Bonsai e disciplina

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Mer Ago 31, 2016 12:24 pm

Da molti anni ormai seguo diversi forum sul bonsai e da qualche anno ho l’onere di aiutare a moderare il forum Bonsai Italia, che si distingue da altri, presenti e passati, per essere frequentato da molti principianti.
Non so se sia una caratteristica solo italiana, ma noto che molti principianti tendono alla creatività ed alla sperimentazione, dichiarando spesso di voler superare le regole o cose del genere.
Superare una regola, a mio avviso può essere un atto artistico e creativo che si può permettere chi sia già padrone della regola stessa, altrimenti non la si supera, ma la si aggira.
Ed aggirare una regola contravviene quella che io chiamo DISCIPLINA.
La disciplina, almeno per come ho imparato a considerarla io nel percorrere la via del bonsai, non va considerata come un limite, ma come una guida; cercherò di spiegarne il senso.

La prima disciplina cui il bonsaista si deve sottoporre (volente o nolente) è la natura. Per quanto noi volessimo essere “creativi” ed “artisti” infatti, i bonsai sono piante che necessitano di essere rispettate nelle loro esigenze e nei loro tempi per mantenere un buon vigore vegetativo, indispensabile PRIMA di applicare qualsiasi tecnica bonsaistica. Essere disciplinato significa seguire sempre tutte le esigenze che rispettino la salute della pianta, pena il fallimento. Non posso essere creativo ad esempio nella innaffiatura; certi shoin se in luglio non li bagno due volte al giorno si seccano. PUNTO.

La seconda disciplina, spesso mal digerita, riguarda tutte le “regole” molte delle quali arrivano dal Giappone, (stili, vasi, disposizione dei rami, ecc.). Anche qui molti di noi, e confesso anche io, a volte cerchiamo di aggirarle ancora prima di conoscerle bene. Ho imparato invece che CONVIENE munirsi di umiltà e percorrere la via del bonsai a piccoli passi, iniziando dall’apprendimento di queste regole; apprendimento che necessariamente deve passare attraverso qualche anno (a volte molti) di pratica ortodossa

La terza disciplina, collegata alla precedente, riguarda la capacità di ascoltare chi ha più esperienza, non necessariamente un maestro. La scelta della pianta, le epoche di intervento, i tempi di attesa e di intervento, sono elementi per i quali vedo che si esce spesso dalla disciplina. Nonostante aver sentito mille volte i consigli sulle epoche di trapianto, arriva sempre qualcuno che acquista una pianta il primo luglio e il 2 luglio pota, rinvasa e mette il filo.

Naturalmente nessuno vieta di provare, ma assumere consapevolezza che se dieci esperti mi sconsigliano di iniziare la mia passione bonsai con la semina di un pompelmo non significa “ce l’hanno con me”, ma magari “hanno provato prima di me e stanno cercando di evitarmi una deludente perdita di tempo”, forse aiuterebbe.

Credo sia il mio post più lungo di sempre. Lo chiudo qui. Lo userò probabilmente in futuro come lettura consigliata a qualche aggiratore di regole.


Ultima modifica di Giorgioc il Dom Set 04, 2016 8:15 am, modificato 3 volte

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da frantore il Mer Ago 31, 2016 1:34 pm

Concordo in tutto.
Lo userò probabilmente in futuro come lettura consigliata a qualche aggiratore di regole.
Ti propongo di farne una sorta di articolo, o comunque un post consigliato di leggere a tutti e specie ai nuovi iscritti, in evidenza nella home page.
avatar
frantore

Messaggi : 790
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Sardegna Centro-orientale

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da richiurci il Mer Ago 31, 2016 2:13 pm

Visto che mi sento molto...tirato in causa, rispondo. Spero che Giorgio accetti la replica, ovviamente non mi offendo se la cancella o sposta in altro 3d.

Io credo che in alcuni casi o situazioni le regole possano essere "interpretate" o se preferite il termine più dispregiativo "aggirate", mi spiego.

Non c'è dubbio che se uno vuole partecipare ad una esposizione o una "competizione" deve rispettare in toto le regole della disciplina in oggetto.
Ma credo di aver capito, riguardo i bonsai, che perfino i "professionisti" in Italia o Europa interpretino il bonsai in maniera parzialmente diversa da come fanno i giapponesi.
Nel caso di nuovi "appassionati" inoltre possono sommarsi altri fattori tutti discutibili ma umanamente comprensibili: mancanza di tempo, di soldi, voglia di "sperimentare" anche sbagliando. Sarebbe un peccato allontanare potenziali futuri bonsaisti spaventandoli con l'impatto con regole che si acquisiscono (e capiscono) col tempo.

Ma soprattutto... credo che in parte questa vicenda sia dovuta alla struttura del forum.
In effetti due sezioni del forum, "i miei primi bonsai"  e "coltivazione bonsai e prebonsai" nonostante il titolo sono molto ricche di 3d "discutibili" che oscurano e rendono meno visibili 3d relativi a bonsai e esperienze degne di tale nome.
Forse, ed è solo una proposta, sarebbe opportuno creare una sezione dedicata ai "pivelli" o alle sperimentazioni fuori dai canoni (bonsaistici e/o botanici), in modo che sia più chiaro a chi legge il forum che in quella sezione non si parla propriamente di bonsai e le cose che si leggono vanno interpretate, vagliate e considerate come qualcosa di diverso. Che possono essere sbagliate e inaccettabili.

Detto questo ringrazio nuovamente per i tanti consigli ricevuti, anche e soprattutto quando sono stati "severi".
Un caro saluto
Riccardo
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 31, 2016 2:22 pm

Ciao Giorgio, ho già postato delle "parole" di un testo che è presente in rete, penso sia molto utile per chiarire proprio questi aspetti, a chi ha fantasia "di cosa è" e "cosa non è" un bonsai, non è un testo indicato ai principianti....
Non so se già hai letto, sono curioso di saper il parere di altri che masticano questa materia da anni. Io conoscevo già molte cose e mi trovo con i libro o guida che sia. Si parla anche di cosa sono le "regole", per cui forse mi capirete meglio anche perché mi rifiuto di vedere le "regole" nel bonsai.
Personalmente avendo esperienza in varie forme di arte come il dipingere certi aspetti li applicavo senza conoscere le tanto citate regole del Bonsai, basterebbe anche un pochino di sensibilità e osservare la natura come si presenta, spesso chi fa bonsai non osserva un albero bello e uno brutto per r vedere le differenze. In realtà un albero maestoso visto in un campo non è proprio come noi lo disegniamo impostando un bonsai, è solo come i nostri occhi lo ricevono da una certa prospettiva, ma all'ora perché modificando dei rami in un certo modo ci sembra come quello in natura vecchio e maestoso e con la giusta profondità e prospettiva? E' solo la prospettiva dell'insieme, lui molto grande e noi piccolini, anche questo nel testo è spiegato molto bene. La cosa è simile nella pittura, se faccio un paesaggio devo fare delle cose "strane" per dare prospettive corrette, se poi lo osservo nei piccoli particolari è evidente che c'è qualcosa che non va, ma nell'insieme è perfetto.

Con quanto hai scritto mi trovo, se serve aggiungo, sotto la parte estetica spesso si gioca a fare le cose strane nel bonsai, chi dice anche innovativo ecc.
E' anche vero se si hanno tante di quelle piante decenti e fatte come si deve si può fare anche "lo strano", se poi va bene si ha un qualcosa di diverso che personalmente può anche piacere, ma si deve essere consapevoli che forse non è apprezzato dal coro.
La cosa potrebbe trovare anche una conferma quando nel bonsai per correggere un difetto  si punta ad evidenziare il difetto. Spesso è una soluzione decente ad una situazione molto grave.

Anche i bonsai molto belli con una piccola correzione diventano molto più belli, ci sono vari esempi nel testo che dicevo prima.

Mi piacerebbe molto approfondire questo argomento, capsico le difficoltà in questo modo, ma ci si potrebbe provare.


Ultima modifica di Forcellone il Mer Ago 31, 2016 2:44 pm, modificato 2 volte
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 31, 2016 2:35 pm

Scusami Riccardo, vado di fretta se vuoi chiarisco ogni tua domanda...... ma vedo che non conosci la storia del Bonsai, come è nato il tutto e una serie di cosette.
Aridico, i mastri Italiani più bravi andando in Giappone hanno aperto gli occhi ad un mondo completamente nuovo, dopo tanti anni di conoscenza in vari modi in Italia. Rispettiamo anche i Cinesi da dove è partito il tutto in modo un pochino differente e per altre ragioni. I Giapponesi hanno dato una svolta che pare sia più riconosciuta. ..... ecc.

Postare una pianta con due foglie di due mesi .... non può avere come titolo (il mio primo bonsai).
Forse il titolo appropriato in un forum bonsai sarà ..... (la mia piantina di due anni cosa ne dite?)
A dire il vero io non chiamo neppure bonsai i tanti bonsai da "supermercato ecc.". Il bonsai deve tramettere anni di vita vissuta, non giorni o mesi. Se poi in poco tempo ci si riesce è bravo il bonsaista. (Coltivatore perfetto e bravo artista nel presentare).

avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da richiurci il Mer Ago 31, 2016 2:54 pm

Vero non conosco la storia, ma in parte mi stai dando ragione se è vero che perfino i maestri più bravi andando in Giappone hanno "aperto" gli occhi.

Ho guardato velocemente il libro che hai linkato, sicuramente alcuni aspetti estetici potrò col tempo capirli (in parte) ma devo ammetterlo, per limiti mentali e formazione troppo tecnica ho molta difficoltà a vedere le cose "artisticamente".

Chiudo, anche perchè non so se era nelle intenzioni di Giorgio far diventare questo annuncio una discussione.
avatar
richiurci

Messaggi : 982
Data d'iscrizione : 12.01.15
Età : 52
Località : Pessano (MI)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da stormymonday il Mer Ago 31, 2016 3:28 pm

Le regole vanno rispettate, punto.
Non aggirate ne tantomeno infrante, altrimenti a che te serve impararle? Fai di testa tua che fai prima no?
avatar
stormymonday

Messaggi : 285
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Prov. Ferrara

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Mer Ago 31, 2016 3:52 pm

Per Forcellone: conosco il testo del libro di cui parli, che guarda caso deriva dalla Scuola d'arte Bonsai, scuola che ha frequentato a suo tempo il mio maestro Edoardo Rossi con la guida del suo maestro Hideo Suzuki;
Il testo riguarda un segmento dell'estetica del bonsai, che a sua volta è una piccola (ma fondamentale) parte di ciò che riguarda il bonsai, l'estetica.
Ho passato lunghe ora ad esempio a discutere, a volte inutilmente, con bonsaisti che plasmano gli olivi e olivastri come dei pini...
Ma questo è già un altra storia, più avanzata; fintanto che qualcuno "sperimenta" il bonsai di ailanto, il problema estetico è ancora lontano!

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Mer Ago 31, 2016 3:58 pm

Caro Richiurci non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire.
Cosa vuoi che possa "sperimentare" "fuori dai canoni" uno che non ha MAI applicato i canoni.
E non tirate fuori quello che fanno i maestri giapponesi per favore.
Tutti questi "esperimenti" non sono nient'altro che tristi espedienti per appagare in nostro ego occidentale, avido di imporre noi stessi sulle piante o di dimostrare che abbiamo scoperto una tecnica rivoluzionaria che "nessuno prima di noi..."
Un bagno di umiltà ci servirebbe altro che.

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Mer Ago 31, 2016 5:13 pm

Per Frantore: ti ringrazio per la stima, sono lusingato.
Ma non trasformero' il post in un articolo. Un articolo deve contenere dati ed informazioni oggettive. Questo è semplicemente il mio pensiero che può essere condiviso o meno.
Per mia esperienza ho imparato che la disciplina alla lunga paga.

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 31, 2016 6:26 pm

stormymonday ha scritto:Le regole vanno rispettate, punto.
Non aggirate ne tantomeno infrante, altrimenti a che te serve impararle? Fai di testa tua che fai prima no?
Dovrei capire meglio cosa intendi per regole.
Hai letto il testo altrimenti non ci capiamo?
Le regole sono leggi. Noi confondiamo la parola regole con particolari da non trascurare.

Cosa dici della #regola# che si dice, se un difetto non si puo' correggere e nascondere si lavora su come evidenziarla?
Oppure una volta si discuteva con persone preparate sull'altezza del primo ramo. ci sono capolavoŕi che non rispettano questa regola e sono bellissimi.
Ora vado . Non ho il pc.

avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Dav86 il Mer Ago 31, 2016 7:34 pm

Forcellone ha scritto:
stormymonday ha scritto:Le regole vanno rispettate, punto.
Non aggirate ne tantomeno infrante, altrimenti a che te serve impararle? Fai di testa tua che fai prima no?
Dovrei capire meglio cosa intendi per regole.
Hai letto il testo altrimenti non ci capiamo?
Le regole sono leggi. Noi confondiamo la parola regole con particolari da non trascurare.

Cosa dici della #regola# che si dice, se un difetto non si puo' correggere e nascondere si lavora su come evidenziarla?
Oppure una volta si discuteva con persone preparate sull'altezza del primo ramo. ci sono capolavoŕi che non rispettano questa regola e sono bellissimi.
Ora vado . Non ho il pc.


Penso di aver capito il senso del discorso sulle REGOLE, parliamo dei rudimenti, dell'ABC, quello che manca a molta gente che inizia a far bonsai senza criterio e purtroppo continua così al posto di fare un corso e iniziare a capirci qualcosa.
Tu parli di cose ancora oltre, cioè discorsi di estetica appunto e di stilizzazione delle piante, ma prima bisogna tenerle in vita le piante Smile

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2196
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Dav86 il Mer Ago 31, 2016 7:38 pm

Giorgioc ha scritto:Per Forcellone: conosco il testo del libro di cui parli, che guarda caso deriva dalla Scuola d'arte Bonsai, scuola che ha frequentato a suo tempo il mio maestro Edoardo Rossi con la guida del suo maestro Hideo Suzuki;
Il testo riguarda un segmento dell'estetica del bonsai, che a sua volta è una piccola (ma fondamentale)  parte di ciò che riguarda il bonsai, l'estetica.
Ho passato lunghe ora ad esempio a discutere, a volte inutilmente, con bonsaisti che plasmano gli olivi e olivastri come dei pini...
Ma questo è già un altra storia, più avanzata; fintanto che qualcuno "sperimenta" il bonsai di ailanto, il problema estetico è ancora lontano!
Prima di arrivare a fare questi discorsi sull'estetica e sulle varie visioni del bonsai contemporaneo ne deve passare di acqua sotto i ponti...appunto.

_________________
avatar
Dav86

Messaggi : 2196
Data d'iscrizione : 12.01.15
Località : Torino

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Mer Ago 31, 2016 9:23 pm

Sono tanti anni che ho questa visione del bonsai, ma che sono un maestro e non lo sapevo?
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da bonzosai il Mer Ago 31, 2016 10:10 pm

Pienamente d'accordo con Giorgio... è innegabile che la disciplina, l'umiltà e quindi capacità di ascolto e apprendimento, sono caratteristiche imprescindibili di ogni forma d'arte e filosofia sia giapponese che orientale in genere e quindi anche di chi intende praticarle. Si imparano arti esterne per coltivare l'interno... cioè noi stessi.
avatar
bonzosai

Messaggi : 178
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 45
Località : Cesena-Romagna

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Gio Set 01, 2016 8:43 am

Per facilitarmi quanto provo a far comprendere inserisco una parte del testo che cito.
Per carità, non è una regola Very Happy da seguire e condividere. Siamo liberi di pensarla come vogliamo.
Io mi sono sempre trovato con questo pensiero e anni fa quando mi trovai a leggere il testo mi si è solo ben chiarito un mio pensiero, avevo già una mia teoria simile che seguivo.

(Forse io sono "avvantaggiato" per varie cose che mi porto dietro, non solo l'età Very Happy , ma anche perchè sono attirato da cose di altri paesi, come anche sono preso a "studiare" la storia e tutto quello che fa parte di costumi e usanze che spesso sono molte lontane da noi).

Vado:

“Regole”  (Inginocchiati quando dici questa parola, ragazzo!).

Regole, lacci! La frase “regole del bonsai” è una pessima terminologia. Questa disgraziata definizione è, per molti di coloro che si auto-proclamano entusiasti del bonsai innovativo, probabilmente responsabile del basso livello di intendimento dei principi fondamentali del bonsai. Le regole del bonsai non sono altro che alcune convenzioni artistiche che migliorano e semplificano un’immagine che l’artista vuole trasmettere ad altri come bella, espressiva ed evocativa (N. Lenz, 2002).
E’ importante che si capisca questa distinzione: le “regole” dell’arte sono guide per come comunicare, non cosa comunicare. Queste regole non sono altro che riferimenti ai fondamenti dell’arte applicati all’arte dei bonsai, nulla più. Queste regole non sono state inventate dai Giapponesi, né sono riportate in un qualche tomo rilegato in ferro. Cerchiamo di stare lontani da questo stupido termine.


PS: Tutto il testo in grassetto è preso dal testo tradotto in Italino, non è frutto del mio sacco.


Ultima modifica di Forcellone il Gio Set 01, 2016 10:19 am, modificato 1 volta
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Gio Set 01, 2016 9:18 am

Condivido quasi tutto Forcellone, non mi piace soltanto la tua definizione finale del termine "regole".
Secondo me Sarebbe stato meglio usare parole come "indicazioni" o similari.
Per me era importante in questo thread evidenziare quanto nel bonsai sia importante, soprattutto in fase di apprendimento, sottoporsi a "disciplina".
Forse anche questo termine è esagerato, ma a me piaceva in quanto a volte le parole entrano nella nostra mente e si ricavano un posticino...

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Gio Set 01, 2016 10:17 am

Non vorrei sporcare il tuo Thread con cose che forse tu non volevi, chiedo scusa e se vuoi puoi anche pulire se è il caso.

Non ho capito dove non fila, forse ho scritto cose non chiare o errate, posso rivedere se mi evidenzi la parte che non condividi e vedere se riflettendoci sopra mi sono sbagliato.

So benissimo che queste cose trovano persone valide del settore con idee differenti di pensiero, ma visto che siamo qui io ci provo, non voglio far cambiare idea a nessuno, ma almeno far vedere il mio pensiero.

Il bonsai in realtà è iniziato come una forma d'arte "intima" legata alla cultura, filosofia ma soprattutto la religione di un paese. Il tutto doveva anche tramettere dei significati con dei valori. Per alcuni popoli ci sono state anche esigenze di coltivare come spostare le proprie spezie ecc.
Poi il Giappone le ha elaborate lavorando anche su altri aspetti con maestri riconosciuti e anche questi hanno avuto idee differenti tra loro.

Posso postare per mia comodità delle info prese in rete in altri siti che fanno il riassunto di molti anni di storia bonsai e l'evoluzione nel tempo. (Personalmente mi piace l'evoluzione che ha avuto, ma anche poter possedere dei bonsai nelle varie epoche e come erano alle origini, non sono per una sola scuola).
Sicuramente non è arrivato ad oggi e si fermerà, non penso che sia la capolinea, chissà che altre strade prenderà negli anni.

Di solito in molti cercano info e testi sul bonsai solo sulla parte tecnica, in pochi sono interessati da questi aspetti filosofici, forse perchè la mentalità Occidentale "cozza" con quella Orientale e non capiamo bene il loro linguaggio legato alla loro cultura.
Questo simbolo ideogramma 盆栽 è stato tradotto pianta in vaso, ma in realtà c'è anche altro che poi parla di arte applicata dall'umo sulla pianta nel vaso.

PS: scrivo con poche parole e forse anche male cose che nei testi sono indicate con molte pagine, per cui se serve rivedo e correggo.


Ultima modifica di Forcellone il Gio Set 01, 2016 10:59 am, modificato 2 volte
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Gio Set 01, 2016 10:24 am

Giorgioc ha scritto:
.... Per me era importante  in questo thread evidenziare quanto  nel bonsai sia importante, soprattutto in fase di apprendimento,  sottoporsi a "disciplina".
Forse anche questo termine è esagerato, ma a me piaceva in quanto a volte le parole entrano nella nostra mente e si ricavano un posticino...

Personalmente sono molto contento della tua iniziativa, sperso solo di dare un mio piccolo contributo con delle info.
Mi sembra che le mie informazioni possono trovare dello spazio proprio sotto la voce che citi "disciplina", evidenziano il perché c'è nelle origini questa disciplina, ma posso anche sbagliare, ... e molto vasto e non facile l'argomento, poi chi la vede in modo differente può dire la sua. Solo che una cosa è il proprio parere personale e una cosa è la storia documentata presa da fonti "attendibili" o testi.
avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Gio Set 01, 2016 10:28 am

[quote="Giorgioc"]Condivido quasi tutto Forcellone, non mi piace soltanto la tua definizione finale del termine "regole".
[quote]

Non mi piace l'utilizzo di "questo stupido termine", tutto qui.
Cool

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Forcellone il Gio Set 01, 2016 10:45 am

Giorgioc ha scritto:
Giorgioc ha scritto:Condivido quasi tutto Forcellone, non mi piace soltanto la tua definizione finale del termine "regole".


Non mi piace l'utilizzo di "questo stupido termine", tutto qui.
Cool

Non l'ho scritto io, fa parte del testo tradotto. Very Happy Ora ho evidenziato il testo nel precedente post in grassetto. Wink
Come dice chi ha tradotto il libro: la traduzione non è stata facile per lui e forse qualcosa può non tornare..... cheers

Io avrei scritto che le Regole nel bonsai le trovo "limitative" se le interpretiamo alla maniera che conosciamo noi occidentali.
Da noi la regola è come dire..... è una legge.
Se è una legge non puoi trovare scappatoie, la rispetti punto.
Ma se volgiamo provare ...... cerchiamo le varie regole nel mondo bonsai e ti faccio vedere come trovo foto in rete di bonsai di valore che non le rispettano.
Esempio: possiamo allargare il tiro anche agli elementi: muschio , vasi , colori ecc. Per alcuni il bonsai deve avere il muschio è una regola, ma dove? Ci sono bonsai vincitori di concorse che non erano stati preparati con del muschio sul terreno ma hanno vinto o comunque si sono piazzati bene.
- Il vaso deve avere delle misure ben definite, ma se uso una lastra aggiro le regole del vaso.
- il primo ramo basso deve stare a i 2/3 dell'altezza, ma dove? Ti posto bonsai di elevato valore e questi hanno il primo ramo sopra o sotto questa regola.

Se poi consideriamo che un bonsai è in continua evoluzione facciamo sempre in tempo a correggere cose che possono stonare e non rispettano quello che per alcuni è regola che ricordo dovrebbe significare legge. Non sono le regole che fanno un bonsai bello, sono fattori estetici anche personali che spesso trovano anche i maestri di diversi pareri, non è la regola che migliora il bonsai.

Ora vado, poi rileggo con calma.

avatar
Forcellone

Messaggi : 1851
Data d'iscrizione : 13.01.15
Località : Pomezia/Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da francobet il Dom Set 04, 2016 2:56 pm

rileggerò tutto con calma e poi intervengo anche io....

il matusalemme della baracca!!

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1331
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da daniele il Dom Set 04, 2016 4:42 pm

Ma qui si sta a spaccare il capello a metà, ragazzi Smile
Condivido in toto quanto sostiene Giorgio col suo intervento di apertura, poi però mi smarrisco; mi sembra che, col fare della filosofia sui termini, si cada nell' italica abitudine di perdersi in mille argomentazioni, sul tipo di quelle che ci trasformano in un paese di 60 milioni di CT di calcio Smile
Disciplina è un termine che presuppone un insegnamento, un maestro che infonda il suo sapere ai discepoli e, per quanto possano essere utili i libri ed i forum, è solo  un maestro, a sua volta discepolo di un precedente maestro, ecc. ecc. che può guidare un adepto sulla strada della disciplina ed ortodossia bonsai.  
Detto giapponese: CHI ASCOLTA DIMENTICA, CHI VEDE RICORDA, CHI FA IMPARA
Ho cominciato a capire qualcosa (dopo trent' anni di arrabattamenti) solo dopo aver cominciato ad iscrivermi ad un circolo bonsai e ad aver visto qualche vero bonsai in mostra Smile
Perché Giorgio, per quanto che ho avuto modo di conoscere ed apprezzare di lui in questi anni, si sia mosso con tanta fermezza, la dice lunga Smile
Però esistono anche persone meno "illuminate" ( nessuna ironia, eh) e persone creative e fantasiose alla Richi che seguono il forum e sarebbe un peccato perderle per strada.

Richiurci ha scritto:In effetti due sezioni del forum, "i miei primi bonsai"  e "coltivazione bonsai e prebonsai" nonostante il titolo sono molto ricche di 3d "discutibili" che oscurano e rendono meno visibili 3d relativi a bonsai e esperienze degne di tale nome.
Forse, ed è solo una proposta, sarebbe opportuno creare una sezione dedicata ai "pivelli" o alle sperimentazioni fuori dai canoni (bonsaistici e/o botanici), in modo che sia più chiaro a chi legge il forum che in quella sezione non si parla propriamente di bonsai e le cose che si leggono vanno interpretate, vagliate e considerate come qualcosa di diverso. Che possono essere sbagliate e inaccettabili.
Creare una sezione tipo : " Le vostre ca....te" (usando un termine più consono Smile ) per non usare il  controverso  "sperimentazione" contribuirebbe a mantenere più alto il livello di discussione sulle altre sezioni.
Non credo che l' impostazione degli argomenti del Forum sia stata consegnata sul monte Sinai al padre fondatore, sotto forma di lastra di pietra scolpita.
Altri forum hanno impostazioni diverse; non migliori né peggiori, solo diverse Smile
Con stima (verso tutti).
avatar
daniele

Messaggi : 518
Data d'iscrizione : 13.01.15
Età : 68
Località : SAN DONA' DI PIAVE - VE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da francobet il Lun Set 12, 2016 10:12 pm

ci sono...
allora devo ammettere, mio malgrado, che concordo al 100% con Giorgio ( a dire le verità mi ha pagato..)
sul fatto della natura e del rispetto del mondo vegetale ( che amo e rispetto in modo particolare 9, che era presente prima del genere umano e ci sopravviverà, sono totalmente daccordo.
prima regola che ritengo indispensabile e ripeto in modo martellante quando tengo corsi a principianti, è la conoscenza del mondo vegetale.
o la impari, e la sai o non fai nulla se non coltivare piante di plastica..forse..e poche minchiate.
poi passiamo alle regole...beh chi inizia a fare bonsai, come in tutte le cose della vita, è cosa scaltra rispettarle.
nulla ci vieta di provare, però una base ci vuole...
poi se un domani si diventa "qualcuno" allora forse qualche sregolatezza è concessa ( vedi l'albero con palchi seminati di Dal Col, il pupazzo con barattoli di tonno come pianta di Saporiti , il vaso copertone di ..non mi ricordo..) ma si ci deve aspettare critiche come piovesse....
però i migliori sono sempre chi ha una regola di base..cosa che, detta da me, è davvero strana....visto il lavoro che faccio nella vita.
leggere certe cose da chi, matusalemme come me, ha iniziato senza la possibilità di pescare in rete, è ...demoralizzante....
tropo spesso leggo domande , in particolare su FB, davvero imbarazzanti...magari postate da uno che passa da un server su marte, con chissà quale artifizio elettronico a me totalmente sconosciuto, che però gli tira il culo cercare in rete....

non so cosa ho scritto di preciso...ma oggi è una giornata strana.

_________________


avatar
francobet

Messaggi : 1331
Data d'iscrizione : 11.01.15
Età : 57
Località : Serramazzoni ( MO )

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Giorgioc il Mar Set 13, 2016 12:02 am

Proprio oggi ad esempio è stato rinfrescato un thread che parla di innesti "innovativi".
Ma cosa vuoi innovare, se non hai MAI fatto un innesto in vita tua?
Mi sono volutamente tenuto lontano e continuerò a farlo, dalle "regole" giapponesi nella mia visione di disciplina. Non le conosco ancora a sufficienza per criticare e tanto meno per "superarle

_________________
avatar
Giorgioc

Messaggi : 1312
Data d'iscrizione : 09.01.15
Età : 56
Località : Montagnana (PD)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Bonsai e disciplina

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum