Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Mar Feb 06, 2018 1:49 am

Ciao a tutti, da neofita innamorato di questo magnifico hobby, ho letto moltissimi articoli del forum sull'argomento e volevo sintetizzare:
Primavera : concime con NPK ricco di Azoto, es Prodigy Plus
Autunno : concime povero di azoto ma ricco di fosforo e potassio tipo NPK 4-6-6
Dopo aver concimato in solido, in attesa che esso vada in circolo si può utilizzare un concime liquido abbastanza diluito che entra subito in circolo.
Ho notato un poco di pareri discordi sull'utilizzo dello stallatico pellettato si o no?
Ho sintetizzato troppo?
carlo Very Happy Very Happy

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Forcellone il Mar Feb 06, 2018 10:47 am

In linea di massima potrebbe essere come hai riassunto.

Primavera : concime con NPK ricco di Azoto, es Prodigy Plus (se parliamo di piante che vuoi far crescere, ci sono persone che su piante giovani in crescita usano di base questo prodotto tutto l'anno, magari si può dare contemporaneamente anche altro volendo).
Autunno : concime povero di azoto ma ricco di fosforo e potassio tipo NPK 4-6-6 (aiuti, preparando le piante a superare condizioni più rigide come il freddo dell'inverno)
Dopo aver concimato in solido, in attesa che esso vada in circolo si può utilizzare un concime liquido abbastanza diluito che entra subito in circolo. (Il liquido va in circolo prima, anche subito rispetto ai solidi e lenta cessione, per cui vedi tu quando hai questa esigenza, di solito sono concimi chimici o un mix tra organico e temuto chimico, per cui attento al dosaggio). (E' più comodo in certi usi e in certi casi come da dare sulle foglie, ed altro).
Ho notato un poco di pareri discordi sull'utilizzo dello stallatico pellettato si o no? (troverai molti pareri discordanti per vari motivi ma nessuna spiegazione, nel caso specifico i residui del prodotto sporcano la superfice del terreno e per alcuni è un problema, spesso non si conosce il titolo e anche questo è un problema non sia cosa stati dando alle piante. Di solito puzzano, come vedi in alcuni casi possono essere un problema).

La fertilizzazione è un argomento molto vaso se si affronta da farmacisti, come molto blando se si vuole prenderlo con semplicità. Ogni uno trova il suo giusto equilibrio.

Il discorso si complica quando entrano in ballo pareri ed esperienze personali di ogni persona. Trovi anche persone che usano e consigliano le cose più strane. Ci sono i rimedi della nonna. Ecc.
Finiamo al Bonsai, dove è fondamentale una concimazione mirata in base a cosa abbiamo per le mani, come bonsai maturi, di un certo valore e un prodotto mirato potrebbe essere più che sufficiente per tutte le stagioni.
Come vedi potrebbe diventare un caos.....  ma alla fine siamo tutti contenti di cosa facciamo.

Per cui ricapitolando:
- Dipende dalle piante di cosa hanno bisogno, dipende dal periodo dell'anno "o meglio il clima" e cosa vogliamo noi; In alcuni casi è facile, in altri un pochino più complesso ma sempre se ci si vuole "complicare la vita".
- Il terreno che abbiamo usato nel vaso e cosa contiene, nessuno fa analisi chimiche mirate, giustamente, hanno anche un costo. Poi l'acqua che usiamo...

- Il titolo del concime che usiamo;
- il tipo, organico, chimico ecc tipo i mix;
- liquido, solido , lenta cessione ecc..... ;

Ci sono molti prodotti disponibili e questo è un bene, ma se non si conoscono certe cose è un caos. E' anche vero che il tutto può essere gestito con un solo prodotto e con molta semplicità. Considera anche la praticità e l'aspetto economico di usare certi prodotti in certi casi ... tipo tante piante.

Ad alcuni terricci "bonsai" gli si deve integrare una serie di elementi nutritivi che spesso non sono presenti in alcuni concimi, vedi terricci 100% drenanti privi di humus. In questi casi sei quasi costretto a seguire dei protocolli, se usi concimi organici dovrai dare altri elementi a parte. Volendo si risolve con i chimici completi, ma spesso si ha timore del chimico. Cerca in rete e vedi che al 99% sono tutti contrari al chimico e magari lo stanno usando senza saperlo perché la confezione indica organico "minerale". Boooo.

Frequentando da tempo i forum ho capito che spesso si crede che fare bonsai è utilizzare certi prodotti. Se sai quello che fai non son proprio necessari.
In passato una frase simile avrebbe scatenato liti con gli utenti con una serie di post su post. (Preparati, aspettati subito chi schiverà che il vero bonsai è usare Biogold ecc.). Premetto che è un buon concime e soprattutto molto comodo... ma per il costo trovo in giro altro a meno, sono anni che provo.

Per cui ... se non vuoi complicarti la coltivazione puoi usare pochi prodotti, ma volendo fare il massimo.... puoi usare tutto basta che sai quello che fai.
Tieni presente che ogni pianta ha delle sue necessità, una pianta giovane non ha le stesse esigenze di una pianta matura, un bonsai è una pianta che deve essere "contenuta".

Il clima "se è stabile" fa si che le piante si svegliano e crescono in primavera, dove all'inizio le piante cercano il fosforo, poi l'azoto e prima dell'arrivo dell'estate il potassio le aiuta al gran caldo. In estate si trovano come in inverno, molte soffrono il caldo e si fermano. In autunno, al principio c'è una sorta di ripresa e voglio di nuovo l'Azoto, ma subito dopo arriverà il freddo per cui si dovrebbero preparare per un lungo periodo di riposo e si va sul fosforo e potassio. In inverno non serve nulla.
E' normale che se ho nel mio giardino degli olivi bonsai che da me crescono molto in estate io do il concime.
E' normale che il clima ballerino ci crea un pochino di problemi.
E' normale che alcune case riportino sulle confezioni dei loro concimi un lungo periodo di somministrazione che va dall'inizio della primavera fino all'inverno, alcune non indicano più di fare pause estive.

Poco concime non fai mai danni, se abusi rischi di perdere le piante soprattutto se usi un chimico. Una pianta rinvasata o non in salute non va concimata fino a che non si riprende.

Possiamo dire tante cose su questo argomento e come spesso accade anche cose contrarie rispetto a tanti.
Tutti gli elementi devono essere "equilibrati" per una buona salute della pianta oltre l'estetica.
Sono più dannosi gli eccessi che le carenze.
Per renderti conto veramente delle varie situazioni dovresti fare personalmente dei test. Non ti accorgi dei vari cambiamenti se non fai il tutto contemporaneamente e non ti aspettare differenze molto visibili.
Entra in ballo anche la marca del concime, più o meno valida secondo alcuni.... Anni fa mi è capitato di leggere dei test di persone che avevano testato diverse marche più o meno famose con lo stesso titolo "diciamo simile", in quel test si vedevano delle differenze nella crescita, ma non aspettarti chissà cosa. (Anche questo è un motivo di scontro nel settore).  

Non ti rubbo altro tempo, ma se riprendiamo il discorso facciamo un confronto con il concime per il prato (è un vegetale molto comune in Italia che si coltiva da sempre, non parliamo di bonsai), ti anticipo che ci sono protocolli di concimazione complessi e molto articolati dove si usano tanati prodotti che gli esperti alternano. Poi passiamo a persone "comuni" che usano un solo tipo di concime e magari abbinato anche male, tutto perché sulla confezione è ben riportato che è un concime specifico per il prato..... Ma quale "prato"? Dove è messo e cosa ci facciamo?
Ti faccio vedere concimi "indicati per il prato" di una sola casa specifica e questi hanno dei titoli molto differenti tra loro...... dirai non è possibile?affraid E' tutto corretto.Wink  Ci sono certi aspetti che cambiano e un concime mirato è più indicato, volendo anche tutto l'anno.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Tiger il Mar Feb 06, 2018 7:29 pm

Che terreno usi?
Il discorso fatto da Forcellone è giusto ma devi sapere che non c'è solo il discorso concime.
Importante è la coltivazione e per tale si intende un bel po di fattori (l'esposizione, l'annaffiatura, ecc.) che cambino da nord a sud in maniera totale visto come è geograficamente messa l'Italia.
C'è da aggiungere anche che ci sono anche altri prodotti oltre ai concimi molto importanti, che non possono sostituire di certo il lavoro svolto dai questi, ma che lavorano insieme, per migliorarne l'assimilazione e le funzioni;
Sto parlando degli acidi umici, degli acidi fulvici e delle micorrize.
Questo è un mondo tutto da esplorare, e mi rendo conto che all'inizio è facile non capirci niente e avvertire facilmente un gran mal di testa, perchè ognuno è pronto a dire la sua, raccontando la propria esperienza che non sarà mai uguale ad un'altra.
L'anno scorso mi è capitato di avere delle spiegazioni da un maestro che sosteneva che per lui andrebbe dato alle piante sempre un concime autunnale e che l'azoto meno si somministra meglio è, anche alle piante in formazione.
Quindi come vedi questo è un parere totalmente differente alla linea generale di pensiero sui concimi.
Spetta principalmente a te cercare, informarti , ma soprattutto provare sulle tue piante il giusto equilibrio sui concimi e tutto il mondo ad esso correlato.

_________________
Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Tizian10
Tiger
Tiger

Messaggi : 1828
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Forcellone il Mar Feb 06, 2018 9:27 pm

E si. Ho solo accennato che ci sono altri prodotti da abinare ai concimi. Non volevo spaventare troppo chi leggeva.

È verissimo, la coltivazione in generale è fondamentale e servono anni per capire come gestire al meglio il tutto secondo cosa si coltiva, dove e come.

Sai che mi trovo con il tuo maestro?... A dire il vero uso moltissimo concime sbilanciato verso fosforo e potassio un pochino ovunque e pesavo proprio di usarne sempre di più.
Mi riallaccio al discorso che indicavo sopra, il prato, è la pianta che più di tutte vuole Azoto.... è erba, all'apparenza a cosa gli servono gli altri elementi?  
Se ricordi avevo anche aperto anni fa con un thread proprio sulla concimazione del mio prato con concime sbilanciato verso il P (Fosforo) e K (Potassio), dando meno N (Azoto), andando contro tendenza della massa.
Alla fine lo sto facendo da all'ora, (alterno sempre, ma ho modificato "il mio protocollo" diminuendo la % di (N), ho riscontrato fino ad oggi dei "vantaggi" che cercavo, a sfavore ho un solo aspetto negativo... un prato di un colore meno brillante "esteticamente" (alla fine è dovuto al fatto che l'erba cresce meno e tagli con una frequenza più lunga, per cui il ricambio è più lento). L'estetica mi interessa meno, alla fine la differenza è proprio minima e non è detto che poi sia così negativa... sono gusti personali.
Le mie esigenze sono di avare un prato in un certo modo.... bello, sano e forte, che resiste anche al mio clima caldo e assolato in estate con un'aria che viene dal mare e maltrattamenti vari come il calpestio ecc., alla fine è un bel prato da vivere in pace. Non voglio un prato solo "estetico", bellissimo da vedere e faticoso da mantenere con il rischio di problemi continui.... e se sbaglio qualcosa ne pago le conseguenze. Per cui ho puntato ad un tipo di erba e una concimazione che penso sia più adeguata a quello che cerco.

Non si può abolire l'azoto ma abbassare la percentuale si.
Questo porterà ad avere una minore crescita della vegetazione, ma una pianta più forte e resistente sotto tanti aspetti e secondo di quale essenza si tratta anche una bella fioritura, frutti ecc.. Anche un consumo minore di acqua, che non è fondamentale ma anche questo potrebbe portare dei vantaggi in certi casi.
Alla fine la crescita sarà più lenta ma compatta che per una pianta destinata al bonsai fa alzare la qualità, in altri cosi non vedo nessun inconveniente.

Pensa che ho integrato la concimazione usando anche il nitrato di potassio, si trova ad un costo "irrisorio" considerando che ha una percentuale altissima di potassio, si usa con molta attenzione.

C'è anche un altro aspetto da considerare, un buon concime di solito deve essere completo di tante cose (è anche vero che secondo l'essenza e se vogliamo "anche il clima ma questo aspetto nessuno ne parla".... ) comunque ci sono diverse percentuali di elementi che entrano in gioco tra NPK + micro, si deve tenere presente che il concime in generale si utilizza per non avere delle "carenze", ma attenti, gli "eccessi" fanno più danni di una carenza, in particolare l'eccesso di N (Azoto) è tollerato male dalla pianta, gli altri elementi non fanno certi danni per cui piccoli eccessi non si vedranno con certi elementi.

Sono curioso di sapere perché questo maestro ha consigliato una concimazione di questo tipo.. vi ha detto i perchè?
Di solito non viene mai spiegato un argomento in modo chiaro o dettagliato, (lo scrivevo anche nel precedente post..) Crying or Very sad Quanto scrivo non è legge, sono mie considerazioni legate alla mia esperienza, per cui sono aperto ad un sano confronto.
(Ho letto che c'è gente che da alle piante aranciata, succhi di frutta, latte ed roba simile. La cenere la sapevo, ma altre cose.... è un settore strano).
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Tiger il Ven Feb 09, 2018 9:26 pm

Questo con cui ho parlato è uno dei maestri che vengono a fare una giornata di lavoro presso il club dove sono iscritto e l'ultima volta con cui ho parlato abbiamo intrapreso un discorso sullo svariato mondo delle concimazioni e del suo perchè.
Prendendo di riferimento se stesso mi spiegava che si è vero l'Azoto non deve mai mancare ma allo stesso tempo va mantenuto sempre basso come valore anche su piante di formazione.
Mi spiegava che questo era frutto della sua esperienza personale, e mi ha fatto l'esempio di un ramo di acero, spiegando che la differenza tra un ramo di una pianta concimata con percentuale alta e di azoto e una bassa sta solo nella lunghezza totale del ramo (calcolata nella stessa distanza di tempo) e nella distanza che intercorre tra un internodo e un altro, il diametro e il numero delle gemme sono uguali.
Quindi si avranno le stesse gemme , le stesse foglie in un ramo più contenuto e più facilmente gestibile con le proporzioni di tutta la pianta.
Per come la penso io e per il tipo di piante che ho io son dell'idea di usare concime sbilanciato e invece usare e alternare di più ammendanti e micorrize

_________________
Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Tizian10
Tiger
Tiger

Messaggi : 1828
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da cosisal il Sab Feb 10, 2018 6:54 am

Tiger ha scritto:Questo con cui ho parlato è uno dei maestri che vengono a fare una giornata di lavoro presso il club dove sono iscritto e l'ultima volta con cui ho parlato abbiamo intrapreso un discorso sullo svariato mondo delle concimazioni e del suo perchè.
Prendendo di riferimento se stesso mi spiegava che si è vero l'Azoto non deve mai mancare ma allo stesso tempo va mantenuto sempre basso come valore anche su piante di formazione.
Mi spiegava che questo era frutto della sua esperienza personale, e mi ha fatto l'esempio di un ramo di acero, spiegando che la differenza tra un ramo di una pianta concimata con percentuale alta e di azoto e una bassa sta solo nella lunghezza totale del ramo (calcolata nella stessa distanza di tempo) e nella distanza che intercorre tra un internodo e un altro, il diametro e il numero delle gemme sono uguali.
Quindi si avranno le stesse gemme , le stesse foglie in un ramo più contenuto e più facilmente gestibile con le proporzioni di tutta la pianta.
Per come la penso io e per il tipo di piante che ho io son dell'idea di usare concime sbilanciato e invece usare  e alternare di più ammendanti e micorrize

sbilanciato verso cosa?
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Tiger il Sab Feb 10, 2018 10:55 am

Primavera sbilanciato in N autunno in PK.

_________________
Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Tizian10
Tiger
Tiger

Messaggi : 1828
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Sab Feb 10, 2018 1:42 pm

Ecco Tiziano, dovendomi preparare per i rinvasi di primavera, mi sono dotato dei componenti per la preparazione del terreno di rinvaso(25% akadama, 25% pomice,25%zeolite, 20%T universale,5% umus di lombrico)visto che le piante acquistate sono tutte dotate di terriccio troppo compatto e con scarso drenaggio.
Non conosco ancora il mondo delle micorrize ed effettivamente non ne conosco bene i benefici.
ciao
carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Lun Feb 12, 2018 11:26 pm

Ciao a tutti, su consiglio di Salvo, ho visitato il gruppo di acquisto Geosism, che tralaltro è a Bibbiano di RE a 15Km da casa mia,ed avendo chiesto per il concime per primavera, ed avendo solo bonsai in costruzione mi hanno consigliato il Prodigy Plus (che vendono anche sfuso)
consigliandomi di usarlo in piccole caramelle fatte con calza velata da donna, da inserire nel terreno. Come mai questa procedura? forse per favorire un lento scioglimento durante le annaffiature?
Inoltre hanno 2 tipi di Micorrize, 1) Tricoderma harzianum e lignorum 2)Glomus franchia Pochonia + entrambi contengono batteri della rizosfera, li conoscete? ed eventualmente conoscete lo specifico utilizzo?
Ne approfitto per ringraziare Salvo per l'ottimo consiglio sul gruppo di acquisto, che ho trovato molto rifornito, competente e sicuramente meno caro di altri negozi on line specializzati!
Grazie ancora
ciao
carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Forcellone il Mar Feb 13, 2018 9:20 am

Le Micorrize si trovano di vari tipi e in varie forme.
Si possono fare anche in casa se si ha un pochino di conoscenza e poche cose da laboratorio. (Provette e poca altra roba sterile).

Non sono facili da trovare, e spesso c'è anche chi sbaglia l'uso.

Ti consiglio di informarti dove le prendi per un corretto utilizzo e dosaggio.

Note case ne vendono due tipi, per due utilizzi differenti, uno va con le conifere e un altro è per tutte le altre piante.
Si trovano in polvere e o liquidi e ci sono delle differenze.
Attendo alle temperature quando li usi, lavorano intorno a dei valori precisi Minimo/Massimo. (Come quando si usa il lievito per intenderci).

Non credere che facciano miracoli.
Se fai una corretta coltivazione in generale tutto fa qualcosa, ma se fai errori banali queste come altri prodotti "miracolosi" non ti salvano. Per cui non sono la chiave vincente nel bonsai.
Forse è il caso che ti concentri più su altro... in seguito vedrai da solo cosa usare. Farai anche tu le tue prove.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Mar Feb 13, 2018 10:04 am

Ritieni che sia corretta la miscela per terriccio per i rinvasi di primavera?
ciao
carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Forcellone il Mar Feb 13, 2018 10:51 am

Intendi questa?
-25% akadama,
-25% pomice,
-25%zeolite,
-20%T universale,
-5% umus di lombrico.

Per un terriccio misto in linea di massima va bene. Ma devi provare e capire se torna il tutto. Ci vorrà del tempo.
Puoi anche fare delle prove con piccole varianti se hai più piante della stessa situazione e specie.
Non mischiare tutto il materiale che hai, miscela poco per volta secondo il volume che ti serve al rinvaso, se in seguito vuoi fare modifiche non potrai tornare in dietro.

Considera che con un pochino di esperienza volendo puoi variare qualcosa secondo l'essenza o se è un bonsai o in formazione, anche ad occhio.
Es.:
- Io la zeolite non la uso, nel mio T.U. di solito una piccolissima quantità c'è. Non arrivo al 25% è pochissima la mia percentuale. E' un materiale che in certi casi non serve proprio nel vaso.
- Humus, in ceti vasi ne uso anche il 10 % e magari abbasso il T.U.
- pomice e Akadama mi variano molto secondo le piante che lavoro. Arrivo anche 80%. L'Akadama è un materiale che in tanti lo stanno escludendo proprio, cercando alternative valide. Soprattutto per due aspetti, il costo elevato e che si rovina diventando polvere nel vaso.

Considera che tanti usano molto la pomice in percentuale elevata anche 100%, anche l'Akadama in certi casi viene usata al 100%.
Ma poi devi fare alcune attenzioni alla coltivazioni ed integrare rigorosamente altri prodotti con le annaffiature, per cui per adesso prova. Sono casi di coltivazioni come piante differenti.

Non perdiamoci in 1.000 combinazioni se poi non ci sono le caratteristiche e ricordati che tutti abbiamo una nostra ricetta, come un nostro piccolo "segreto".

Con quello che hai vai benissimo, non preoccuparti.
Ricordati di setacciare la pomice e se è molto imbrattata la devi anche lavare. Setaccia anche l'Akadama ma questa non è il caso che la lavi, alcuni lo fanno ma ne perdi molta.
E' molto importante eliminare la polvere di questi elementi, soffoca le radici. Twisted Evil

Come vedi ci sono diverse possibilità con questi elementi per variare qualcosa secondo cosa noti nella coltivazione o solo per provare...ecc.

Se vuoi avere un confronto... posta la foto della pianta in questione e cosa vorresti fare, ci saranno utenti che ti diranno le varie ricette secondo i lori usi, vedrai le varie alternative e sono tutti contenti per cui non preoccuparti adesso per il mix vincente, non c'è.
Apri un thread per ogni pianta, sono importanti anche delle foto e sapere a cosa miri. Non fare un minestrone in un solo thread con tante piante che si incasino i discorsi e troverai aiuto da chi ha più esperienza particolare con una pianta specifica.
(Se farai le foto dei lavori ti sarà detto se hai sbagliato o ci sono situazioni strane, non so....cosa.... se vuoi, non è importante per noi, e utile solo se vuoi consigli specifici).
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Mar Feb 13, 2018 1:13 pm

In realtà la zeolite me l'ha consigliata il dott. Simone di Geosism in quanto mi diceva che ha il potere di assorbire gli eccessi nutritivi e li ricede gradualmente alla pianta in particolar modo in riferimento ai fertilizzanti liquidi che possono venire dilavati.
Per quanto riguarda le varie essenze, sono preoccupato per il mio bonsai gigante di ficus che continua a perdere le foglie, ma spiegherò tutto nell'apposito tread che ho già aperto da oltre un mese.
carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da cosisal il Mar Feb 13, 2018 11:24 pm

ciao Carlo, allora la zeolite l'ho provata sulla mia pelle ed anche io ti consiglio di escluderla ed usare come miscela base la seguente:

40% akadama
40% pomice
15% terriccio universale
5% humus

varierai la % di terriccio in favore di akadama e pomice sulla base delle tue esigenze climatiche e sulla base della possibilità di innaffiare più o meno spesso...ed ovviamente in funzione dell'essenza!
Sul prodigy fiondati è ottimo, le caramelle fatte con le calze servono per non sporcare il vaso, dopo averle tenute per 20-30 gg si eliminano senza residui, è solo un trucchetto puoi anche disseminarlo sul terreno...

sulle micorrize te lo dico francamente non fanno miracoli assolutamente, e ti consiglio (magari in privato) soluzioni molto più economiche di quelle proposte...

ps in sostituzione della zeolite, puoi valutare il lapillo lavico, ma solo per vedere come ti ci trovi non è indispensabile
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da cosisal il Mar Feb 13, 2018 11:28 pm

l'unica cosa che ti consiglio (più delle micorizze) è lo sfagno a cui molti non danno il giusto peso, che però io sto rivalutando tantissimo al punto che sto pensando di sostituirlo alla parte organica della miscela, ovvero il TU...
...anzi quasi quasi apro un argomento a riguardo!
cosisal
cosisal

Messaggi : 1134
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Lecce - Bari

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Mar Feb 13, 2018 11:50 pm

Grazie Salvo dell'informazione, ma ti chiedevo per pura cultura personale, quali controindicazioni dà la zeolite?
ciao
carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Forcellone il Mer Feb 14, 2018 8:31 am

Anche la zeolite è un materiale di origini vulcaniche come alcuni dei terricci che più usiamo.
Cerca in rete si usa per fa radicare le talee e semi, ma possiamo usare anche altro a costi più bassi.


Tutti i terriccio tra loro hanno delle varianti, le possiamo vedere in due modi, il più facile é l'esperienza di chi la usa da anni, ormai i vari materiali sono "collaudati"; mentre la parte chimica e le varie proprietà in trovi facilmente in rete, non prendere tutto per oro colato perché vedrai che alcuni scrivono anche cose differenti.
Io ho fatto delle prove con alcuni terricci che usiamo, non questo, ed effettivamente in presenza di acqua con certi elementi ci sono delle variazioni importanti, non è il solo aspetto che possono rilevare c'è anche altro più o meno importanti.

Vedrai anche che l'aspetto economico fa una bella differenza, soprattutto se hai bisogno di molto terriccio ogni anno. Per questo i vivai lavorano molto il T.U., torba ed altri "economici".

Anche quanto resistono nel tempo nel vaso, non va sottovalutato, alcuni dopo pochi anni li devi buttare via. La pomice ad esempio la puoi anche riciclare, costa poco e le piante ci si trovano benissimo.
Poi ci sono altri materiali che avrai sentito nominare.

L'Akadama viene dall'oriente e questo fa lievitare molto il prezzo. Ha dei difetti come dei pregi, lasciamola a loro che abbiamo altro nel nostro paese. Usarne un pochino per avere dei mix si può fare.

Poi c'è altro ma serve spazio e tempo.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Mer Feb 14, 2018 8:58 am

Quindi non è che la zeolite abbia delle vere e proprie controindicazioni, quindi visto che quando ho visitato Geosism,ed ho acquistato le ultime componenti per il terriccio(akadama,pomice,umus di lombrico e Prodigy Plus) su loro consiglio ho acquistato anche la zeolite e quindi se ho ben capito la posso usare senza problemi su tutti i tipi di piante?
Ne approfitto inoltre per chiedere,io in casa ho la torba bionda Lithuana che utilizzo per gli acquari, può essere considerato lo sfagno giusto? anche in considerazione della sua acidità?
ciao
carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Forcellone il Mer Feb 14, 2018 9:46 am

Se ora hai della zeolite usala per talee o semine, anche per margotte alcuni la utilizzano.
Una piccolissima % mettila nel terriccio, male di sicuro non fa, per il futuro vedi tu se continuare a inserirla.

La torba in generale, è un componente che nel bonsai in pochissimi la usa. (Almeno nei forum cosi si dice "nessuno la usa".. ma i negozi specializzati la vendono, non so a chi. Very Happy )
Nel T.U. è presente la torba in % elevate e spesso non è neppure la migliore. In alcuni rari e buoni terricci ne usano pochissima di buona qualità.
La torba si trova in varie forme, variano le origini per cui hanno caratteristiche differenti in vari modi.

La torba bionda acida di sfagno non è lo sfagno, sono simili per certi aspetti, ma sono differenti ovvio Very Happy .
Un banale esempio, se usi la torba non cresce il muschio se la spargi sulla superfice del vaso. Con lo sfagno puro si. Idem se usi del muschio vero, tramite le sua spore.

Se vuoi provare ad usare la torba prova, in percentuali basse. Non ti darà problemi..... Poi vedi se eliminarla in futuro. (Anni fa girava una ricetta indicativa, con 2 parti di Akadama + 2 parti di graniglia + 1 di torba).

Parliamo di vari elementi da usare.... ma considera che anche la giusta misura secondo gli usi è importante, anche di più di cosa metti.
Non inserire materiale troppo "fine" nel tuo terriccio, scartalo, .. alle radici serve l'aria. Wink

Sono tutti elementi che possono far parte di un terriccio completo. Devi dosarli nel modo migliore e non è un problema con le vari info che ti sono state date, poi devi capire tu con gli anni come fare al meglio con piccole variazioni.
Vedrai che non avrai importanti differenze.... Conta molto tutta la coltivazione per avere belle piante ed in salute. cheers

Pensa anche che moltissime piante vivono anni nel banale T.U.? Basta fare un giretto nei vivai e in tantissimi non troverai nei vasi i materiali che usiamo di norma con le nostre piante. Solo T.U. in varie forme, torba e poco altro.
Forcellone
Forcellone

Messaggi : 2578
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Tiger il Sab Feb 17, 2018 7:11 pm

La Zeolite per la sua conformazione non tanto fisica ma chimica, la si usa per le conifere in valori molto bassi che vanno dal 10 al 20% massimo e si usa in sostituzione del Kiryu (Kiryuzuna) terreno vulcanico di origine giapponese che si differenzia rispetto alla zeolite per la presenza maggiore di alcuni elementi che la compongono.
La Kiryu la si può trovare con colorazione chiara e scura, la scura ha valori nutrizionali come alluminio e calcio più grandi mentre la chiara è più ricca di ferro e silicio.
La Kiryu in se per se come struttura può essere considerata a tutti gli effetti una zeolite.
Diciamo che la zeolite si comporta come una spugna per come è fatta trattiene e rilascia bene l'ossigeno e anche i liquidi come l'acqua i concimi liquidi quindi molto utile nello scambio catodico che avviene a contatto con le radici.

_________________
Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Tizian10
Tiger
Tiger

Messaggi : 1828
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 45
Località : Montevarchi (Ar) (m.s.m 200)

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da carlo brioni il Mer Feb 28, 2018 12:48 am

Mi rivolgo a tutti ma in particolare a Salvo, che lo utilizza molto, quale sfagno utilizza e quale marca compra e comunque consiglia?
Grazie
Carlo

carlo brioni

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 17.01.18
Età : 62
Località : Scandiano prov. di Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito! Empty Re: Concimazione nei vari periodi dell'anno...... vediamo se ho capito!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum