Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:51 pm

[MARZO 2013] Ciao a tutti! Vi voglio mostrare la lavorazione di questo ginepro chinensis sargentii (una classica varietà per bonsai insomma).  Very Happy  L'ho comprato qualche mese fa apposta per partecipare al concorso interno tra soci che si è tenuto il mese scorso, che facciamo ogni anno al club, esperienza sempre divertentissima!  daidai_xx  

Questa la pianta appena acquistata:



Qui si intravede il tronchetto ed è la visuale di quello che poi ho scelto come fronte:



Devo premettere che in questo concorsino si deve lavorare la pianta tutta in qualche ora, dunque ho dovuto fare una scelta: nonostante normalmente avrei senza dubbio piegato il tronco e rimandato il resto dell'impostazione all'anno successivo, in questo caso ho scelto di tenere il tronco così com'era (un po' di movimento ce l'aveva già di suo) e lavorare invece la chioma, perchè avevo la necessità di allenarmi a impalcare la vegetazione.  Rolling Eyes  In futuro però penso che accentuerò le pieghe del tronco.  😉

Questo è il progettino buttato lì di corsa, infatti il movimento del tronco e le proporzioni non sono molto fedeli alla pianta  Embarassed , ma era giusto per avere un'idea dei rami da poter utilizzare:



Ultima modifica di Claudia Marconi il Ven Nov 11, 2016 2:40 am, modificato 1 volta
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:52 pm

[MARZO 2013] Purtroppo durante il concorso, con il tempo che stringeva, non ho potuto fare molte foto.  Sad
Ecco una fase della lavorazione:



In questa foto, come si vede, ho fatto dei jin con i rami che avevo deciso di eliminare; uno però l'ho lasciato, quello in basso a sinistra, anche se ovviamente non rientra nel disegno finale; l'ho "incartato" con della rafia in modo che non mi desse fastidio nella lavorazione e che non disturbasse lo sguardo d'insieme dell'opera finita  Cool , solo che al club l'hanno commentato tutti, l'hanno ribattezzato "il microfono"  :mrgreen:  e si sono fatti (anzi ci siamo fatti) tutti un sacco di risate!  ridi_xx  denti_xx  festa_xx

Comunque quel ramo l'ho lasciato perchè... lascio sempre un ramo arretrato durante una lavorazione, così, nel caso che la pianta facesse "crack" durante una piega per esempio sul tronco, non morirebbe ma avrei un ramo da cui ripartire!  Cool  Ok ok, se così fosse l'avrei dovuto tagliare dopo la lavorazione, e invece l'ho lasciato lì...  Embarassed

Il vero motivo per cui ho lasciato quel ramo è perchè, crescendo, mi ingrosserà la base e avrò più conicità!  Cool  Ok ok, non è nemmeno questo il motivo...  Embarassed

In verità quel ramo l'ho lasciato perchè voglio farci una margottina, perchè la varietà non è l'itoigawa ma comunque non è male, e mi servirà per fare degli innesti in futuro su altre piante che ho che sono di varietà molto scadenti e problematiche.  Embarassed  😉

Altra foto:



Come vedete ho rafiato e gommato i due rami principali più bassi ma anche l'ultima parte del tronchetto, perchè comunque una pieghetta la dovevo fare anche lì, per riportare l'apice a sinistra.  Very Happy

Non vi metto una foto della pianta alla fine della giornata del concorso, anche perchè... non ho finito in tempo!  Embarassed  Embarassed  Embarassed  Crying or Very sad  Sono un po' lenta, purtroppo è sempre così, finisco sempre per ultima o non finisco in tempo.  Sad


Ultima modifica di Claudia Marconi il Ven Nov 11, 2016 2:41 am, modificato 1 volta
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:52 pm

[MARZO 2013] Comunque poi ci ho rimesso mano da sola a casa e ho finito di impostare la chioma, e questo è il risultato, che ovviamente non somiglia molto al progetto  Embarassed , anche se in linea di massima ho usato gli stessi rami del disegno:



Foto alla luce del giorno, con altri piccoli spostamenti di palchetti qua e là (in questa foto la vegetazione sembra meno che nella precedente, ma è un effetto ottico, in realtà è la stessa,  :?  solo che nella foto precedente un po' il flash e un po' la foto fatta un po' più dall'alto fanno sembrare i palchi più pieni):



Nel complesso sono abbastanza soddisfatta, però mi rendo conto che sono ancora agli inizi e ho ancora tantissimo da imparare e migliorare (senza contare che mi devo velocizzare...  oth_11 ). Come sempre questa esperienza mi è stata utilissima e mi ha insegnato moltissimo, la strada è certamente ancora lunghissima ma è un piacere percorrerla!  daidai_xx   Very Happy

Ora questa pianta sarà coltivata al meglio senza stressarla con altre lavorazioni almeno per tutto il resto dell'anno, ovviamente, però come dicevo prima è chiaro che l'impostazione complessiva ha qualcosa che non va,  :?  di sicuro piegherò di più il tronco, però non so ancora bene come...  oth_10  Se intanto volete esprimere giudizi, suggerimenti o idee, sono tutt'orecchie!!!  Very Happy


Ultima modifica di Claudia Marconi il Ven Nov 11, 2016 2:41 am, modificato 1 volta
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:54 pm

scarboc ha scritto:Io avrei una domandina...il ramo a destra (il secondo ramo) immagino sia stato piegato ma era quello rivolto verso l'alto che si vede nelle foto in cui appare per la prima volta il microfono (ihihih sembra proprio che la pianta stia per mettersi a cantare :mrgreen: ). Ti è bastato piegarlo verso il basso o hai fatto una scosciatura? Oppure mi sbaglio e non era quel ramo lì?
In verità il ramo a cui ti riferisci non era quel ramo lì. Rolling Eyes Quello che è diventato il secondo ramo, nella prima foto col microfono non si vede perchè era sul retro (mentre il rametto più grosso, tutto sulla destra in quella foto, che va dritto sparato verso l'alto, l'ho eliminato completamente). Embarassed Mi spiace di non avere altre foto della lavorazione, in effetti così si capisce poco... Sad

Comunque per questi stili qui, per tutte le pieghe di tutti i rami, se si fa una scosciatura, è meglio, è una cosa positiva, e capita quasi sempre. Il ramo che ho piegato di più in verità qui è il primo, che era verso l'alto e l'ho piegato a 180° (forse non si vede bene in foto), però sia questo che il secondo, poichè li ho fasciati molto stretti con la raffia e poi con la gomma, non mi pare si siano scosciati, i rami del ginepro sono flessibili e con questi diametri si può fare quasi di tutto. 😉 Un trucco è lavorare la pianta col terreno asciutto, perchè appena annaffiato i fasci linfatici sono più gonfi e i rami sono leggermente meno flessibili e possono riportare qualche piccolo danno. 😉

scarboc ha scritto:Poi un'altra cosa: è chiaro che la piantina debba maturare ancora, ma non so, visto che hai già posizionato l'apice e i primari suppongo che ci saranno poche modifiche in futuro; non è un po' troppo alta, il tronco troppo cilindrico?
Sì, l'ho detto, il tronco è cilindrico e alto, io fosse stato per me l'avrei piegato e ripiegato... daidai_xx però ho dovuto fare questa scelta, lasciarlo così e impostare la chioma. Rolling Eyes In futuro ci saranno sicuramente modifiche, vedremo. 😉

scarboc ha scritto:l'apice e i primari son dei capolavori, mi piacerebbe poter capire meglio come li hai legati e soprattutto che forma hai dato all'apice (con la vegetazione non riesco a capire che pieghe hai fatto... Embarassed )
Grazie scarboc ma in realtà non ho fatto niente di che, si può fare di molto meglio. Embarassed L'apice poi è sempre stato il mio problema, ho sempre dubbi sull'apice, non so mai come farlo! oth_11 Comunque, appena ho un po' di tempo, faccio un po' di foto ai vari rami da varie angolazioni, così vediamo se si riesce a vedere qualcosa (certo che come dice Ardesia, bisognerebbe vederlo dal vivo, in foto è un casino). 😉
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:55 pm

[GIUGNO 2013] Aggiornamento: vi faccio vedere le foto della margotta che ho fatto un mese fa sul "microfono".  :mrgreen:





Per dovere di cronaca devo anche dire che qualche ramettino nella chioma si è seccato,  :?  che era stato piegato magari in modo un po' troppo aggressivo, ma niente di grave, sono rametti fini fini facilmente rimpiazzabili, la pianta nel complesso sta bene e sta spingendo abbastanza bene  Very Happy , considerando che tutti i miei ginepri quest'anno sono un po' in ritardo, visto il poco sole e il freddo che c'è stato in questa strana primavera.  Rolling Eyes


Ultima modifica di Claudia Marconi il Ven Nov 11, 2016 2:42 am, modificato 1 volta
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 7:56 pm

Tigerheart74 ha scritto: oth_3 oth_3 oth_3
Leggo sempre con piacere i tuoi post
Grazie Tiger!!! Embarassed Very Happy

Tigerheart74 ha scritto:Sabato vado a prendere un ginepro itoigawa (il primo x me) + piccolo del tuo credo (20cm) ma devo dire che presenta delle fattezze molto simili al tuo ginepro..... quindi questo post mi servirà tantissimo in un futuro prossimo
Tiger, in verità se il tuo ginepro ha la struttura di questo, non ti consiglierei di fare quello che ho fatto io, Rolling Eyes perchè, come sai, io ho fatto una scelta (quella di impalcare solo la chioma senza toccare il tronco) dettata dalla necessità che avevo di fare la lavorazione entro la giornata del concorsino interno del club, e anche perchè dovevo allenarmi a impalcare per prepararmi per un altro concorso... Rolling Eyes Se però avessi potuto impostare la pianta con i giusti tempi e come meglio volevo, avrei senza dubbio studiato un progetto migliore, movimentando sicuramente il tronco in un primo step e impostando la chioma in uno step successivo, e perciò è quello che suggerisco di fare a te! 😉 Se vorrai, quando sarà il momento, puoi postare una foto del tuo ginepro, lo vedrei volentieri. Very Happy

Tigerheart74 ha scritto:Una domanda se posso permettermi:_ Per la margotta cosa hai usato?_
Certo che puoi permetterti, figurati. 😉 Il ginepro radica facilmente, a me una volta ha fatto le radici sotto la gomma di una gommatura Shocked e persino radici aeree l'anno scorso! Shocked Quindi come substrato per la margotta si può usare un po' quel che si vuole, credo... In questo caso è andata così: il giorno prima avevo preparato un "pastone" per fare una margotta basale a una pianta che è in terra a cui avevo già fatto la margotta alla base due anni fa ma pensavo che avesse ricallato, e siccome non avrei potuto controllarla spesso, avevo preparato il pastone facendo un mix di pomice, torba, e perle d'acqua imbevute di acidi umici. Rolling Eyes Quando sono andata ad aprire la caramella per rifare la margotta ho visto che invece un po' di radici c'erano, per cui non c'è stato bisogno di rifarla. Very Happy Il giorno dopo quindi avevo questo pastone pronto e quindi ho pensato di utilizzarne un po' per questa margottina. 😉 Vedremo che succederà, vi terrò aggiornati. 😉
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Giorgioc il Gio Gen 15, 2015 8:33 pm

Il ginepro radica facilmente anche senza scortecciare. Anzi per la mia esperienza su rami sotto il cm mi hanno funzionato meglio margotte con l'anello di filo appena un pò stretto.
Bentornata Claudia :-)

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Claudia Marconi il Gio Gen 15, 2015 11:25 pm

Giorgioc ha scritto:Il ginepro radica  facilmente anche senza scortecciare. Anzi per la mia esperienza su rami sotto il cm mi hanno funzionato meglio margotte con l'anello di filo appena un pò  stretto.
Bentornata Claudia  :-)
Grazie Giorgio. Very Happy
E grazie per la tua osservazione, in effetti ora che ci penso una volta ho trovato radici persino sotto la gommatura fatta per fare una piega, e a volte sono spuntate radici aeree ai miei ginepri, così spontaneamente! Shocked Ok grazie in futuro farò come dici, è più pratico. Wink Comunque per la cronaca questa margottina aveva fatto due milioni di radici! Smile
avatar
Claudia Marconi

Messaggi : 248
Data d'iscrizione : 11.01.15
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ginepro chinensis sargentii, concorso interno del club 2013

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum