Pinus al SUD

Andare in basso

Pinus al SUD Empty Pinus al SUD

Messaggio Da cosisal il Dom Mar 25, 2018 5:38 pm

Ciao ragazzi,
scrivo per avere un vostro parere su quale varietà di pino è più indicata per esser coltivata dalle mie parti...
Escludendo categoricamente il silvestre ed il mugo che pare sia un pò schizzinoso...
Stavo valutando altre varietà come il pentaphylla, il densiflora ed il thunbergii...ma non avendone mai coltivati non saprei quale si adatti meglio al livello del mare e che sia più facilmente coltivabile...

So che quello d'aleppo si dovrebbe ben adattare, ma non mi affascina tanto..

Grazie mille
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da Dav86 il Mar Mar 27, 2018 2:19 pm

Nessuno dei tre...forse e ripeto forse il thunbergii...che è un pino che sta sulla costa in estremo oriente.
Gli altri due sono pini da montagna.
Aleppo sicuramente si adatta, c'è il pinus brutia (pino calabro) e il marittimo ovviamente.
Ma per uso bonsai o ornamentale in giardino? Come bonsai tenterei sicuramente il thunbergii, ombreggiandolo un pochino a luglio-agosto forse...ma più che altro è l'irrigazione costante e refrigerante con acqua FREDDA che gli servirebbe nelle settimane del massimo della calura.

_________________
Pinus al SUD Davide10
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da cosisal il Mar Mar 27, 2018 9:15 pm

No Dav, mi riferivo a fini bonsaistici...quindi escludi completamente un pino pentaphylla?
Ti ringrazio tanto per l'interessamento anche se sono veramente rammaricato già per non poter coltivare larici oppure abeti...ma ora anche i pini...insomma è una tristezza infinita! Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da Dav86 il Mar Mar 27, 2018 9:51 pm

Sincero? Sì, non buttare via soldi e tempo...non vive. Se proprio vuoi provare chiaramente fallo, prendine 3-4 piccoli, spendi poche decine di euro e provi...magari azzecchi la sistemazione e chissà...

Come io non butto via soldi per piante che non posso tenere dentro durante l'inverno o che comunque mi vanno poi in sofferenza e non ottengo ciò che vorrei come ramificazione perché devo sempre ripartire da zero, tipo le buganville che mi piacciono un sacco ma per tenerle sofferenti 4 mesi all'anno le lascio a chi le può coltivare per bene.
Solo i ficus dentro mi tengono benissimo la ramificazione fine...

_________________
Pinus al SUD Davide10
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da Dav86 il Mar Mar 27, 2018 9:52 pm

LARICI E ABETI a Lecce...eh...penso di no insomma ahahah

Io in montagna da me non vedo gli olivastri...(peccato Very Happy sarei sempre a fare yamadori).

_________________
Pinus al SUD Davide10
Dav86
Dav86

Messaggi : 2274
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da cosisal il Mar Mar 27, 2018 10:15 pm

è sempre così...fosse per me di ciocchi di olivastro te ne manderei su a quintali...anzi se ci tieni fai un fischio...ma è sempre quello che non possiamo avere che ci ispira di più...cmq a parte tutto l'investimento risicato al minimo era implicito giusto per, come dici giustamente, tentare la fortuna...
...e la tristezza aumenta sempre di più...
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da Forcellone il Mer Mar 28, 2018 8:35 am

Purtroppo è così, le piante che troviamo più interessanti sono sempre quelle che di norma non vediamo in giro nel nostro territorio. Il motivo è chiarissimo, difficoltà di adattamento.

Nel bonsai è possibile dedicare piccole attenzioni per ovviare a certi climi, le piante non saranno mai il massimo e se ti sbagli è la fine.

I danni delle ultime gelate si stanno facendo vedere in questi giorni anche da me, ho perso una bella parte di una siepe di "Plumbago", in passato aveva già superato inverni freddi senza nessun problema. Oltretutto è una pianta che in zona è molto usata, ma il clima degli ultimi mesi non è stato clemente con lei. Forse dal basso ricaccerà, ma tutte le cure sono andate sprecate.

L'inverno precedente è andata una recinsione di Bougainvillea che è un pochino più delicata del Plunbago.

Per "fortuna".
I miei "bonsai" ficus e le varie tropicali sono vive e stanno in forma, ma è stata una fatica e una "rottura di scatole" continua proteggerli.
Ma ne vale la pena rischiare, investire soldi e tempo?

Dalle mie parti ho visto che solo i ginepri stanno tutto l'anno benissimo. Le tropicali soffrono l'inverno e le montane accusano l'estate. Che fare?

Forse è anche questo porta i maestri Giapponesi a considerare nel mondo del bonsai solo alcune conifere?

Question
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da cosisal il Mer Mar 28, 2018 11:05 pm

sul discorso valerne la pena è tutto molto relativo, nel senso che se riesco a mantenere in vita il bonsai anche con sacrifici (serra fredda et simila) potrebbe valerne la pena...il problema si pone quando c'è la certezza della morte...qualunque cosa si faccia come per esempi con gli abeti giù da me...
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Pinus al SUD Empty Re: Pinus al SUD

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum