Ginepro "cambio di programma"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:57 pm

[Post di Gennaio 2012] Oggi vi voglio presentare questo Ginepro che coltivo da poco più di due anni.
E' una varietà da vivaio, non un granchè per bonsai, ha la vegetazione lunga e un po' cadente. Sad Ad ogni modo vediamo se si riesce a cavarci qualcosa di decente, intanto faccio esperienza. :wink:

La storia della pianta è questa: qualche anno fa, non so quanti, un ramo di Ginepro da una siepe è stato riprodotto per margotta o propaggine ed è stato sistemato in un vaso con l'intenzione evidente di farci una cascata. E' stata data una prima impostazione ai rami primari con del filo ed è stato lavorato qualche jin, dopo di che è stato parcheggiato in un campo che c'è lì al mio club abbandonato a sè stesso e completamente dimenticato per qualche anno. :?

A Novembre del 2009, in occasione della pulizia del campo per la formazione di un orticello, è stato ritrovato questo vaso (insieme anche ad altri) sotto a un metro di erbacce, il Ginepro era un po' scapigliato ma tutto sommato in salute, la plastica del vaso invece cadeva a pezzi. Rolling Eyes Non sapevano cosa fare di questa pianta, e così l'ho adottata io! :mrgreen:

Il precedente proprietario per fortuna aveva rimosso il filo prima di lasciarlo nel campo, però evidentemente un ramo gli era sfuggito, perchè l'ho trovato col filo ancora su che ormai aveva strozzato la corteccia fino a farlo seccare! Sad Ve lo faccio vedere: Shocked



Eliminato il ramo secco e fatta un po' di pulizia la pianta si presentava così (Novembre 2009):



avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:58 pm

Sebbene avrei dovuto rinvasarlo ovviamente la primavera successiva, visto che il vaso cadeva a pezzi e la terra era un blocco di cemento durissimo, confesso di non averlo fatto... Embarassed Embarassed Embarassed Questa pianta era infestata da ogni tipo di essere vivente parassita, e quindi quando l'ho portata a casa non l'ho messa insieme alle altre mie piante ma l'ho buttata a mia volta in un angolo lontano del mio orto. Rolling Eyes Purtroppo non ricordo bene come andò ma fatto sta che, dando sempre la precedenza alle altre mie piante, non ho più fatto in tempo a rinvasarla a primavera del 2010, e l'ho di fatto tenuta un anno intero all'orto. Sad

Ho perso un anno per quanto riguarda i lavori che avrei potuto fare su questa pianta, però l'ho comunque seguita come coltivazione e trattamenti antiparassitari (annaffiarla era una vera impresa, l'acqua scorreva sopra la terra come sopra una boccia di vetro Shocked , e non sono riuscita nemmeno a fare qualche buco nel terreno...). Comunque devo dire con una certa sorpresa che non ha sofferto per niente anche rimanendo un altro anno in quel mattone e in quel vaso sgretolato! Shocked Cool

A primavera dell'anno scorso (2011) finalmente l'ho rinvasata! daidai_xx
Ecco come si presentava a radici nude, dopo ore di lavoro per togliere il mattone senza rovinarle:



Le radici erano in ottima salute! Very Happy Le ho spuntate accorciando tutto l'apparato radicale di circa la metà:



Ed ecco il "cambio di programma": a me questa pianta non aveva mai convinto come cascata, e al momento del rinvaso mi sono convinta ancora di più che non fosse adatta per una cascata, in quanto la base del tronco non faceva alcuna curva ma partiva troppo dritta orizzontalmente, sarebbe stato impossibile sistemarla in un vaso bonsai, infatti quello di plastica era tagliato e più basso dalla parte dove usciva il tronco. Rolling Eyes Sì, forse si poteva pensare a un vaso di luna, ma comunque la partenza così dritta del tronco non mi piaceva per una cascata, io proprio non ce la vedevo! oth_1

E così, al momento del rinvaso, ho deciso di rinvasare la pianta con una nuova inclinazione, volevo metterla più o meno verticale, ma troppe radici sarebbero uscite dal terreno, e così l'ho messa un po' inclinata ma comunque verso l'alto e non in cascata:





Per curiosità, così per confrontarsi, chi di voi pensa che avrei dovuto proseguire il progetto cascata? e chi pensa che ho fatto bene a rialzarla?
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 8:00 pm

Poichè è passato ormai un anno dal rinvaso e in questo anno la pianta è cresciuta da subito senza seccare neanche una squametta ed è stata sempre in salute senza neanche un parassita, avevo già deciso di fare in questo periodo un primo lavoro di impostazione. L'ho quindi portata al club e ho fatto un primo lavoro di pulizia della corteccia e delle vene vive vicino a jin e shari:



Poi mi sono messa in un angoletto in solitaria con carta e penna e mi sono studiata la pianta per ore, provando a buttare giù qualche schizzo da valutare poi con i bonsaisti più esperti che guidano noi giovani. Rolling Eyes In passato, l'analisi insieme a loro del perchè i miei schizzi non andavano bene la trovai molto ma molto istruttiva, e anche questa volta mi aspettavo la stessa cosa. Invece questa volta, con mia grande sorpresa e una certa soddisfazione Embarassed , tutti quanti non hanno trovato niente di sbagliato sui miei due schizzi e anzi mi hanno detto che uno in particolare (il primo che avevo fatto e che era quello che preferivo) era proprio quello più azzeccato! Embarassed oth_4

Allora, come primo schizzo ho considerato la pianta dal fronte della foto qui sopra, e ho pensato di fare un bunjin utilizzando in pratica un solo ramo (quello più lungo che sale verso l'alto e che si raccorda meglio con il tronco), piegandolo verso il basso e un po' in avanti. Ecco il mio schizzo:



E' chiaro che è solo uno schizzo, infatti sul tronco ci saranno più shari in quanto già ho visto come si ritireranno e separeranno le vene, mentre anche per la chioma lo schizzo è solo indicativo perchè non ho esattamente tutti i rami che ho disegnato (ne mancherebbe uno Embarassed ), poi i palchi vanno messi in modo un po' diverso, e poi ovviamente deve arretrate un bel po'. Rolling Eyes

L'altro schizzo, di cui purtroppo non ho la foto, prendeva in considerazione il fronte opposto, di cui anche non ho la foto Embarassed . Ad ogni modo entrambi i progetti potevano adattarsi a entrambi i fronti. Comunque, il secondo schizzo (che, per curiosità, se volete, potrei provare a rifare e farvi vedere) era un bunjin del tipo suggerito da orsoferito, cioè, utilizzando lo stesso ramo che ho usato nel primo, l'avrei però movimentato verso l'alto e non piegato verso il basso, per ottenere una pianta un po' più alta e slanciata e una silouette un po' più femminile che quasi sconfinava nell'eretto informale. daidai_xx Non era affatto male neanche questa idea, secondo me, ma ho preferito la soluzione più compatta e con più carattere sofferto.

Ho quindi eliminato tutti i rami che non sarebbero serviti, tranne uno: quello più grosso sulla sinistra l'ho lasciato sia per tenerlo di scorta nel caso in cui la piega dell'altro non fosse andata a buon fine, sia per non eliminare troppa vegetazione tutta insieme, ma in seguito lo trasformerò in jin come gli altri (che sono ancora da lavorare e accorciare, chiaramente):



Ah, ovviamente mi sono dimenticata di dire che il grosso ramo secco che parte dalla base del tronco, che si vede meglio nelle foto del rinvaso (in quest'ultima invece viene verso il basso e verso l'osservatore), andrà eliminato! L'ho lasciato solo perchè l'ho sfruttato per ancorare meglio la pianta al vaso. Cool
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 8:00 pm

Ed ora vi mostro la piega che ho fatto.
Ho avvolto il ramo da piegare con la raphia precedentemente tenuta a bagno:



Poi l'ho ricoperta con un nastro di gomma di camera d'aria e ho applicato del filo di rame; purtroppo non avevo un diametro più grosso, ma ad ogni modo la piega che mi interessava fare si sarebbe tenuta soprattutto con i tiranti, più che con la filatura, quindi poteva andare bene lo stesso (ho comunque messo due fili appaiati):



Ho quindi applicato un primo tirante provvisorio (è quello che vedete andare verso il basso dietro al foglio) e ho cominciato a fare la piega, e poi ho messo un secondo tirante definitivo nella posizione migliore (quello ancorato al jin). Questa è una foto di confronto con il virtual:



Come si può notare il risultato era abbastanza soddisfacente, però la piega era ancora un po' larga. Ho lasciato riposare la pianta per una mezz'ora o più, e poi sono andata a stringere un po' di più la piega ancorando anche il primo tirante nel punto migliore, ed ecco il risultato:



Per ora mi sono fermata qui, per un po' non farò altri lavori sulla pianta, che in una vista globale si presenta così:



Il ramo piegato per ora copre la visuale del tronco ma vabbè, è solo un primo step, andrà poi fatta un'altra curva, accorciato, ecc ecc.
Nei primi giorni dopo la piega ho tenuto il ramo piegato nebulizzato, e per ora, come si suol dire... "non ha fatto una piega"! Laughing :mrgreen:
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 8:03 pm

[Dicembre 2012] Aggiornamento sulla situazione: questa stagione vegetativa non è andata molto bene... :? l'inverno scorso ho dovuto tenere la pianta (come tutte le altre) in una stanza non riscaldata, e dalla primavera l'ho tenuta su un balcone ma esposto a nord, eccetto un periodo estivo passato su un altro balcone esposto a ovest ma ammassato in mezzo alle altre piante e con l'irrigazione automatica. Rolling Eyes Ora, non so se è conseguenza di tutto ciò o meno, ma questo e altri Ginepri in primavera sono rimasti bloccati, non si sono mai svegliati insomma, la vegetazione era verde e all'aspetto sana ma non c'era ombra di attività vegetativa, nessun allungamento e formazione di nuova vegetazione, niente! Shocked Alcuni Ginepri si sono svegliati normalmente e sono cresciuti molto e vigorosamente, ma questo e altri no, tanto che pensavo fossero morti! cosa?_xx Poi improvvisamente, quando non ci speravo più, a Luglio exclaim exclaim exclaim hanno cominciato a muoversi finalmente anche loro! Shocked

Comunque da Luglio a ora questo Ginepro è cresciuto pochissimo, giusto quei pochi millimetri tanto per dirmi che non era morto. Rolling Eyes In questa foto fatta pochi giorni fa potete vedere tutta la misera crescita di quest'anno (la parte verde più chiaro): pochi millimetri e anche un po' in ago: Sad



Inoltre questo della foto precedente è l'aspetto della punta dei rami lasciati indisturbati, mentre la vegetazione sul ramo piegato non si è mossa per nulla, è tale e quale all'anno scorso, non è cresciuto neanche mezzo millimetro di vegetazione, come potete notare: Sad



Un po' me l'aspettavo, quando si piega un ramo e si lasciano liberi gli altri, è normale che la pianta prediliga gli altri, che prenderanno il sopravvento, oltretutto in questo caso il ramo piegato era anche rivolto verso il basso, mentre quelli liberi vanno verso l'alto e dunque per la dominanza apicale sono diventati ancora più forti rispetto a quello piegato. Rolling Eyes E' per questo che si dice sempre che, quando si fila una pianta, si fila tutta, non si filano solo alcuni rami lasciandone altri liberi, altrimenti succede proprio questo che è successo, e la pianta può finire per scartare del tutto i rami piegati e far vivere solo gli altri. :wink:

Comunque qualche tempo fa ho anche tolto il filo dal ramo, che è stato quindi su per quasi un anno. L'aspetto della corteccia sottostante non mi è piaciuto per niente! Crying or Very sad L'ho trovata "rugosa" proprio come quando una pianta ritira la linfa prima di seccarsi:



Non sono molto ottimista, Sad vista la scarsa vigoria di quest'anno di questa pianta, penso che finirà per scartare il ramo piegato... Rolling Eyes E allora dovrò fare un nuovo cambio di programma! Vi terrò aggiornati. :wink:

Ecco comunque l'aspetto globale della pianta: il ramo piegato una volta liberato dal filo si è leggermente riallargato, ma è normale (infatti poi ci ho messo un tirantino):

avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 8:05 pm

Cassandra ha scritto:Comunque qualche tempo fa ho anche tolto il filo dal ramo, che è stato quindi su per quasi un anno. L'aspetto della corteccia sottostante non mi è piaciuto per niente! Crying or Very sad L'ho trovata "rugosa" proprio come quando una pianta ritira la linfa prima di seccarsi:



Non sono molto ottimista, Sad vista la scarsa vigoria di quest'anno di questa pianta, penso che finirà per scartare il ramo piegato... Rolling Eyes E allora dovrò fare un nuovo cambio di programma! Vi terrò aggiornati. :wink:

[Aprile 2013] Riprendo questo topic solo per aggiornarvi come promesso: sembra proprio che il ramo si salvi, non mi pare che la pianta lo voglia scartare, la corteccia si è "ripresa" e stanno crescendo gli apici nuovi in punta alla vegetazione anche sul ramo piegato! oth_4 daidai_xx oth_4 Sono proprio contenta! Ecco la punta del ramo piegato:



Comunque sono sempre più convinta che farò un altro cambio di programma, un altro progetto... oth_10
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Ven Nov 11, 2016 2:04 am

Claudia Marconi ha scritto:Comunque sono sempre più convinta che farò un altro cambio di programma, un altro progetto...  oth_10
Aaaaaaah come mi autoquoto! Ora vi mostro cosa è successo negli ultimi anni... Rolling Eyes  questo ginepro non troverà mai pace!!! geek

Allora durante il 2014 in realtà il ramo piegato durante la prima impostazione si seccò,  Neutral  non ricordo neanche perchè e non ho foto. Dunque nell'inverno 2014/2015 feci un'altra lavorazione con un progetto del tutto diverso (quindi secondo cambio di programma  What a Face  ). Ecco come si presentava una volta pulito e scortecciato tutto il tronco lasciando l'unica vena rimasta viva, sulla sinistra:



Decisi di cambiare fronte perchè guardandolo dalla parte opposta si vedeva la vena dividersi in due intorno a un jin, ed era un particolare che mi piaceva oltre ad altre considerazioni:



Il ramo a destra volevo piegarlo per andare a fare l'apice, il ramo al centro abbassarlo verso la profondità, e con il ramo a sinistra volevo fare una cosa che non avevo mai fatto, un distacco della vena viva dal legno, per poterlo poi piegare verso il basso.  bounce  Ammetto che essendo la prima volta che lo facevo avevo messo in conto che poteva non riuscire...  Rolling Eyes

Dunque ero al club e l'operazione di distacco solamente la feci fare a un bonsaista più esperto (ma penso che l'avrei fatta meglio da sola...), poi avvolsi con la gomma, misi una fascetta per tenere bene il punto da dove partiva il distacco, filai, ed ecco il risultato:



La vena staccata si piegava molto bene:



Purtroppo non ho altre foto, comunque il ramo distaccato si piegò bene, il ramo centrale invece appena lo sfiorai fece crack, sembrava di vetro,  pale  quindi già sospettavo che si sarebbe seccato, e il ramo di destra lo piegai poco per non forzarlo, visto che gli altri due non promettevano niente di buono.  No

Fu proprio una giornataccia quella, perchè alla fine andò proprio nel peggiore dei casi previsti.  Mad  Il ramo al centro si seccò presto, come previsto, invece il ramo distaccato per qualche tempo era cresciuto bello e verde, ed ero contenta che l'operazione fosse riuscita! Embarassed Un giorno allora tolsi la fascetta, fu l'unica cosa che feci, la tagliai e basta, e dopo poco il ramo si seccò velocemente!  Shocked  Baaaah vacci a capire!!!  Suspect

A Ottobre 2015 la pianta si presentava così, con un solo ramo rimasto (che avrei dovuto sfilare prima ma non trovai il tempo... l'anno scorso ho passato un brutto periodo, e quindi anche le mie piante  Sad  ):



Lo lasciai in pace a recuperare le forze, poi a primavera di quest'anno feci una potatura per avvicinare la vegetazione:



Ora è finalmente bello folto e in gran forma, pieno di energie e dunque pronto per una nuova impostazione, per il suo terzo cambio di programma!  Laughing  clown  Vorrei farla in questo inverno ma purtroppo ho poco tempo per studiare un nuovo progetto, per realizzarlo e per lavorare il secco...  Neutral  Appena faccio un nuovo step ovviamente vi aggiorno. Anzi voglio prima postarvi delle foto aggiornate, appena riesco lo faccio, così magari mi date qualche idea per il nuovo progetto!!!  cheers

_________________
"Intanto lo faccio, poi mi pento!" (Bud Spencer Cool )
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da saro87 il Ven Nov 11, 2016 6:53 am

Ciao, innanzi tutto complimenti per i bei post, sempre dettagliati ed esaustivi, soprattutto per neofiti come me. E anche per le lavorazioni ovviamente Smile
Posso darti il mio modesto parere? A me la pianta piace come é adesso, non la trovo male...tutto sommato quei disseccamenti non gli hanno fatto male Very Happy credo che sei riuscita a valorizzarla molto di più alzandola piuttosto chr lasciandola in cascata...sarà anche che la cascata non è uno stile che a me piace particolarmente.
Sembrerà banale e scontato (probabilmente per voi più esperti lo é) ma hai valutato l'idea di abbassare la vegetazione e renderla più compatta?
Comunque..ancora complimenti Smile

saro87

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 03.11.16
Località : Palermo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Claudia Marconi il Sab Nov 12, 2016 12:30 am

saro87 ha scritto:Ciao, innanzi tutto complimenti per i bei post, sempre dettagliati ed esaustivi, soprattutto per neofiti come me. E anche per le lavorazioni ovviamente Smile
Posso darti il mio modesto parere? A me la pianta piace come é adesso, non la trovo male...tutto sommato quei disseccamenti non gli hanno fatto male Very Happy credo che sei riuscita a valorizzarla molto di più alzandola piuttosto chr lasciandola in cascata...sarà anche che la cascata non è uno stile che a me piace particolarmente.
Sembrerà banale e scontato (probabilmente per voi più esperti lo é) ma hai valutato l'idea di abbassare la vegetazione e renderla più compatta?
Comunque..ancora complimenti Smile
Ciao saro87, grazie a te! Embarassed Sai, concordo con il tuo parere, in effetti l'unica vena rimasta si è definita e si è gonfiata molto, è proprio tubolare, e i rami secchi possono diventare bei jin, tutto sommato può venire ancora una bella pianta, hai ragione! Very Happy La vegetazione vorrei compattarla, certo, per questo l'ho fatta arretrare a primavera e la ridurrò ancora. Non ho ancora bene in mente come impostarla, però. scratch  

Il tuo commento sullo stile cascata mi ha fatto sorridere... Smile  Ricordo che all'inizio anche a me non piaceva, insieme ad alcuni altri stili, poi col tempo approfondendo e studiando matura anche il gusto estetico, non so, e ora amo anche la cascata, mi piacciono un po' tutti gli stili, ognuno ha delle caratteristiche affascinanti! Very Happy  C'è però anche chi si fissa solo su alcune essenze e su alcuni stili, ricordo uno che vedeva solo cascate, ogni pianta gira e rigira la vedeva solo a cascata, ehehehe! What a Face Ognuno è diverso, ognuno ha i suoi gusti, le sue preferenze, la sua maturità ecc, e va bene così! cheers

_________________
"Intanto lo faccio, poi mi pento!" (Bud Spencer Cool )
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 247
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da saro87 il Sab Nov 12, 2016 9:16 am

Claudia Marconi ha scritto: Non ho ancora bene in mente come impostarla, però. scratch  
Hai tutto il tempo per decidere come impostarla, e la pianta mi sembra abbastanza vigorosa da permetterti anche lavorazioni ardite Very Happy

Claudia Marconi ha scritto: Il tuo commento sullo stile cascata mi ha fatto sorridere... Smile  Ricordo che all'inizio anche a me non piaceva, insieme ad alcuni altri stili, poi col tempo approfondendo e studiando matura anche il gusto estetico, non so, e ora amo anche la cascata, mi piacciono un po' tutti gli stili, ognuno ha delle caratteristiche affascinanti! Very Happy  C'è però anche chi si fissa solo su alcune essenze e su alcuni stili, ricordo uno che vedeva solo cascate, ogni pianta gira e rigira la vedeva solo a cascata, ehehehe! What a Face Ognuno è diverso, ognuno ha i suoi gusti, le sue preferenze, la sua maturità ecc, e va bene così! cheers
Hai ragione sul fatto che i gusti cambiano col tempo e con gli approfondimenti. A me vien da sorridere ripensando a quando mi sono avvicinato al mondo del bonsai (non molti anni fa purtroppo) in cui nemmeno guardavo le immagini delle conifere Very Happy non saprei spiegarti..per me esistevano solo le latifoglie...e invece quest'anno col mio primo ginepro ho iniziato a cambiare idea Very Happy
Sul fissarsi su certi stili o essenze credo che sia una scelta di pensiero legittima, ma personalmente credo chr sia più bello e stimolante lavorare essenze e stili diversi. Credo che la vista di piante tutte diverse su un ripiano sia impagabile. Almeno per me lo é, nonostante abbia piante di poco conto Smile

saro87

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 03.11.16
Località : Palermo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro "cambio di programma"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum