoro di nuova impostazione sul nuovo fronte perchè non ero ancora sicura... cosa?_xx E così la pianta, che sta benissimo, è lì in attesa che mi decida... Embarassed eh lo so, ho perso una stagione vegetativa... Sad ma se non sono convinta non ha senso alcun intervento. Quando avrò preso una decisione e mi deciderò ad operare vi aggiornerò senza dubbio. 😉
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Gen 16, 2015 1:01 am

OTTOBRE 2013

andrew ha scritto:Ciao Cassandra come va il tuo olivastro?Hai cambiato fronte?sono curioso!!
Ciao. In effetti in teoria quest'estate era in programma una potatura mirata per il cambio di fronte, ma poi quest'estate non ho più fatto granchè, Embarassed e così anche questa piantina l'ho lasciata vegetare senza intervenire. Embarassed Sta benissimo ed ha vegetato alla grande, ma in questo caso era meglio che fossi intervenuta, non avendolo fatto ho solo perso tempo (che non sarebbe un problema se fosse solo questo) ma soprattutto la pianta ha fatto diametro dove certamente non serviva. :? Dovrò potare molto drasticamente la prossima volta, ma ormai se ne riparla a primavera. Rolling Eyes
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'"Olivastrino del Re"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum